Vita da single

Pubblicato il 6 Febbraio 2019 da Veronica Baker

Sleeping single – I will wait for you
Sleeping single – ‘til you change your mind
Sleeping single – I will wait for you
‘til time has gone by

Roxette – Sleeping Single”


E’ una condizione, quella delle persone single, che per qualcuna è obbligata.
Per altre invece è una scelta.

Il vocabolario alla voce single recita : ”persona che vive sola, soprattutto se celibe o nubile”.

Il mercato “coccola” questa categoria, considerandola più propensa alla spesa.
Ma emerge sempre più la difficoltà di essere solo per chi ha un reddito medio/basso.

Vita da single

Vita da single
Il discorso di base è piuttosto semplice…

Il caso non riguarda più soltanto anziani e pensionati.

Infatti nel mondo occidentale c’è la tendenza a voler tassare sempre di più i/le single, visti come coloro che si si possono ancora permettere dei “lussi” a discapito di chi ha moglie (o marito) e figli.

Il discorso di base è piuttosto semplice.

Un (od una) single con capacità professionali e mediamente acculturato può muoversi in libertà e gestirsi in modo autonomo.

Una famiglia, invece, è vista come un qualcosa da mungere e da spolpare fino all’osso : datore di lavoro (multinazionali od enti pubblici), sistema sanitario, sistema previdenziale, banche.

Basta guardare i messaggi subliminali proprosti dalla pubblicità.

Coppie con lei bellissima, lui in carriera, un bimbo sempre allegro e sorridente.
Sereni e benestanti, casa in un quartiere residenziale, macchina parcheggiata sulla strada.

Una situazione che nel mondo reale esiste molto raramente.



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page