Uno tsunami di proporzioni bibliche ?

Pubblicato il 24 Ottobre 2021 da Veronica Baker

Le Super Armi possono essere utilizzate per destabilizzare l’intero pianeta Terra.

Veronica Baker


Uno tsunami di proporzioni bibliche ?

Quando il vulcano Cumbre Vieja di La Palma ha iniziato ad eruttare il 10 settembre 2021 (10.9.2021, numerologia da evidenziare), è diventato immediatamente il centro di un’intensa attenzione a livello mondiale.

Una preoccupazione decisamente appropriata, perché quest’isola è l’unico luogo nel globo terrestre che ha le potenzialità di generare uno tsunami in grado di distruggere l’intera costa orientale del Nord America (oltre che la zona costiera della penisola iberica, la zona atlantica della Francia ed in generale tutte le zone atlantiche dell’Europa, l’Inghilterra, l’Irlanda, l’Islanda, tutte le isole caraibiche, le coste del Venezuela e del Nord Est del Brasile).

La Cumbre Vieja è una cresta vulcanica attiva sull’isola di La Palma nelle Isole Canarie in Spagna.
Il suo toponimo spagnolo significa letteralmente “Picco Vecchio” e si trova nel sud dell’isola.

La Palma è la quinta isola più grande delle Canarie, ed è nota nel mondo per ospitare sia il Parco Naturale della Cumbre Vieja, sia il ben noto “Percorso dei Vulcani (Ruta de los Volcanes)

Infatti sin dagli anni ’90 diversi scienziati hanno studiato da vicino il fenomeno, entrando anche all’interno del vulcano allora dormiente.

L’evidenza geologica suggerisce che durante una futura eruzione, il vulcano Cumbre Vieja sull’isola di La Palma potrebbe subire un cedimento catastrofico del suo fianco occidentale, facendo cadere lasciando cadere in mare da 150 a 500 km3 di roccia.

Si si utilizza una stima geologicamente ragionevole del movimento franoso, possiamo ipotizzare un modello delle onde dello tsunami prodotte da un tale collasso.

Queste onde generate dal run-out di un blocco di scivolo di 500 km3 (150 km3) a 100 m/s potrebbe transitare l’intero bacino atlantico e attraversare l’Oceano ed arrivare fino alle Americhe con onde dai 10 ai 25 m di altezza. (Steven N. Ward, Simon Day (2001) Cumbre Vieja  Volcano – Potential collapse and tsunami at La Palma, Canary Islands, American Geophysical Union, DOI : 10.1029/2001GL013110)

Già a quei tempi scoprirono che l’intero fianco sud-ovest del vulcano nei secoli è diventato instabile e potrebbe scivolare nell’Oceano Atlantico.



Una massa di terra instabile grande quanto l’isola di Manhattan, che genererebbe immediatamente uno tsunami.



I modelli al computer – quelli nel video qua sopra – hanno mostrato che lo tsunami colpirebbe la costa orientale degli Stati Uniti entro 7-8 ore, distruggendo quasi tutte le principali città, con un muro d’acqua alto da 30 a 50 metri.
Un’ondata che potrebbe durare da 5 a 45 minuti e che potrebbe inondare fino a 12-15 miglia nell’entroterra (in questo caso occorre usare il condizionale perchè è impossibile riuscire a calcolare la portata del disastro).

In questo momento, osservando ciò che sta succedendo negli ultimi giorni nell’isola di La Palma, è possibile notare questa mappa (Figura 1) :


Uno Tsunami di proporzioni bibliche
Fig 1 : I punti rossi indicano i terremoti in corso intorno al vulcano in eruzione.

Ecco uno zoom della medesima nella Figura 2 :


Uno Tsunami di proporzioni bibliche
Fig 2. : ingrandimento della mappa

Ed ancora più nel dettaglio nella Figura 3 :


Uno Tsunami di proporzioni bibliche
Fig 3 : Una immagine non è del tutto corretta, perché non mostra tutto lo sciame continuo di terremoti sull’isola di La Palma che si sta verificando da settimane. Una mappa migliore in 3D è quella che si trova sul sito dell’Instituto Geográfico Nacional di Madrid, come nel link mostrato poche riche sotto.

Quasi un perfetto schema a griglia.
Non è assolutamente possibile che sia naturale.

Ed in realtà l’immagine appena presentata non è del tutto corretta, perché non mostra tutto lo sciame continuo di terremoti sull’isola di La Palma che si sta verificando da settimane.
Una mappa migliore in 3D è quella che si trova sul sito dell’Instituto Geográfico Nacional di Madrid.

Cosa penso riguardo questo fenomeno ?

A costo di passare per la solita “complottologa” (o “complottista” nel linguaggio comune, ma la prima definizione è quella più precisa), ritengo che in questo momento l’isola di La Palma sia deliberatamente attaccata da un qualche tipo di tecnologia di tipo militare, molto probabilmente una Super Arma (quasi sicuramente HAARP) che ha preso come target quest’isola per provare a causare uno tsunami indotto.

D’altra parte, ormai sappiamo come praticamente quasi tutti i cosiddetti disastri “naturali” che si sono succeduti negli ultimi 15-20 anni siano in realtà stati “indotti” dall’uomo.

Lo schema di attacco mostrato sopra indica che l’intenzione è indebolire deliberatamente il fianco posto a sud-ovest dell’isola di La Palma, esattamente quello dove si trova la massa di terra instabile.

In questo modo sarebbe generato uno scivolamento dell’isola nell’oceano e conseguentemente uno tsunami che potrebbe letteralmente spazzare via la costa orientale degli Stati Uniti (e non solo, come abbiamo appunto visto nel video precedente).

Per semplicità nella prossima analisi mi riferirò agli USA, ma si potrebbe sostituire USA con qualsiasi paese che venga travolto dal disastroso tsunami.

In teoria, un vero e proprio atto di guerra nei confronti degli USA stessi.
A meno che, naturalmente, non sia il governo degli Stati Uniti a farlo volontariamente.

Ipotesi molto inquietante, ma perfettamente fattibile.
Lo scopo sarebbe causare una vera e propria calamità che spazzerebbe via milioni di persone. che in questo modo non peserebbero più sul welfare.

Ragionando in modo macabrolo stesso modo in cui progettano i peggiori disastri i cosiddetti oscuri appartenenti al cosiddetto Nuovo Ordine Mondialela maggioranza della popolazione che per anni ha pagato i contributi per la previdenza sociale non sopravviverebbe.

Un grandissimo risparmio per le casse dello Stato, oltre che “un bel passo in avanti” (usando una locuzione a loro tanto cara) verso la de-popolazione del pianeta Terra.

La stessa macabra logica utilizzata per il “virus farsa” ed il conseguente “avvelenamento” degli anziani e delle fasce più deboli.

Uno Tsunami di proporzioni bibliche
Una perfetta scusa per implementare la legge marziale a livello nazionale…

Inoltre, dopo qualche giorno, in seguito ai disordini che immediatamente scoppierebbero un po’ dappertutto, sarebbe una perfetta scusa per implementare la legge marziale a livello nazionale.

Le sedi principali di tutte le più grandi banche americane sarebbero immediatamente distrutte.
La città di New York completamente annientata.

Ed in questo modo il governo potrebbe giustificare sia l’acquisizione di praticamente tutto.
Perchè non sarebbe più in grado di pagare il suo debito di 28 Trilioni di Dollari.
Quindi sarebbe necessaria la cancellazione del debito pubblico USA.

Ed a partire da questo momento, il governo USA potrebbe iniziare ad implementare senza alcun intoppo il cosiddetto “Great Reset”.

Una ricostruzione di fantasia ?
Forse, quantomeno me lo auguro.

Ma è assolutamente evidente che – nonostante sia possibile che il vulcano Cumbre Vieja possa essersi risvegliato in modo naturale (ma la data del 10 Settembre 2021 è decisamente sospetta) – a partire dal 22 ottobre 2021 è evidente che ci sia un qualche tipo di attacco diretto di origine umana, quasi certamente militare.

E ieri 23 Ottobre ha iniziato a crollare la parte principale del cono del vulcano.



Mentre qui è visibile la situazione di Cumbre Vieja in tempo reale.


【LIVE】 Volcano Eruption in La Palma HD Cam | SkylineWebcams


A mio parere “qualcuno” (indovinate a chi mi riferisco ?) sta cercando a tutti i costi un disastro naturale di proporzioni bibliche.
E purtroppo forse lo otterrà, perchè effettivamente alla fine l’isola potrebbe essere abbattuta.

Fonti non ufficiali provenienti dall’esercito spagnolo riportano che la situazione a La Palma sta diventando sempre più difficile.
Ma i mass-media tacciono, per l’allarme sociale che ne potrebbe conseguire.

Un piano assolutamente folle

Queste sono le basi per approfondire il discorso che ho iniziato ad affrontare nel post precedente e che servono per comprendere l’incredibile diabolicità del piano del cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale.


Un piano assolutamente folle


Attualmente nel globo terrestre ci sono 14 placche maggiori (o principali) e 43 placche minori (o secondarie).

Le 14 grandi placche tettoniche sono :

Il piatto africano. Copre l’intero continente africano e si estende verso l’oceano che lo circonda, tranne nella sua parte settentrionale.
La placca antartica. Copre completamente l’Antartide, per poi espandersi negli oceani circostanti lungo i suoi quasi 17 milioni di chilometri quadrati.

Il piatto arabo. Si trova sotto la penisola arabica e fa parte del cosiddetto Medio Oriente, proviene da una frattura della placca africana e detiene il 43% delle riserve mondiali di gas e il 48% delle riserve petrolifere.
Il piatto di Cocos. Si trova alla base dell’Oceano Pacifico nella regione della costa occidentale dell’America centrale, appena al largo della placca caraibica, sotto la quale forma gli archi vulcanici della regione centroamericana.

Il piatto di Nazca. Situato sotto l’Oceano Pacifico orientale, al largo delle coste del Perù, dell’Ecuador e della Colombia, nonché delle regioni centrali e settentrionali del Cile, è subdotto nella placca sudamericana, formando così la catena montuosa delle Ande.
La targa di Juan de Fuca. Un piccolo piatto situato sul lato occidentale della placca nordamericana, sulle coste del Pacifico della California, dell’Oregon, di Washington e della Columbia Britannica. Questo, insieme alla placca Cocos e alla placca Nazca, deriva dalla disintegrazione della vecchia placca Farallón circa 28 milioni di anni fa.

Il piatto caraibico. Come indica il nome, si trova nella regione dei Caraibi, a nord del Sud America e ad est del Centro America, e si estende per oltre 3,2 milioni di chilometri quadrati. Copre una porzione continentale centroamericana (Guatemala, Belize, Honduras, Nicaragua, El Salvador, Costa Rica, Panama e lo stato messicano del Chiapas), oltre a tutte le isole del Mar dei Caraibi.
Il piatto del Pacifico. Uno dei più grandi del pianeta, copre quasi l’intero oceano con lo stesso nome, e presenta numerosi “punti caldi” e zone sismiche o vulcaniche, soprattutto verso le Hawaii.

La placca eurasiatica. Coprendo un territorio di 67.800.000 chilometri quadrati, questo enorme piatto copre tutta l’Eurasia (Europa e tutta l’Asia), ad eccezione del subcontinente indiano, dell’Arabia e di parte della Siberia. Si estende anche per diversi chilometri sulla parte orientale dell’Oceano Atlantico settentrionale.
Il piatto filippino. Situata nell’Oceano Pacifico, a est delle Filippine, è una placca in subduzione proprio nella regione della Fossa delle Marianne. È piuttosto piccolo rispetto ai suoi vicini.

Il piatto indo-australiano. Come suggerisce il nome, questo piatto si estende dal confine indiano con Cina e Nepal, attraverso l’intero subcontinente indiano, l’Oceano Indiano e l’intera Australia e Melanesia, culminando in Nuova Zelanda. È il risultato della fusione delle antiche placche australiane e indiane circa 50 milioni di anni fa.
Il piatto nordamericano. Ospita il Nord America nella sua interezza, compresa la Groenlandia, così come gli arcipelaghi di Cuba, le Bahamas, metà dell’Islanda e parte degli oceani del Nord Atlantico, il ghiacciaio artico e il territorio siberiano. È il piatto più grande del pianeta.

Il distintivo della Scozia. Situato all’incrocio degli oceani del ghiacciaio Pacifico, Atlantico e Antartico, nel sud del Sud America. È un piatto piccolo e relativamente recente, nato nel Cenozoico. Ha un’intensa attività sismica e vulcanica.
Il piatto sudamericano. Proprio come il continente con cui condivide il nome, questa placca si trova al di sotto dell’intero Sud America, estendendosi anche in direzione sud-est verso l’Oceano Atlantico meridionale.



I movimenti delle placche esistono da milioni di anni e determinano alcune caratteristiche geografiche del pianeta Terra.
Nel video precedente è possibile notare come le placche tettoniche si muovano da almeno un miliardo di anni.

Il movimento delle placche tettoniche è responsabile della comparsa di montagne, vulcani, terremoti, la formazione di pieghe e faglie geologiche, l’espansione degli oceani, lo spostamento dei continenti ed è anche associato ai depositi di minerali e petrolio.

Il movimento delle placche è sempre esistito ed è del tutto normale, rispondendo ai movimenti della crosta terrestre.
Tutto questo viene insegnato nella scuola primaria (almeno, così dovrebbe essere).


Un piano assolutamente folle


Sulle linee di faglia è normale avere terremoti e vulcani che eruttano lava.

Questo è sempre accaduto ed il continuo movimento sismico è normale, come si può per esempio vedere in questa immagine (cerchi rossi).
Ad esempio Il famoso Anello di Fuoco del Pacifico è noto per la sua grande attività sismica e vulcanica.


Un piano assolutamente folle


L’Anello di Fuoco esiste a causa dell’interazione tra le placche tettoniche.
In un certo senso, segna il confine fra molte grandi placche, tra cui la placca del Pacifico, la placca sudamericana, la placca di Nazca, la placca nordamericana, la placca filippina e la placca australiana.


Un piano assolutamente folle


Nella figura qui sopra possiamo notare alcune zone abbastanza “calde” dal punto di vista sismico.

Da un lato abbiamo la parte meridionale (1), la faglia che unisce la placca sudamericana e quella africana.
Dall’altra parte abbiamo tutta la parte settentrionale (2), la faglia che unisce le placche africana, eurasiatica e araba.

In questa parte c’è la zona del Mar Egeo che recentemente è abbastanza calda da un punto di vista sismico.

“Il giorno 27 Settembre 2021 un terremoto ha scosso l’isola greca di Creta, il bilancio è di almeno un morto e nove feriti.
La scossa di magnitudo 5,8 ha causato il crollo di diversi edifici, la caduta di pali della luce e il blocco delle strade”.

Dall’altra parte invece abbiamo l’area del Mare di Alboran, dove viene segnalato un incessante aumento sismico sin dal 2020.

Il Mare di Alboran (dall’arabo البحران, al-Baḥrān) è la porzione più occidentale del Mar Mediterraneo, situata tra la penisola iberica e il nord dell’Africa (Spagna a nord e Marocco e Algeria a sud).
Lo stretto di Gibilterra, che si trova all’estremità occidentale del Mare di Alboran, collega il Mediterraneo con l’Oceano Atlantico.


Un piano assolutamente folle


Più a ovest del Mare di Alboran, nell’Atlantico, anche quella stessa linea sta segnalando terremoti e più in alto in Islanda vengono segnalati già più di 1000 terremoti.

Più di 1000 terremoti sono stati rilevati vicino al monte Keilir nelle ultime 24 ore, di cui uno è stato localizzato con una magnitudo massima di 4,2 il 2 ottobre.
Quattro terremoti sono stati registrati durante le ultime 24 ore con magnitudo 3 o più, situati a circa 1,3 km a SW di Keilir. Si sono verificati terremoti nella penisola di Reykjanes e nell’angolo sud-ovest.

Poi abbiamo la zona della placca araba (3), altra zona dove la sismicità è aumentata.


Un piano assolutamente folle


Abbiamo anche la zona ad est della placca africana che tocca la placca australiana (4) e dove si registrano forti terremoti.

Fondamentalmente il concetto è che “qualcuno” sta provando a “muovere” la placca africana.
Potenzialmente un fatto devastante.


Un piano assolutamente folle


Questa è una copertina della celebre rivista (massonica) TIME.
Traducendo : il tempo del “Great Reset”

Ma io (putroppo) da buona “complottologa” vedo molto di più di questo.
Per prima cosa, provate ad osservare con attenzione la parte che gli operai stanno “smontando”.
Guardate nel dettaglio.

È il piatto africano.


Un piano assolutamente folle


Vedo anche due frecce.
Una che punta verso destra ed un’altra che punta verso l’alto.

Io interpreto questo disegno come il tentativo di modificare il naturale movimento del piatto africano verso est e verso nord.
Come se “qualcuno” volesse provare a spingere la placca africana verso destra sul lato sud-ovest e in alto sul lato sud-est.


Un piano assolutamente folle


Avete compreso la direzione dove stanno spingendo ?
Ecco perché la parte settentrionale (Europa) sta resistendo al movimento…

Ora arriva la parte più difficile, sia da comprendere che da accettare.
Anche perchè si inizia ad entrare nella numerologia dei soliti noti, gli oscuri, alias satanisti/talmudisti/sionisti.


Un piano assolutamente folle


Lo so, ci vuole molta fantasia ed anche un po’ essere “visionarie” (o “pazze”, a seconda dei punti di vista).
Ma nella stessa copertina del Time vedo anche un 11.9.

Una data molto speciale, come ben noto.
L’11/9/2001 le Torri Gemelle furono attaccate.

Ma perchè proprio questo numero ?

A questo punto devo citare un personaggio che in Europa è decisamente poco noto, ma che in America, in particolare in tutta l’America del Sud è molto conosciuto per i suoi disegni considerati “profetici” : Benjamin Solari Parravicini.

Benjamin Solari Parravicini è stato un pittore e gallerista argentino, molto noto in America Latina per quelli che alcuni considerano disegni profetici e relativi commenti.

Tra il 1936 e il 1972, Parravicini fece più di mille disegni “profetici”, che descrisse come “psicografie” : alcuni in effetti hanno prodotto diversi grandi eventi mondiali, tra cui l’arrivo della televisione, la comunicazione satellitare, la fecondazione in vitro, che il primo essere nello spazio sarebbe stato una cagnolina (Laika), e soprattutto gli attentati dell’11 settembre.

Quest’ultimo ha fatto guadagnare all’artista l’attenzione mondiale all’indomani degli attacchi, con l’immagine della “profezia” (del 1939) raffigurante due schizzi della Statua della Libertà, uno con edifici che crollano sullo sfondo e un messaggio che affermava quanto segue :

“La libertà del Nord America perderà la sua luce.
La sua torcia non illuminerà più come ieri, e il monumento sarà attaccato DUE volte”.


Un piano assolutamente folle





Analizziamo con molta attenzione queste parole.
Il monumento (cioè la Statua della Libertà) sarà attaccato DUE volte.

Quindi due volte 9.11.
Due eventi simili all’Undici Settembre.
Una è già avvenuta nel 2001.

Ora la domanda da un milione di dollari.
Se il secondo 11 settembre – almeno secondo le profezie del “visionario” Benjamin Solari Parravicini – è una inondazione a New York, quale evento potrebbe causare un simile tsunami ?

Ricordiamoci che abbiamo a che fare con degli oscuri satanisti/sionisti/talmudisti.

Apocalisse 8: 7-8

“Il primo angelo suonò, e ci fu grandine e fuoco mischiato a sangue, e furono scagliati sulla terra ; un terzo degli alberi fu bruciato, e tutta l’erba verde fu bruciata.
E il secondo angelo suonò, e come una grande montagna ardente di fuoco fu gettata nel mare ; e la terza parte del mare fu trasformata in sangue”.



Nella prima parte del post, ho scritto :

Quando il vulcano Cumbre Vieja di La Palma ha iniziato ad eruttare il 10 settembre 2021 (10.9.2021, numerologia da evidenziare), è diventato immediatamente il centro di un’intensa attenzione a livello mondiale.

Una preoccupazione decisamente appropriata, perché quest’isola è l’unico luogo nel globo terrestre che ha le potenzialità di generare uno tsunami in grado di distruggere l’intera costa orientale del Nord America (oltre che la zona costiera della penisola iberica, la zona atlantica della Francia ed in generale tutte le zone atlantiche dell’Europa, l’Inghilterra, l’Irlanda, l’Islanda, tutte le isole caraibiche, le coste del Venezuela e del Nord Est del Brasile).

Infatti sin dagli anni ’90 diversi scienziati hanno studiato da vicino il fenomeno, entrando anche all’interno del vulcano allora dormiente.

Già a quei tempi scoprirono che l’intero fianco sud-ovest del vulcano nei secoli è diventato instabile e potrebbe scivolare nell’Oceano Atlantico.
Una massa di terra instabile grande quanto l’isola di Manhattan, che genererebbe immediatamente uno tsunami

I modelli al computer hanno mostrato che lo tsunami colpirebbe la costa orientale degli Stati Uniti entro 7-8 ore, distruggendo quasi tutte le principali città, con un muro d’acqua alto da 30 a 50 metri.
Un’ondata che potrebbe durare da 5 a 45 minuti e che potrebbe inondare fino a 12-15 miglia nell’entroterra (in questo caso occorre usare il condizionale perchè è impossibile riuscire a calcolare la portata del disastro).



State iniziando adesso a capire in cosa consistono tutti i loro esperimenti di geoingegneria ?
Stanno cercando di spostare il piatto africano per reindirizzare tutto il flusso di lava in modo tale da… lo avete compreso, vero ?

In poche parole questi oscuri talmudisti/satanisti/sionisti sanno giocando ancora una volta a fare Dio.

L’ideologia satanica della cosiddetta Cabala si riflette nel voler essere a tutti i costi Dio sostituendo Dio stesso, ecco il perchè dell’odio permanente contro il Creatore e la volontà assoluta nel voler corrompere il frutto del suo creato, cioè l’Umanità.

Analizziamo adesso in modo scientifico la situazione.

Al di là delle “profezie” di Benjamin Solari Parravicini appena citate, oppure di Pedro Romaniuk, esiste sin dal 2001 (l’anno dell’11 Settembre, coincidenza anche questa ?) come ho citato nella prima parte uno studio approfondito sui potenziali effetti catastrofici di Cumbre Vieja :

L’evidenza geologica suggerisce che durante una futura eruzione, il vulcano Cumbre Vieja sull’isola di La Palma potrebbe subire un cedimento catastrofico del suo fianco occidentale, facendo cadere lasciando cadere in mare da 150 a 500 km3 di roccia.

Si si utilizza una stima geologicamente ragionevole del movimento franoso, possiamo ipotizzare un modello delle onde dello tsunami prodotte da un tale collasso.

Queste onde generate dal run-out di un blocco di scivolo di 500 km3 (150 km3) a 100 m/s potrebbe transitare l’intero bacino atlantico e attraversare l’Oceano ed arrivare fino alle Americhe con onde dai 10 ai 25 m di altezza. (Steven N. Ward, Simon Day (2001) Cumbre Vieja Volcano – Potential collapse and tsunami at La Palma, Canary Islands, American Geophysical Union, DOI : 10.1029/2001GL013110)

Ecco inoltre un documentario del 2005 che spiega esattamente gli studi effettuati nel 2001 da Steven Ward e Simon Day.



Il punto fondamentale di cui dobbiamo inoltre tenere sempre conto è che siamo nel bel mezzo della cosiddetta Agenda 2030 che – come ben noto – si basa essenzialmente sullo spopolamento globale.

I pericoli nei confronti della intera Umanità sono reali : il cosiddetto Great Reset di Klaus Schwab, le esercitazioni Cyber Polygon sempre organizzate dal medesimo criminale, un continuo ricordare black-out energetici quest’inverno in Europa (ed in generale in tutto il mondo).



E mentre i cosiddetti globalisti stanno come al solito mettendo le mani avanti (con le loro copertine “predittive” e le loro rappresentazioni “sataniche”) “predicendo” delle possibili “future” catastrofi, i media ufficiali iniziano timidamente a parlare di “pericoli reali” di uno tsunami e di “esercitazioni” in Andalucia per simulare un evento del genere.

Tenendo conto anche di ciò che sta succedendo nel mondo con la farsa del “virus killer” e le inoculazioni, si sta creando un cocktail di eventi negativi assai pericoloso per la intera Umanità.


Un piano assolutamente folle


Nel 2018, Belgio, Francia, Italia, Portogallo, Romania e Spagna hanno organizzato una esercitazione chiamata “EU RIWATEREX 2018” , che altro non è che una simulazione europea su larga scala di uno scenario di inondazione organizzata dalla direzione generale delle diverse protezioni civili, cofinanziata dalla cosiddetta Commissione europea (per chi non lo sapesse, il vero parlamento europeo, l’unico che ha potere legislativo e che ovviamente non è stato eletto da nessuno).

Già nel 2015 era già stata simulata una esercitazione simile denominata West-tsunami, che aveva coinvolto Spagna, Portogallo e Marocco.

Naturalmente non è possibile dare una data precisa di quando questo evento devastante per la Umanità possa eventualmente accadere, e soprattutto la speranza è che non succeda davvero mai tutto questo.

Ma considerando i personaggi che in questo momento tengono le fila della umanità, e soprattutto le loro finalità, occorre tenere presente anche gli scenari più apocalittici.
In modo tale da non essere presi assolutamente alla sprovvista nel caso effettivamente accadano.

Ed intanto, la situazione a La Palma peggiora sempre di più…


Un piano assolutamente folle


Hollywood lo ha già predetto

Lo ribadisco per l’ennesima volta.
Quello che sto spiegando dettagliatamente non è la trama di un film di Hollywood.

Ma è quello che presto succederà nel mondo intero se non verranno fermati immediatamente questi pazzi.
Semplicemente il caos totale.

So benissimo che la gente non riesce ad accettarlo.
Ma lo ripeto ancora, è in atto un genocidio di massa, in particolare nei confronti della razza bianca europea ed americana.

Questa non è la trama di un film di fantascienza !
This is not Hollywood !



Il Consejo Insular de Aguas de La Palma ostacola la riattivazione di un pozzo non registrato e soprattutto rifiuta di utilizzare il tunnel di trasferimento dal versante est a quello ovest.
Fra gli altri, si oppone l’Unione Europea (chissà come mai…)

L’associazione “Agua para La Palma” ha pubblicato la presentazione di una denuncia amministrativa contro il Consejo Insular de Aguas de La Palma davanti all’Unione Europea e al Commissario per la trasparenza delle Canarie.

Nella denuncia, l’associazione insiste sul presunto inquinamento delle acque alla bocca ovest del Túnel de Trasvase, cosa che fu negata all’epoca dal Consiglio.

Nella lettera si legge che “come questa associazione aveva già dichiarato pubblicamente, le ragioni per formalizzare questa denuncia sono dovute alla mancanza di risposta alle richieste di informazioni fatte alla CIALP, in relazione alla qualità dell’acqua proveniente dalla bocca occidentale del Tunnel di Trasferimento che rifornisce la popolazione della Valle di Aridane, alle azioni intraprese di fronte agli episodi di contaminazione e alle informazioni su altri impianti sovvenzionati con denaro pubblico”.(…)

(…)

“Non crediamo che richieste come: analisi dell’acqua prima del 2016, informazioni sulle azioni obbligatorie in termini di protocolli sanitari, cambio di uso agricolo in urbano, verifica di campionamenti indipendenti, tra gli altri, meritino il silenzio come risposta, quando questi dati dovrebbero essere di dominio pubblico.

E se non è comprensibile il rifiuto di informazioni da parte di un’associazione di cittadini, è ancora meno giustificabile, in una società democratica, che minacce e insulti siano fatti da rappresentanti pubblici.
Tutto questo solleva sempre più dubbi sul comportamento dei rappresentanti del Cabildo e della CIALP, e allo stesso tempo ci rende chiara la loro mancanza di impegno per la trasparenza”, dice l’associazione, che, avverte, “continuerà ad onorare i fondamenti dei suoi statuti, continuerà a prendere iniziative per fornire a La Palma una fornitura abbondante di acqua della migliore qualità e a prezzi equi, e per liberarla dalla grande speculazione a cui continua ad essere sottoposta.

“Non avremo limiti nel ricorrere alle istituzioni a disposizione dello stato di diritto in difesa del bene comune, sia a livello regionale, statale o europeo”.

Articolo del 9 Agosto 2021. Fonte : https://www.eltime.es/la-calle/34813-la-asociacion-agua-para-la-palma-denuncia-ante-la-ue-la-falta-de-respuesta-de-consejo-insular-de-aguas.html

In poche parole, l’associazione degli agricoltori di La Palma si lamenta da tempo della mancanza di trasparenza e di strani “interessi nascosti” nel paralizzare il completamento del tunnel di trasferimento dell’acqua che collega l’est con l’ovest dell’isola.

All’ingegnere Carlos Soler, direttore dei lavori di trasferimento dell’acqua, è stato negato l’accesso al tunnel per fare un rapporto, che è stato avallato dal Cabildo ed è stato presentato da altri ingegneri…sin dal 2020.

L’ingegnere Carlos Soler, che martedì scorso ha visitato l’interno del tunnel di trasferimento dell’acqua per completare la sua relazione in cui difende l’azione nelle infrastrutture per generare più risorse idriche su La Palma di fronte alla siccità sofferta dall’isola, sottolinea che l’isola “ha più di quattro volte l’acqua di cui ha bisogno”.

La sua visita si rifletterà in un rapporto che ha già iniziato a redigere e che spera di registrare al Cabildo di La Palma la prossima settimana. Spera che non sia “travisato e che faccia una buona fine”, poiché ritiene che “la questione lo meriti”.

Secondo Soler, è il Piano idrologico di La Palma che fornisce i dati sull’acqua infiltrata nell’isola, che ogni anno è “quattro volte di più di quello che si consuma”, anche se lui sostiene che i suoi studi rivelano che questa quantità potrebbe essere ancora più alta.

Inoltre, l’ingegnere afferma che la falda acquifera raggiunge un’altezza di 1.600 metri e il consumo è al di sotto dei 400 metri, per cui sostiene che “praticamente tutta l’acqua necessaria a La Palma, eccetto per El Paso o qualche altro comune, potrebbe essere fornita per gravità”, il che secondo lui “non è un’utopia”.

Articolo del 17 Giugno 2020. Fonte : https://www.eldia.es/la-palma/2020/06/18/soler-visitar-tunel-palma-cuatro-22390207.html

Avete letto bene : “siccità sofferta dall’isola”, ma anche che l’isola “ha più di quattro volte l’acqua di cui ha bisogno”.
Tutto questo molto strano, vero ?

In precedenza c’era già stata una raccolta di firme per permettere all’ingegner Carlos Soler – progettista dell’impianto negli anni ’80 – di entrare nel tunnel per verificare lo stato delle infrastrutture.
I tecnici dello stato e della regione si sono opposti.

Perchè ?

Attraverso la piattaforma internet Change.org, è iniziata questa domenica la raccolta di firme affinché il Consejo Insular de Aguas permetta all’ingegnere Carlos Soler di entrare nelle installazioni del tunnel di trasferimento sull’isola.

Rivolta al Consiglio dell’acqua dell’isola di La Palma e al presidente dell’isola, Mariano Hernández Zapata, questa iniziativa arriva dopo l’annuncio di colloqui per mostrare le relazioni dei vari tecnici e ingegneri sull’opportunità, o meno, di un intervento e aumento dei flussi nel tunnel di trasferimento dell’acqua di La Palma.

L’ingegnere Carlos Soler, che fu incaricato di iniziare i lavori per il tunnel di trasferimento dell’acqua dell’isola negli anni ’80, dice che continuare i lavori di scavo risolverebbe tutti i problemi idrici di La Palma.
A tal fine, ha chiesto di poter entrare per verificare lo stato delle infrastrutture.

La proposta di Carlos Soler si basa sulla perforazione dei quasi cinque chilometri che separano le bocche est e ovest del tunnel dell’acquedotto, dove, secondo i tecnici che sostengono questa relazione, c’è una grande sacca d’acqua capace di garantire l’irrigazione e l’approvvigionamento idrico.

Questa non è l’opinione dei tecnici consultati dal Cabildo, i quali, secondo l’istituzione isolana, hanno redatto rapporti che si oppongono all’operazione, avvertendo anche dei rischi che potrebbero esistere e della possibilità reale che questa estrazione possa colpire sia le sorgenti che, soprattutto, le gallerie.

9 Febbraio 2020. Fonte : https://www.eltime.es/economia/129-campo-palmero/25436-recogen-firmas-para-que-se-deje-entrar-a-carlos-soler-al-tunel-de-trasvase.html

Per la cronaca, questa è una foto del tunnel.


Hollywood lo ha già predetto


E quest’altra è una foto satellitare dell’isola di La Palma.


Hollywood lo ha già predetto


Perchè tutto questo ?

Andiamo ancora avanti nella analisi.

Il tunnel di travaso “a causa delle forti piogge registrate” ha chiuso per la prima volta negli ultimi 20 anni in data…7 Gennaio 2021.

Le recenti piogge che hanno portato forti precipitazioni in tutta l’isola di La Palma hanno reso possibile, per la prima volta dalla sua messa in funzione 20 anni fa, la chiusura delle dighe del Túnel de Trasvase, la principale infrastruttura di estrazione dell’acqua dell’arcipelago. Questo è stato annunciato dal presidente dell’isola, Mariano Hernández Zapata, in un’apparizione telematica per discutere varie questioni di interesse per l’isola.

Zapata ha sottolineato che le piogge degli ultimi giorni, così come il trasporto verso la valle di Aridane dell’acqua in eccesso dalla regione di Las Breñas e Puntallana, che andava addirittura al mare, hanno reso possibile procedere a questo sbarramento alcuni giorni fa.

L’obiettivo di questa azione è “recuperare la falda acquifera”, ha detto il presidente, permettendo “un risparmio significativo per quando dovremo attingere di nuovo”, ha aggiunto durante l’apparizione telematica.

Ha anche sottolineato che la rete di serbatoi insulari è attualmente a circa il 60% della sua capacità, in attesa di poter quantificare le precipitazioni delle ultime ore, con particolare attenzione a La Laguna de Barlovento, con una capacità di 1,8 milioni di metri cubi, dove ha detto che attualmente entrano circa 150.000 tubi.

Questa grande quantità d’acqua sta permettendo l’innalzamento del livello dell’acqua del più grande serbatoio dell’isola di circa un metro e mezzo, con la conseguente capacità di stoccaggio che ciò significa in questo serbatoio, che è anche il regolatore delle reti di distribuzione che percorrono l’isola.

Inoltre, in relazione all’importanza economica dell’acqua sull’isola di La Palma, Zapata ha sottolineato che questo bene idrico “sta sostenendo la crisi di La Palma”, sottolineando che “non ci fermeremo con le infrastrutture idrauliche, anche se continua a piovere”.

Articolo dell’8 Gennaio 2021. Fonte : https://www.eldia.es/la-palma/2021/01/08/tunel-trasvase-cierra-galerias-primera-27166554.html

Ed infine in data 3 Ottobre 2021, questa notizia.

Il presidente del governo delle Canarie, Ángel Víctor Torres, ha annunciato che i due impianti di desalinizzazione portatili che sono stati allestiti per recuperare l’acqua di irrigazione agricola dopo che l’eruzione vulcanica ha danneggiato le reti di approvvigionamento arriveranno domani a La Palma.

Torres, in una conferenza stampa insieme al presidente della Spagna, Pedro Sánchez, e al presidente del Cabildo di La Palma, Mariano Hernández Zapata, ha indicato che ogni impianto di desalinizzazione ha una capacità di 3.500 metri cubi d’acqua, anche se la qualità dell’acqua nel punto di presa deve essere prima convalidata.

Articolo del 3 Ottobre 2021. Fonte : https://www.cope.es/emisoras/canarias/santa-cruz-de-tenerife/tenerife/noticias/las-desaladoras-para-recuperar-riego-agricola-llegaran-manana-palma-20211003_1536274

Riassumendo, tutta la situazione è spiegata esattamente nel prossimo video.
I punti “chiave” sono esattamente :

da 00:40 a 02:08
da 04:20 a 04:56
da 05:07 a 05:21
da 07:23 a 07:52



Qual è il motivo di tutto questo ?

E’ molto probabile (anzi certo a mio avviso…) che i soliti noti abbiano l’intenzione di “finire il lavoro” (o “velocizzarlo”) in questo modo.
Questo spiega il perchè di molte “strane” decisioni.



Ed ecco la prova definitiva delle loro intenzioni.
Come al solito, è sempre possibile trovare un qualche episodio (o film) girato ad Hollywood a carattere “predittivo”.
Questa volta in CSI Miami.

CSI: Miami (Crime Scene Investigation : Miami) è una serie televisiva americana poliziesca drammatica, spin off diretto dell’originale CSI (Crime Scene Investigation).

La serie è terminata l’8 aprile 2012, dopo 10 stagioni e 232 episodi.
Nel 2006, CSI Miami era la serie televisiva più popolare al mondo, figurando in più classifiche dei primi dieci paesi per il 2005 di qualsiasi altra serie.

Ed in un episodio della serie…si parla proprio di uno tsunami a causa dell’eruzione di La Palma.
Puntata numero 55, intitolata “Crime Wave”, trasmessa per la prima volta il giorno 8 Novembre 2004 della durata di….tenetevi molto forte per davvero…22 minuti e 9 secondi (e la fonte è MOLTO autorevole, essendo Wikipedia, da sempre controllata dagli “oscuri” !).

Ricordo che 22.9 (che anche nella date di tutta la vicenda del pozzo ricorre spesso) è la FIRMA con cui i soliti “oscuri” stanno segnando tutte le loro tristi ed oscure imprese…a partire dalla data dell’inizio della cosiddetta plandemia (11.3.2020), alla previsione della cosiddetta “variante di Marburg” (22.04.2021), e molte altre…

Ah, inoltre nel 2004 è stato pubblicato un romanzo predittivo da parte di uno scrittore sconosciuto americano, dal nome Patrick Robinson, in cui racconta la storia del crollo di una zona di La Palma causato da terroristi islamici (ah, beh, probabile che incolperanno loro come per l’11 Settembre).

La trame è la seguente.

Nelle isole Canarie, nell’angolo sud-ovest dell’isola di La Palma si trova il massiccio cratere del vulcano Cumbre Vieja.
Gli scienziati teorizzano che un giorno il vulcano esploderà.
Nove ore dopo l’eruzione un mega-tsunami con onde di più di 150 piedi di altezza si schianterà sulle coste americane.

E se qualcosa mandasse un missile nucleare nel vulcano e lo facesse esplodere ?
Ravi Rashood, la nemesi dell’America che è apparsa per la prima volta sulla scena in Barracuda 945 ed è l’uomo più ricercato del mondo, ha ordito questo piano diabolico che distruggerà le città da Miami a Washington a Boston e tutte le città in mezzo.

L’ammiraglio degli Stati Uniti Arnold Morgan combatte il suo più grande nemico finora, e corre contro il tempo per fermare Rashood prima che accada l’inimmaginabile.



Il futuro predetto dalla elite all’Eurovision 2019 ?

L’Eurovision Song Contest è una competizione canora internazionale annuale con partecipanti provenienti principalmente dai paesi europei.
Lo spettacolo viene trasmesso ogni anno dal 1956 ed è uno degli eventi non sportivi più seguiti al mondo, con una media di 300 milioni di spettatori.

L’Eurovision Song Contest 2022 sarà la 66ª (che coincidenza 6,6,6 !) edizione dell’Eurovision Song Contest.
Si terrà al PalaOlimpico di Torino (che strano, proprio a casa degli Elkann…), in Italia, paese che ha vinto la edizione 2021 con “Zitti e buoni” (lol, un titolo, un programma) dei Måneskin.

Lo spettacolo sarà organizzato dall’Unione Europea di Radiodiffusione (EBU) avente sede a…GINEVRA.

Che coincidenza ancora, si trova tutto qua, in quello che ho definito l’ombelico del mondo “oscuro/satanico” : la città da dove vengono appunto Klaus Schwab ed il suo WEF, dove hanno casa i Rothschild, dove si trova la sede dell’ONU, del CERN, dove sarebbe stato scoperto per la prima volta il protocollo WWW per la rete internet, ma soprattutto dove ha sede il World Jewish Congress (WJC), il vero e proprio centro di controllo del potere talmudico/satanico/sionista).

Inoltre l’organizzazione sarà coadiuvata dagli “amici” – dato che ormai mi leggono regolarmente tutti i giorni per più volte – dell’emittente ospitante RAI Radiotelevisione italiana (svegliatevi che è piuttosto urgente, siete così ingenui da credere che vi salverete ?)

Inutile sottolineare che l’Eurovision negli anni ha contribuito a lanciare le carriere di diversi artisti.
E, naturalmente, da sempre una parte dello show – come tutti, d’altra parte – è usata dalle cosiddette elite occulte per promuovere i loro messaggi ed il loro simbolismo “predittivo”.

In questo post mi occuperò – vista la sua particolare importanza – dell’edizione del 2019 che si è svolta in Israele (altra coincidenza !) dello show della cantante (?) Louise Veronica Ciccone, in arte (?) Madonna.

Uno spettacolo terrificante di colei che è definita la Gran Sacerdotessa Occulta dell’industria musicale stessa.

Simbolismo dell’élite occulta

La serata finale è stata caratterizzata come al solito dalla performance di artisti provenienti un po’ da tutto il mondo.
Ma il filo conduttore è stato esclusivamente uno : la sottomissione all’élite occulta.

D’altra parte, l’Eurovision – organizzato appunto nella demoniaca Unione Europea, che ha appunto come parlamento un edificio identico alla cosiddetta Torre di Babele – è la prova evidente che l’industria musicale globale deve essere a tutti i costi sottomessa alla cultura svilente ed egemonica dell’élite.


Il futuro predetto dalla elite
Parlamento di Strasburgo

Il futuro predetto dalla elite
Torre di Babele

Ecco alcuni esempi dello spettacolo – si fa per dire – indecente.


Il futuro predetto dalla elite


Durante la performance in Bielorussia, diverse immagini relative alla programmazione Monarch erano visualizzate sullo sfondo.
In questa foto ad esempio la testa del cantante è divisa a metà mentre una tigre corre al suo interno – una rappresentazione della programmazione Beta Kitten.


eurovision2


Ancora una volta la sua testa è divisa di nuovo (questa volta in modo verticale) mentre varie lettere e simboli “entrano” nella sua testa.
Controllo mentale.


eurovision3


Qua un fulmine attraversa la testa della cantante.
Non è altro che la tortura causata dall’elettroshock per causare una scissione della personalità del cosiddetto schiavo MK.

Stranamente (anzi, no) lo stesso esatto simbolismo è stato usato durante la performance di Mahmood – il ben noto rappresentante italiano.


leadeurovision4


In diversi momenti della performance di Mahmood la testa è “fratturata” in diversi pezzi.
Andiamo avanti ad analizzare anche gli altri elementi “predittivi” dell’agenda dell’élite oscura.


eurovision4


La performance dell’Azerbaijan aveva profondi temi transumanisti : braccia robotiche ed una chirurgia laser sul cuore del cantante.
Il suo cuore viene poi “caricato” su uno schermo e controllato tramite computer.


eurovision5


La performance della cantante israeliana Netta Barzilai presentava un chiaro simbolismo massonico.
È iniziata con un ballo che si è svolto su un pavimento a scacchiera massonico.


eurovision6


Poi una figura simile a Baphomet/Baal appare sullo sfondo, sopra un altro schema a scacchiera.
Ma il pezzo forte della serata è stato ovviamente un altro.

L’esibizione di Madonna

Un ‘esibizione controversa, per diversi motivi.

In primo luogo, la sua performance canora è stata orribile come al solito (ricordo ancora il concerto del 1987 tenuto a Torino a cui assistetti in TV – una stonatura dietro l’altra – e la paragonai con la esibizione cui avevo presenziato dal vivo poche settimane prima al Palatrussardi di Whitney Houston…ricordi di prima adolescenza ; ah, per chi lo desidera dovrei avere da qualche parte una cassetta del walk-man con cui avevo registrato la “performance” della “Gran Sacerdotessa”).

In secondo luogo – ma è la parte decisamente più importante – il suo show, come al solito, è stato un rituale pseudo-satanico, del Nuovo Ordine Mondiale.
E, come sempre dall’inizio della sua carriera Madonna (probabilmente la peggiore “cantante” di tutti i tempi) ha incarnato pienamente il suo ruolo di Grande Sacerdotessa dell’industria musicale.

Prima di entrare nel merito della performance, è anche importante ricordare che Madonna è un’adepta della cosiddetta Cabala ebraica (o Kabbalah) che è alla base della maggior parte delle scuole di occultismo occidentale come la massoneria.

Inoltre, il fatto che questa performance abbia avuto luogo nel 2019 in Israele (sapendo poi dopo cosa è successo dopo, in particolare proprio in Israele) è anche rilevante per il simbolismo mostrato sfacciatamente.


Il futuro predetto dalla elite


La performance è iniziata in un ambiente simile ad una cattedrale (notare anche l’abbinamento del rosso e del nero, che ricordano il Male) con uomini incappucciati che cantavano il nome “Madonna” come se fosse un incantesimo religioso.


Il futuro predetto dalla elite


Dopo il canto del suo nome, la Gran Sacerdotessa appare in cima alle scale, vestita come se stesse per partecipare ad un oscuro rituale occulto.


Il futuro predetto dalla elite


Infine si rivela, indossando la corona della Gran Sacerdotessa ed una benda sull’occhio con la lettera X (rimanendo con un occhio solo, il classico “occhio” degli occulti).

Madonna ha recentemente creato un alter-ego chiamato Madame X, che ha descritto come un “agente con diverse personalità“.
Ancora una volta tutto gira intorno a Monarch.

Secondo la definizione della “cantante” (?), Madame X sarebbe “un agente segreto che viaggia per il mondo, cambiando identità, combattendo per la libertà, portando la luce in luoghi oscuri“.

Occorre ricordare a questo punto che uno degli obiettivi effettivi del progetto MKULTRA era quello di creare spie e agenti segreti che cambiassero identità attraverso dei trigger.

In poche parole, quando si ascoltano personaggi appartenenti al mondo dell’entertainment (ma anche della politica) affermare la frase “combattere per la libertà e portare la luce in luoghi oscuri” significa fondamentalmente in codice “eseguire gli ordini dell’élite occulta“.

Madonna elenca poi le sue varie “identità” segrete :

Madame X è una ballerina, una professoressa, un capo di stato, una governante, un’equestre, una prigioniera, una studentessa, una madre, una bambina, un’insegnante, una suora, una cantante, una santa...”

Madame X indossa costantemente una benda sull’occhio, che è un modo conveniente di mostrare costantemente la prova di sottomissione all’élite occulta.

Poi Madonna inizia a cantare (?) Like a Prayer (la recensione di questo brano segnò l’inizio della mia carriera di “blogger” nel Giornalino scolastico nel lontano 1988, all’epoca non esistendo internet si stampava tutto a mano con i ciclostilati…altri ricordi del passato che tornano), una canzone il cui significato molto ambiguo lo ho colto dopo quasi 15 anni (sostanzialmente quando ho iniziato a svegliarmi dal lungo “sonno”).

Sostanzialmente mescola devozione religiosa ad atti sessuali, quindi il preludio perfetto ad una messa nera.

Oltre al fatto che Madonna canta in modo orribile (come al solito, e questa non sarebbe una novità), pare avere uno strano accento simile a quello israeliano o forse dell’Europa dell’Est.
Perché ?

Beh, nella programmazione dei cosiddetti schiavi MK si può ottenere questo.
In poche parole, è Madame X che sta cantando.


eurovision14


Poi tale Madonna scende lentamente le scale.
Notare la croce rovesciata sulla sua veste (simbolo del satanismo di Anthony LaVey cui è devota).

L’ambientazione qui è assolutamente simbolica.
La combinazione di scale che salgono tra pilastri è tipicamente massonica.


masonic symbols 6


Paragonando questa figura a quella precedente, è possibile notare un classico immaginario massonico raffigurante scale che salgono tra pilastri.

All’inizio della performance, Madonna era in piedi in cima alle scale che rappresentano il livello più alto di “illuminazione”.
Scendendo le scale, Madonna si “abbassa” simbolicamente al livello delle masse.

Mentre lo fa, mette in mostra una croce rovesciata.
Perchè ?

Questo è lo scopo delle elite : desiderano che la masse credano a loro.


Il futuro predetto dalla elite


Figure incappucciate portano dei pilastri per posizionarli su ogni lato della cantante.
Perché stanno costruendo tutto questo ?

Questa scena è un chiaro riferimento alla ricostruzione del Tempio di Salomone, una parte cruciale degli insegnamenti massonici.
Gli oscuri affermano la ricostruzione inauguri una nuova era – il cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale.

I due pilastri che si trovano nel simbolismo massonico sono riferimenti ai pilastri del Tempio di Salomone chiamati Boaz e Achin.


02 high priestess meaning rider waite tarot major arcana large


Come si può notare qua sopra, la carta dei tarocchi dell’Alta Sacerdotessa presenta i pilastri Boaz e Jachin.

“As the navel is set in the centre of the human body,
so is the land of Israel the navel of the world…
situated in the centre of the world,
and Jerusalem in the centre of the land of Israel,
and the sanctuary in the centre of Jerusalem,
and the holy place in the centre of the sanctuary,
and the ark in the centre of the holy place,
and the foundation stone before the holy place,
because from it the world was founded.”

Il sito del Tempio di Salomone si trova in Israele e ci sono state costanti voci sul fatto che l’élite stia cercando di prendere il controllo di Temple Mound per ricostruire il Tempio di Salomone.

In breve, la “cantante” Madonna si sta sostanzialmente riferendo all’alba di una nuova era (ricordo che la esibizione è del 2019 !) governata dalla cosiddetta élite oscura.

Poi, le cose diventano ancora più “strane” se paragonate ad allora.
Ma oggi è chiarissimo il loro significato.


eurovision16


Persone che indossano maschere antigas ed abiti si avvicinano alla “cantante”.
Lei dice loro qualcosa e poi li uccide spezzandogli il collo.

Queste persone rappresentano (ovviamente) le masse che vengono prima soggiogate e poi uccise dalla élite.
E cosa stiamo appunto vedendo nel 2021 ?
Inoltre, quali sono i progetti della elite per il 2022 ?

Poi la cantante fa un discorso dal significato all’apparenza incomprensibile :

“Sono così ingenui.
Pensano che non siamo consapevoli dei loro crimini.

La tempesta non è nell’aria.
È dentro di noi.

Voglio parlarvi dell’amore e della solitudine.
Ma ora si sta facendo tardi.

Non senti fuori dalla tua felpa Supreme il vento che comincia ad ululare ?”.


eurovision17


Mentre la “cantante” afferma queste parole, si possono osservare varie figure cristiane.
La cosiddetta nuova era del Nuovo Ordine Mondiale rappresenta la distruzione del cristianesimo.

Questa è loro intenzione da sempre.
Solo gli sciocchi che non si oppongono a questa evidente mattanza iniziata nel 2020 ed evidenziatasi ancora di più nel 2021 non lo hanno ancora capito.


eurovision18


Poi, la cantante soffia un vento di morte sulle persone mascherate (che rappresentano le masse ignare) ed improvvisamente tutti muoiono.
Inoltre, sullo sfondo, la Statua della Libertà è spezzata.

Ricordo ancora questa figura di Benjamin Solari Pallavicini.


photo 2021 10 07 07 25 13


Qualcuno ha ancora dei dubbi che le intenzioni delle elite oscure non siano quelle mostrate ?

E cosa ci dice la copertina “predittiva” dell’Economist ?
Notare le maschere antigas già presenti in una delle foto presentate sopra.


1597681518 a2ff36


eurovision19


Mentre Madonna esegue la sua nuova canzone Future con Quavo (Q, cosa vi ricorda ? l’inganno mediatico Q, ovviamente), il mondo è letteralmente in fiamme (e questo conferma ancora una volta la intenzione delle elite di abbattere l’isola di La Palma e di causare il più grande disastro mondiale di tutti i tempi, dalla portata potenzialmente sconosciuta).

Il testo della canzone afferma chiaramente il pensiero della cosiddetta elite sulle cosiddette “masse” : il futuro non è per loro.

“Not everyone is coming to the future
Not everyone is learning from the past
Not everyone can come into the future
Not everyone that’s here is gonna last, gonna last”


eurovision20


Poi Madonna, Quavo e altre persone risalgono le scale.
Sono sulla cosiddetta via dell’Illuminazione ?
Non proprio.

Nonostante tutto il simbolismo che abbiamo appena visto, il quadro generale è diverso.
Secondo il pensiero delle elite, dobbiamo morire TUTTI.


eurovision21


Una volta in cima alle scale, la gente si gira e salta verso la morte in quello che appare un vero e proprio suicidio.
Un messaggio assai significativo, visto quello che sta succedendo in questo.

Ogni riferimento ai cosiddetti “vaccini” – cui soprattutto i giovani si sono fatti inoculare – non è certamente casuale.


eurovision22


A un certo punto, vediamo il riflesso di una chiesa sulle scale.
Ovviamente un altro modo di mostrare il solito simbolismo della croce rovesciata.


eurovision23


Poi le parole WAKE UP appaiono sullo sfondo mentre Madonna e Quavo saltano verso la morte.
Poi, la massa si scatena.

Allora hanno compreso qualcosa di quello che stava succedendo ?
Assolutamente no.
E non lo hanno capito nemmeno ora che è evidente sotto gli occhi di TUTTI coloro che vogliono vedere.

È tutto lì.
E’ tutto davanti ai nostri/vostri occhi ed è più lampante che mai.

Se non lo vedete, prendete spunto dalla cantante e SVEGLIATEVI.




Monitoraggio in tempo reale di La Palma


Monitoraggio in tempo reale


In verde sono segnalate le persone locali che hanno percepito un terremoto.


Monitoraggio in tempo reale


L’isola di La Palma dista circa 200km da La Orotava (Tenerife).

I due terremoti a destra di Tenerife sono di magnitudo 1.6, sono di intensità troppo bassa per scuotere TRE ISOLE allo stesso tempo.
E’ necessaria una forza esterna, e sappiamo ormai bene quale sia.

I cosiddetti pseudo-esperti corrotti della TV possono dire tutto quello che vogliono.
Ma non è normale sentire un terremoto di magnitudo 1.6 a 200 km di distanza.


Monitoraggio in tempo reale


Fermate questo scempio al più presto !

Ed intanto i cosiddetti esperti consigliano “questo”

Il presidente del Cabildo di La Gomera, Casimiro Curbelo, ha proposto di lanciare bombe da aerei militari per incanalare le colate di lava del vulcano La Palma, in modo da minimizzare i danni che l’eruzione sta causando ai beni materiali come edifici, coltivazioni e infrastrutture.

Curbelo ha fatto queste curiose dichiarazioni in un talk show su radio Faycan, a Gran Canaria.
“Non c’è un aereo che vola e può farlo cadere ? Arriva e fa cadere la lava, blum ! e io la guido in una direzione. Forse quello che dico è una sciocchezza. Ho l’impressione che da un punto di vista tecnologico debba essere testato”, ha detto Curbelo.

Il presidente di La Gomera ha spiegato la sua proposta mettendo i partecipanti al dibattito sulla ricerca di soluzioni all’eruzione del vulcano in “una delle guerre mondiali”. Curbelo ha insistito in diverse occasioni che l’unica via d’uscita praticabile per incanalare le colate di lava e la distruzione deve essere l’uso di bombe. “Mettiamoci nella realtà di uno stagno [un serbatoio] che perde acqua e vogliamo che scorra tutta in una volta, dovremo agire con un sistema che faccia cadere una piccola bomba esplosiva e distrugga una parte dello schermo in modo che tutto esca nello stesso momento”, ha detto.

Martedì si è saputo che l’innalzamento del terreno nelle vicinanze del centro eruttivo di Cumbre Vieja, 10 centimetri nelle ultime 24 ore, e l’alto tasso di emissione di anidride solforosa – 40.800 tonnellate secondo l’ultima misurazione – fanno presagire che il vulcano non darà tregua per un po’.

Gli esperti non vedono la fine vicina.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page