Uno scenario pianificato da molto tempo

Pubblicato il 20 Ottobre 2021 da Veronica Baker

I regimi totalitari condannano il suicidio, forse perché esso costituisce una palese smentita alla loro pretesa di rifare ex novo l’uomo e di instaurare il paradiso in terra.
Nel frattempo, però, instaurano il terrore e concimano di cadaveri la terra.

Anacleto Verrecchia – Diario del Gran Paradiso”


Uno scenario pianificato da molto tempo

Durante la cerimonia occulta di chiusura delle Olimpiadi di Londra 2012, come già ricordato più di un anno fa è stata inscenata una della più grandi cerimonie occulte della storia.

I riferimenti alla falsa crisi sanitaria infatti abbondano.

La gente deve mettersi in testa che questa è una guerra contro la intera Umanità.
E non possiamo permetterci in alcun modo di perderla.

Perché se raggiungono i loro obiettivi, significherebbe la nostra distruzione totale e – soprattutto – nessun futuro per tutte le prossime generazioni.
Dobbiamo combattere con i pochi mezzi che possediamo.

Ed evitare l’eccessivo individualismo cercando di pensare e di agire in modo collettivo.
Dobbiamo unirci, e non dividerci.

E’ giunto il momento di lottare per la nostra libertà ed i nostri diritti sociali che abbiamo faticosamente conquistato nel corso degli anni.
Quelle battaglie che hanno combattuto i nostri genitori ed i nostri nonni, che a volte hanno addirittura perso la loro vita per un ideale.



L’onnipresenza di simboli occulti in questa cerimonia non lascia dubbi sui vari riferimenti alla massoneria occulta/satanica/talmudica, ed ovviamente al piano COVID-19 scatenato alla fine del 2019 per schiavizzare la popolazione mondiale.


Uno scenario pianificato da molto tempo


La cerimonia inizia con una faccia cinese che rappresenta l’inizio della plandemia, poi una messa in scena di letti d’ospedale con bambini spaventati dai virus che fanno la loro apparizione, seguita da un personale infermieristico totalmente sotto ipnosi di fronte a piramidi occulte, per non parlare dell’entità demoniaca con una siringa pronta ad avvelenare i bambini abbandonati…


Uno scenario pianificato da molto tempo


Questa cerimonia satanica da sola prova che ciò che stiamo vivendo attualmente era pianificato da molto, molto tempo.
Probabilmente ancora di più di quello che pensiamo.

Per la cronaca, il mio primo pensiero alla fine di gennaio dell’anno scorso è andato infatti a questa copertina, pubblicata nel 1987, a cui sommato 33 si ottiene 2020.
Anche il titolo “A momentary lapse of reason” pare azzeccato al periodo che stiamo vivendo.

Una coincidenza davvero singolare, oppure forse Gilmour&C conoscevano già qualcosa ?


Uno scenario pianificato da molto tempo


A mio parere anche in questo disco ci sono due livelli di lettura dei testi.
Uno senza conoscenza dei nomi e dei simboli massonici, e l’altro con questa conoscenza.

E pure in questo caso, la seconda dà una interpretazione dei testi completamente diversa dalla prima.


HerOwnDestinyBanner


You cannot copy content of this page