Un Natale felice

Pubblicato il 21 Novembre 2011 da Veronica Baker

Compriamo ( per chi può ) i regali di Natale dai piccoli imprenditori, dalla bottega dell’artigiano, dal vicino che tira avanti col proprio negozio, dall’amica che crea oggetti unici, da chi resiste alla globalizzazione nei nostri territori.

Facciamo in modo che i nostri soldi arrivino a gente comune che ne ha bisogno , e non alle multinazionali e ai grossi imprenditori che sottopagano i dipendenti e delocalizzano le imprese all’altro capo del mondo.

Così facendo più persone potranno vivere un Natale felice.

Buy your Christmas gifts from the workshop of an artisan, from neighbour who pulls ahead with his own shop and creates unique items from a friend, from those who rejects globalization in our territories.

Our money will come to common people , and not to corporations and their big businessmen who underpay employees and relocate companies across the world.

More people will have a happy Christmas.

You cannot copy content of this page