Una verità sempre più scomoda

Pubblicato il 18 Febbraio 2021 da Veronica Baker

I crimini contro i diritti umani, che sono diventati una specialità dei regimi totalitari, possono sempre venir giustificati con l’affermazione che diritto è quanto è bene o utile per il tutto, tenuto distinto dalle sue parti.

Hannah Arendt – Le origini del totalitarismo


Una verità sempre più scomoda
Sotto accusa per genocidio…

Gli ospedali e la maggior parte dei medici ormai pensano solo al vil denaro, e non aiutare le persone a guarire.
E la notizia del giorno è che Instagram ha bannato Robert Kennedy Jr. per i suoi post contro i “vaccini”.

Sarò sempre ripetititva e logorroica sull’argomento, lo ammetto.

Ma la totalità dei BigTech e dei media mainstream dovrebbero essere messi sotto accusa – insieme ai medici, agli infermieri ed ai politici – per genocidio.

Censurando verità scomode come questa, stanno deliberatamente causando vittime soprattutto fra gli anziani e le fasci più deboli della popolazione.

Una verità sempre più scomoda

Illuminante a proposito la testimonianza della emerita – e molto nota nell’ambiente – professoressa irlandese Dolores Cahill che prevede a distanza di mesi numerosi decessi causati dai vaccini Pfizer, Astrazeneca e soprattutto Moderna.

La dottoressa spiega come la “tempesta di citochine” sia una risposta del corpo umano dipendente dagli anticorpi.
E come questo spieghi l’aumento dei decessi dovuti al “vaccino” contro il “virus farsa”.

Nel frattempo, anche la maggioranza dei soldati dell’esercito USA si sta rifiutando di prendere “alcun tipo di vaccino”.
E l’India ha ufficialmente bannato quello prodotto da Pfizer.

D’altra parte, oggi possono negare ufficialmente qualsiasi cosa con il beneplacito del mainstream.
Ma non possono andare contro la evidenza dei fatti.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page