Una verità allora scomoda

Pubblicato il 7 Marzo 2019 da Veronica Baker

Quando si dice la verità non bisogna dolersi di averla detta.
La verità è sempre illuminante.
Ci aiuta ad essere coraggiosi.

Aldo Moro


Le persone forti sono quelle che sanno soffrire in silenzio.
Hanno le cicatrici nel cuore e il sorriso negli occhi…


21 Novembre, 2009


IntroToVLSI s
Molte metodi algoritmici trovano base nel suo lavoro…

Lynn Conway è una ben conosciuta pioniera della progettazione di microchip.
Le sue innovazioni durante gli anni Settanta al centro di ricerca Xerox di Palo Alto (PARC) hanno avuto un impatto globale nei metodi di progettazione dei chip.
Molte società high-tech e metodi algoritmici trovano base nel suo lavoro.

Migliaia di progettisti di chip hanno imparato le basi della propria professione nel libro di testo “Introduction to VLSI Systems“, scritto da Lynn e il professor Carver Mead del Caltech.
Probabilmente ancora più progettisti hanno completato il loro primo progetto VLSI usando il sistema di creazione prototipi MOSIS del governo americano, basato direttamente sul lavoro di Lynn al PARC.

Nella sua carriera è stata insignita di vari premi e onoranze, tra cui l’elezione a membro dell’ Accademia Nazionale di Ingegneria, la più alta qualificazione professionale per gli ingegneri americani.

Quello che nessuno ha saputo fino a pochi anni fa è che ha pure compiuto ricerche per la IBM negli anni Sessanta.
Appena uscita dall’università ha inventato un metodo molto efficace per assegnare multiple istruzioni non lineari a ciascun ciclo di clock nei supercomputers.

Avendo risolto questo fondamentale problema di progettazione nel 1965, ha reso possibile la creazione del primo vero computer superscalare, e ha partecipato alla sua costruzione all’IBM.

Lynn ha chiamato questa sua invenzione “Dynamic Instruction Scheduling” (DIS), pianificazione dinamica delle istruzioni.

Quando negli anni Novanta i chip commerciali sono diventati in grado di contenere abbastanza transistor da poter montare un intero computer superscalare su un singolo circuito, l’invenzione del DIS ha cominciato ad essere usata nei personal computer, rendendoli più veloci e potenti di quanto non avrebbero potuto essere altrimenti.

La maggior parte degli ingegneri informatici pensa che il sistema DIS sia frutto di ricerche combinate attraverso decenni.
E non è al corrente del fatto che invece risale al 1965.

Come mai Lynn è rimasta in silenzio a proposito del suo lavoro all’IBM per più di trent’anni ?

Una verità allora scomoda

La risposta è che nei decenni passati persone come Lynn hanno vissuto in un clima di stigmatizzazione, persecuzione e violenza.
Senza poter rivelare la verità sul proprio passato.

Durante il periodo in cui ha lavorato all’IBM, lei era legalmente ed anagraficamente un maschio.
Dopo una ricerca lunga anni per qualcuno che potesse aiutarla conobbe il dottor Harry Benjamin, pioniere nel trattamento del disordine di identità di genere.

Con il suo aiuto nel 1967 iniziò una terapia ormonale.
Ma nel 1968, dopo un scontro molto violento con la direzione dell’IBM venne licenziata in tronco perdendo completamente i contatti con il lavoro che stava facendo per loro.

Fino ad allora era riuscita a costruire un certo supporto da parte della propria famiglia e dei propri amici.
Ma dopo il suo licenziamento la sua rete collassò rapidamente.

DIS fig.6small
“Dynamic Instruction Scheduling” (DIS)

Lynn dovette andare all’estero per completare la sua transizione.
E tornata a casa si accorse di aver perso non solo la propria reputazione professionale.
Ma anche la sua famiglia e la maggior parte dei propri amici e colleghi.

Così decise di ricominciare da capo la sua carriera come programmatrice a contratto, senza referenze passate.

Dopo aver ricoperto nel 1971 il ruolo di progettista alla Memorex, nel 1973 venne selezionata dalla Xerox per una posizione di ricerca nel nuovo centro di Palo Alto che stava costruendo a quei tempi.

Nel 1978 acquisì fama internazionale nel suo campo per il suo lavoro nel campo dell’integrazione su vasta scala (VLSI).
Il suo libro stava procedendo bene e lei stessa stava per trasferirsi al MIT per insegnare il primo corso sui prototipi VLSI.

In due anni, molte università in tutto il mondo stavano cominciando ad adottare il suo libro di testo per corsi simili.

Persino il Dipartimento della Difesa americano stava dando avvio a un programma di ricerca basato sul suo lavoro.

Tutto questo stava succedendo senza che nessuno avesse la minima idea a proposito del suo passato.
Forse niente di questo sarebbe accaduto se la sua storia fosse stata resa pubblica allora.

Nel 1999, alcuni studiosi decisero di determinare la paternità dei suoi primi lavori.
Quando riuscirono a scoprire chi fosse, il suo passato divenne di dominio pubblico tra i colleghi.

La sua prima reazione fu di paura.
Tuttavia i tempi erano cambiati abbastanza per fare sì che non avesse niente da temere nell’essere aperta sulla vicenda.



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page