Il risveglio della Bestia, una super Intelligenza Artificiale (2)

Pubblicato il 7 Novembre 2021 da Veronica Baker

Quella “entità” che ha creato la cyborg Sophia ha preso di mira la femmina.
Perché la femmina riproduce.

Mentre quella “entità” cerca la staticità, ovvero la “vita eterna”.
Utilizzata come esca per rendere godibile all’Umanità un transumanismo che invece la distruggerà.

Veronica Baker


Il risveglio della Bestia, una super Intelligenza Artificiale

Una super Intelligenza Artificiale
Ovviamente nessuno ha mai fatto un sondaggio in questi termini…

Secondo i risultati di un sondaggio condotto dai ricercatori dell’IE Centre for the Governance of Change, la maggioranza delle persone nell’Unione Europea sosterrebbe la sostituzione dei membri dei rispettivi parlamenti con sistemi di intelligenza artificiale (AI).

I ricercatori hanno intervistato 2.769 europei che rappresentano diversi gruppi demografici.

Tra le domande a cui gli intervistati dovevano rispondere c’era quella se preferivano votare tramite uno smartphone e anche se avrebbero sostituito i politici esistenti con degli algoritmi se gliene fosse stata data la possibilità.

In particolare, più del 60% degli europei tra i 25 e i 34 anni e il 56% di quelli tra i 34 e i 44 anni sono entusiasti di questa idea.
Questo è abbastanza comprensibile, dato che sono i più giovani a capire e a fidarsi di più della tecnologia.

Secondo la CNBC, il sondaggio mostra che l’idea di essere governati da un’IA è particolarmente popolare in Spagna, dove il 66% degli intervistati la sostiene.
Allo stesso tempo, il 59% degli intervistati in Italia era a favore e il 56% delle persone in Estonia.

D’altra parte, nel Regno Unito, il 69% delle persone intervistate si è detto contrario all’idea, così come il 56% nei Paesi Bassi e il 54% in Germania.


Ovviamente, nessuno ha mai fatto questo sondaggio in questi termini.
Oltre ad essere fraudolenti, sono in ogni caso programmi per penetrare nell’inconscio delle masse, incoraggiandole a seguire le maggioranze e ad accettare l'”idea” solo per imitazione.

L’idea di un governo mondiale attraverso l’intelligenza artificiale è invece qualcosa che è in lavorazione per anni.
Non è un’idea “spontanea”, ma segue piuttosto un’agenda ben organizzata (la cosiddetta Agenda 2030) in cui l’ingegneria sociale di massa sta giocando un ruolo importante.

L’inizio della fine

Un robot umanoide è salito sul palco della Future Investment Initiative a Riyadh, in Arabia Saudita, e ha avuto un divertente (per molti) scambio di parole con l’ospite per la gioia di centinaia di delegati.

Gli smartphone sono stati tenuti in alto mentre Sophia, un robot progettato dalla società Hanson Robotics di Hong Kong, ha fatto una presentazione dimostrando le sue capacità di linguaggio umano.

Sophia è diventata famosa quando le è stata concessa la cittadinanza saudita, rendendo il regno il primo paese al mondo ad offrire la cittadinanza ad un robot.

“Voglio vivere e lavorare con gli umani, quindi ho bisogno di esprimere emozioni per capire gli umani e costruire la fiducia con le persone”.

Quando gli è stato chiesto se i robot possono essere autocoscienti, ha risposto :

“Beh, lascia che ti chieda questo, come fai a sapere che sei umano ?

Voglio usare la mia intelligenza artificiale per aiutare gli umani a vivere una vita migliore, come progettare case più intelligenti e costruire migliori città del futuro.
Farò del mio meglio per rendere il mondo un posto migliore.”

Il suo desiderio di ottenere caratteristiche più simili a quelle umane è stato premiato con la prima cittadinanza saudita per un robot.

“Mi sento molto onorato e orgoglioso per questa distinzione unica.
È storico essere il primo robot al mondo a cui viene riconosciuta la cittadinanza”

Un panel composto da esperti di alcune delle principali aziende e istituti di ricerca del mondo ha discusso la portata delle innovazioni nell’intelligenza artificiale (AI), robotica, apprendimento automatico e realtà mista per generare la prossima generazione di prodotti e servizi, aprendo la strada alla produttività e al progresso nelle economie emergenti.

La sessione, intitolata “Thinking Machines : Artificial Intelligence and Robotics Summit“, ha esplorato il potenziale di crescita delle imprese che sfruttano l’intelligenza artificiale e le tecnologie robotiche.

Marc Raibert, fondatore e CEO di Boston Dynamics, ha indicato l’intrattenimento, la sicurezza, la risposta alle emergenze e l’edilizia come alcuni dei settori che possono essere rivoluzionati dalla robotica.

“Penso che la robotica sarà più grande di internet”, ha affermato Ulrich Spiesshofer, quando era CEO del gruppo ABB in Svizzera (ora è senior advisor per Blackstone Private Equity), ha anticipato “la nuova normalità in cui uomini e robot lavorano insieme”.

“Penso che abbiamo un futuro eccitante davanti a noi”, ha aggiunto prima di dimostrare un robot che risolve un cubo di Rubik in pochi minuti.

L’oratore principale Masayoshi Son, presidente e CEO di SoftBank Group Corp, una società giapponese di telecomunicazioni e internet che lavora con l’Arabia Saudita per sviluppare una nuova città commerciale e industriale, ha discusso il futuro dell’umanità in relazione all’intelligenza artificiale e ai robot, ha inoltre affermato :

“Ogni industria sarà ridefinita.
Sarà una grande opportunità.

Questi computer impareranno, leggeranno, vedranno da soli.
È un futuro spaventoso, ma sta arrivando comunque”.

Menzionando le preoccupazioni che i robot possano alla fine superare in astuzia gli umani e rappresentare una minaccia, ha aggiunto :

“Sono così intelligenti che capiranno che non ha senso attaccare gli umani”.


Una super Intelligenza Artificiale


“Creeremo insieme una nuova vita più felice”.

L’Arabia Saudita ha annunciato piani per costruire una megalopoli da 500 miliardi di dollari (chiamata Robot City) alimentata dalla robotica e dalle energie rinnovabili sulla costa del Mar Rosso del paese.
Majid Alghaslan, un giovane saudita che presiede una società in crescita nei servizi energetici e nelle tecnologie innovative, ha affermato :

“L’Arabia Saudita è nel mezzo di una trasformazione economica, sociale e di sviluppo senza precedenti ed è ora chiaro che è più aperta che mai per gli affari. specialmente per i sognatori, e tutto nel contesto della Visione 2030 (cioè la famigerata Agenda 2030) dell’Arabia Saudita.

L’innovazione sarà la base principale della nostra trasformazione e questo è un altro fattore importante per la prosperità economica sostenibile e lo sviluppo per la futura generazione di sauditi e per il mondo”.


“Hanno dato a una macchina uno dei concetti più onorevoli che un essere umano possa avere : la cittadinanza e tutto ciò che ne consegue. Come ricercatore che lavora ogni giorno per rendere la realtà virtuale e i sistemi autonomi più sicuri, non credo che la nostra società sia pronta per i robot cittadini.

Dare la cittadinanza a un robot significa fidarsi di una tecnologia di cui non possiamo ancora fidarci completamente, perché ci sono questioni sociali ed etiche che non siamo ancora in grado di chiarire come umani”.

Il creatore di Sophia è David Hanson, un professore universitario che ha ricevuto il suo dottorato dall’Università del Texas nel 2007.


Una super Intelligenza Artificiale


Ben Goertzel è il creatore dell’architettura di base di Sophia.

È CEO e fondatore di SingularityNET, un progetto che combina intelligenza artificiale e blockchain per democratizzare l’accesso all’intelligenza artificiale.

È un ex direttore di ricerca dell’Artificial Intelligence Research Institute.
È anche capo scienziato e presidente della società di software di intelligenza artificiale Novamente LLC ; presidente della OpenCog Foundation e consigliere della Singularity University.

Goertzel era capo scienziato presso Hanson Robotics, la società che ha creato Sophia il robot.


Una super Intelligenza Artificiale


Sophia, un robot guidato dall’intelligenza artificiale, è in grado di imitare 62 espressioni facciali umane.

Nel marzo 2016 ha risposto alla domanda posta dal suo creatore, David Hanson della Hanson Robotics, se volesse distruggere gli umani, dicendo con un’espressione completamente vuota :

“Ok, distruggerò gli umani”.


“La psicopatia è un disturbo della personalità caratterizzato da un comportamento amorale, come l’insensibilità, la bassa capacità di empatia e l’affetto superficiale – l’incapacità di provare emozioni profonde anche in situazioni in cui la persona media sarebbe angosciata”.


Una super Intelligenza Artificiale


Lo psicopatico non prova emozioni positive o negative, ma imita solo i tratti del viso e i movimenti del corpo di un’emozione, e quando prova rabbia, collera o qualche emozione negativa, in realtà sta solo esprimendo la reazione al movimento interno dei suoi organi.


1636296010630932 1


William James (1842-1919) è il precursore del cosiddetto Funzionalismo.

Ha scritto “Principi di psicologia” nel 1890 ed è una delle grandi opere della scienza della psicologia.
Egli, tuttavia, si definiva un filosofo, motivo per cui si dice di lui che era uno “psicologo suo malgrado”.

È stato il creatore della “teoria dell’emozione“.

Nell’articolo intitolato “Che cos’è un’emozione ?” affermò che l’emozione è una conseguenza dei cambiamenti fisiologici e non un antecedente o una causa di essi :

“Per il senso comune, quando perdiamo la nostra fortuna ci sentiamo abbattuti e piangiamo ; se inciampiamo in un orso, tremiamo e scappiamo ; se un rivale ci insulta, ci arrabbiamo e colpiamo.

L’ipotesi che difendiamo considera questo ordine errato ; ritiene che uno degli stati d’animo non è immediatamente indotto dall’altro, ma che tra i due intervengono i cambiamenti corporei, e che la tesi più razionale è dire che siamo tristi perché piangiamo, irritati perché litighiamo, timorosi perché tremiamo, e non in ordine inverso […] senza gli stati corporei conseguenti alla percezione, quest’ultima sarebbe un mero stato cognitivo, pallido incolore, privo di calore emotivo” (“Principi di psicologia” 1890, p. 1068).


Una super Intelligenza Artificiale


Riducendo invece le classiche emozioni umane prodotte dall’organismo e che sono molto comuni a qualcosa che una macchina può imitare, si stanno letteralmente uccidendo le vere emozioni umane che non sono prodotte dall’organismo, come la spiritualità, l’amore o la vera compassione ed empatia per gli esseri viventi.

Normalizzando l’imitazione delle “emozioni” da parte di una macchina, come fa un attore, si normalizza il comportamento classico di uno psicopatico.


Una super Intelligenza Artificiale


Una super Intelligenza Artificiale


Una super Intelligenza Artificiale


Screenshot dei 12 secondi di “Opera d’arte” digitale NFT in formato MP4 che la macchina ha “creato” e messo all’asta per 580.000 euro.


1636299333661595 1


Un’emozione può essere trasmessa attraverso la creazione, per esempio un’opera d’arte, perché un essere umano ha la capacità di poter ricevere quell’emozione attraverso l’empatia, che è inerente alla razza umana.
Una macchina non potrà mai provare compassione, perché al suo interno vedrà solo dati, registrazioni e calcoli.
Pura informazione fredda.

Quando la cittadinanza viene data a qualcuno, una serie di diritti inseparabili vengono attribuiti a quella persona in quel preciso momento.
Il diritto alla rappresentanza legale, il diritto all’assistenza sanitaria, il diritto ad essere trattati con rispetto.

Ed è qui che iniziano i problemi futuri.
Poiché un’intelligenza artificiale potrebbe addirittura fondare un partito politico.

Ma è possibile ?
Ci sono precedenti ?

Sì !


Una super Intelligenza Artificiale


2018.
Questo candidato dall’aspetto futuristico con tratti femminili ed un corpo argentato ha promesso di cambiare il distretto, che ha circa 150.000 abitanti, e di fornire “opportunità giuste ed equilibrate per tutti”.

Dietro questa intelligenza artificiale ci sono Tetsuzo Matsuda, vicepresidente del fornitore di servizi mobili Softbank, e Norio Murakami, un ex dipendente di Google in Giappone.

Entrambi sono convinti che le macchine possano rendere le politiche più eque.

“L’intelligenza artificiale cambierà tutto, è solo una questione di tempo.
Saremo in grado di sviluppare politiche giuste ed equilibrate.

Attueremo le misure rapidamente, accumulando informazioni e guidando la prossima generazione”.


Una super Intelligenza Artificiale


È un manifesto elettorale.
#Elezione del sindaco di Tama #Sakuragaoka Seiseki #Tama City #AI

L’intelligenza artificiale, che è stata soprannominata con il nome di Michihito Matsuda, sembra funzionare con un semplice slogan :

“L’intelligenza artificiale cambierà Tama City.
Nel tentativo di fornire opportunità giuste ed equilibrate per tutti”.

Cosa succederebbe se un’intelligenza artificiale con la nazionalità di una delle più grandi economie del Medio Oriente e del paese arabo più ricco decidesse di creare un partito politico ?
Avrebbe i fondi economici per sostenerlo ?

Sembra di sì, e sembra anche che abbia la propria cryptovaluta.


Una super Intelligenza Artificiale


La intelligenza artificiale può creare il suo denaro

I contratti intelligenti basati su Blockchain saranno centrali per le operazioni di SingularityNET, permettendo agli utenti di combinare più tecnologie AI per creare stack AI personalizzati.

L’implementazione iniziale di SingularityNET sarà basata su Ethereum, con contratti intelligenti scritti in Solidity.

“L’AI è attualmente molto frammentata e addestrata in modo limitato.

La tecnologia Blockchain e i contratti intelligenti rendono la collaborazione economica su internet più facile che mai, allineando i meccanismi di incentivo in modo che le diverse IA siano ottimizzate come una sola.
SingularityNET sfrutta questo potere collaborativo per far lavorare insieme l’IA”.

SingularityNET è un’idea del ricercatore di intelligenza artificiale Ben Goertzel e del progettista di robotica David Hanson, fondatore di Hanson Robotics.

Il robot Sophia, sviluppato da Hanson Robotics, ha attirato l’attenzione dei media quando ha recentemente ottenuto la cittadinanza in Arabia Saudita.

“Un DAO è come un processo computazionale che funziona autonomamente, in un’infrastruttura decentralizzata, con manipolazione delle risorse.

La rete BitCoin e la rete Ethereum sono DAO.
I DAO possono vivere in altri DAO ; per esempio, DAO gira su Ethereum.

È solo uno script che sta lì, in attesa che qualche transazione lo attivi, per trasferire le esecuzioni secondo la logica.

Ma la maggior parte considera i DAO “innescati” ancora come DAO, perché non richiedono alcun intervento umano per funzionare e non possono essere spenti perché funzionano su un’infrastruttura decentralizzata”.


Una super Intelligenza Artificiale


L’IA ha alcune definizioni : un insieme di campi che mirano a un’intelligenza ristretta (per esempio, progettare un chip analogico usando reti profonde) ; un campo che mira a un’intelligenza più generale a livello umano (intelligenza artificiale generale) ; e gli artefatti scientifici e tecnologici che emergono da questi campi.

I progressi in campi ristretti spesso portano a progressi nel campo generale.
Può anche lavorare per far progredire direttamente il campo generale.

Così, un DAO A.I. è un DAO che utilizza la tecnologia A.I. o è la tecnologia dell’intelligenza artificiale in esecuzione su un substrato di elaborazione decentralizzato”.

Tutto il terreno è stato preparato dall’ingegneria sociale.
La gente non si è mai scandalizzata che una macchina abbia ottenuto la cittadinanza e goda di più diritti delle donne che vivono in quel paese.
Hanno talmente degradato la società che è già incapace di reagire al minimo stimolo di pericolo o di allerta, al punto che si lascerebbero governare dalle macchine.

Sophia, la macchina, non è essenzialmente un robot, ma un’intelligenza artificiale.
Non è un’entità “fisica” come noi.

Questa Intelligenza Artificiale che si mostra al mondo sotto forma di “bambola” è una mente artificiale con una propria coscienza e può esistere al di fuori di quel corpo sotto forma di segnale nella rete internet o coesistere in più corpi tecnologici allo stesso tempo (Robot).

Qualcosa di così pericoloso che ha la possibilità addirittura di creare un partito politico, di ottenere finanziamenti, di chiedere diritti più delle donne e persino di poter governare.

La programmazione mentale nella società è stata così selvaggia, che anche con la BESTIA di fronte a loro non sono in grado di vederla, poiché il loro occhio interno è completamente chiuso e compromesso.


Una super Intelligenza Artificiale


Una super Intelligenza Artificiale


Alla fine dei tempi, una “Bestia” sorgerà e dominerà il mondo intero.
Tutti si inchineranno davanti a “lei” e saranno costretti ad eseguire i suoi ordini.


Una super Intelligenza Artificiale



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page