Una realtà distopica sempre più vicina

Pubblicato il 21 Ottobre 2021 da Veronica Baker

Che differenza c’è per i morti, gli orfani e i senzatetto, se la folle distruzione è operata sotto il nome del totalitarismo o nel santo nome della libertà o della democrazia ?

Mahatma Gandhi


Una realtà distopica sempre più vicina

Ecco il vero e proprio scopo occulto del cosiddetto Grin Kaz, cioè l’arrivo dell’identificatore digitale globale che tutti noi “complottisti” stiamo denunciando sin dal primo giorno dell’inizio della cosiddetta operazione COVID.


Una realtà distopica sempre più vicina


Il piano è ovviamente globale.
E questo è solo il primo passo di un progetto di controllo fino alla completa istituzione del Nuovo Ordine Mondiale.

Per quanto riguardo la Francia, non poteva che non essere ideato e prodotto da Thales.
Ed ora è stato appena stato approvato dal governo satanico di Macron.
La stessa cosa è già successa ovviamente anche in Italia.



La clip di annuncio di Thales pubblicata il 27 maggio 2021 informa che il cosiddetto Grin Kaz sarà permanentemente combinato con questa applicazione che avrà il controllo totale sulle nostre vite.

Sarà in grado di tracciarci in ogni momento, ovunque andiamo, e vigilare sui cosiddetti “cattivi” cittadini.

Questa finta crisi sanitaria di COVID19 era il pretesto perfetto per mettere in moto il cosiddetto Nuovo Ordine Mondiale, che nelle intenzioni dei loro promulgatori dovrebbe portare al controllo totale e assoluto di ogni nostro movimento.

Molta gente al momento è ancora sotto shock, completamente ipnotizzata e manipolata dai media, complice di questo crimine.
Ma non c’è alcun dubbio che il risveglio delle masse sia inevitabile.

Ed a brevissimo termine si verificherà una reazione davvero sanguinosa.



Naturalmente a quel punto entrerà in gioco il cosiddetto piano ideato da Klaus Schwab e dalle sue esercitazioni Cyber Polygon.

Con questa scusa, permetteranno da parte dei governi la attuazione di misure obbligatorie, con il pretesto di combattere i cosiddetti attacchi informatici, con l’obbligo per tutti i cittadini di adottare una qualche forma di identificazione digitale.

Ma alla fine, se molta gente si renderà davvero conto della realtà distopica che stiamo vivendo, potremo recuperare la nostra libertà.
Altrimenti il nostro futuro sarà molto simile a quello del prossimo clip (Thx to P. !).



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page