Una medicina ufficiale contaminata

Pubblicato il 14 Settembre 2021 da Veronica Baker

Il dottore del futuro non darà medicine, ma invece motiverà i suoi pazienti ad avere cura del proprio corpo, alla dieta, ed alla causa e prevenzione della malattia.

Thomas Alva Edison


Una medicina ufficiale contaminata

Dal momento stesso in cui l’ossido di grafene e la nanotecnologia sono stati trovati nelle fiale di vaccinazione, molti professionisti della medicina concordano sul fatto che siamo arrivati ad un punto di svolta nella storia della medicina.

C’è una conoscenza che non è stata condivisa con coloro che sono passati attraverso le scuole di medicina, una conoscenza che è stata nascosta da coloro che vogliono sottomettere la popolazione e costringerla a consumare certi tipi di medicine ed a farsi “vaccinare” contro la loro volontà.

Tralasciando che ci sono altri modi per guarire il nostro corpo.

D’altra parte, ritengo che siamo in un momento di trasformazione davvero epocale.
Mai come in questo momento si è soli di fronte alla storia.
Non ci si può aspettare conferme di nessun tipo dall’esterno.

Quando si capisce cosa sta succedendo davvero intorno a noi, occorre semplicemente non lasciarsi condizionare dai diversi rumori di fondo.

Altrimenti rischiamo di perdere di vista la realtà.


Una medicina ufficiale contaminata
Mai come in questo momento si è soli di fronte alla storia…

Dr. José Luis Gettor : Credo che molti medici debbano cambiare la loro mentalità e rendersi conto che siamo stati ingannati.

Siamo già stati ingannati nelle università (N.d.T. : e questo vale per la maggior parte delle facoltà universitarie a mio avviso,  anche in quelle scientifiche come potrebbero essere ingegneria e fisica…un parere personale, certo, però corroborato dalla mia esperienza post-universitaria)

Già i professori dei nostri insegnanti insegnavano una medicina contaminata.

Fritz Iribar : Dottore, allora possiamo dire che tutti i corsi nelle università… Cioè, ci deve essere una riforma educativa in termini di medicina.

Dr. José Luis Gettor : Completamente.

Inoltre, poiché siamo occidentali, crediamo che ci sia solo una medicina, ma ci sono molti tipi di medicine.

Cinese, omeopatica, germanica, ayurvedica.
Ci sono molte varianti dell’arte di guarire.

E noi crediamo di essere la Mecca della scienza.
Ed è assolutamente il contrario.

Fritz Iribar : Parlando delle diverse medicine, abbiamo qui il Dr. Martín Monteverde, che è anche un medico omeopatico, giusto Martín ?

Dr. Martín Monteverde : Sì, sì.
Una delle mie formazioni post-laurea, una delle mie specialità è l’omeopatia.

Poi ho fatto anche una formazione post-laurea in medicina cinese.
Ma quello a cui attualmente mi dedico di più è la nuova medicina germanica.

E sì, la verità è che sono totalmente d’accordo con quello che ha detto José Luis, nel senso che le scuole di medicina dovranno ripensare tutto d’ora in poi.
Perché cose molto, molto importanti che ci insegnano alla scuola di medicina sono sbagliate.

Per esempio, l’interpretazione dei virus e la teoria del contagio.

(N.d.T. : Tutto questo è spiegato molto bene da Stefan Lanka , un famoso ricercatore e biologo tedesco che sin dal 2015 promette di pagare di tasca sua 100.000 Euro a coloro che dimostreranno l’esistenza di qualsiasi “virus” ; fino ad ora nessuno ci è riuscito…)

Per esempio, la teoria del contagio.



Non è mai stato dimostrato che un essere umano può infettare un altro essere umano.

(N.d.T. : Il punto di svolta in negativo è avvenuto nel momento in cui è stata montata ad arte la farsa dell’AIDS.
La madre di tutte le pestilenze moderne.

Per il modo infame e truffaldino in cui è stato concepito e realizzato alle spalle della popolazione mondiale.
Alle spese di migliaia di persone suicidatesi per paura.

E di milioni di persone rimaste segnate a vita dal terrore seminato, nonchè quello letteralmente sterminate tramite quel veleno per topi  – quello che realmente era – chiamato AZT),

Quindi è giusto rivedere in sintesi quanto stia dietro la peggiore criminalità organizzata che sta al governo del mondo contemporaneo.



Per esempio, la teoria delle cellule maligne e del cancro.
La teoria della metastasi.

(N.d.T. : ed io da molto, ancora troppo giovane e soprattutto troppo acerba per capire il mondo intorno a me – ormai più di venti anni fa – ho perso mia mamma proprio per questo motivo.

Diagnosi iniziale : sospetta forma tubercolare.
Diagnosi reale : tumore maligno (carcinoma) ai polmoni.

Operazione in urgenza all’Ospedale S.Paolo di Milano.
Sulla carta tecnicamente riuscita.

Riuscita talmente bene che il chirurgo – tale Maurizio Mezzetti – si ”sbaglia” a scrivere il referto di dimissione.
Che verrà corretto solo dopo un mese a mano in forma privata (ed internamente da un suo collega tre settimane dopo).

Semplicemente si era “dimenticato” di scrivere che c’erano delle metastasi che iniziavano ad espandersi.

Per cui, anzichè iniziare immediatamente una terapia, viene aspettato ancora tardivamente un mese.
Risparmio la cronaca delle sofferenze subite nei mesi successivi a causa della chemioterapia…)

Secondo la medicina ufficiale, una cellula maligna può viaggiare da una parte del corpo ad un’altra parte del corpo e fare danni.
Questo non è mai stato corroborato scientificamente.
Cioè, nemmeno molte delle affermazioni che sono state fatte in termini di immunologia, anticorpi, marcatori…

(N.d.T. : Le persona come me – e sono tante ! – che hanno approfondito la scienza sanno che nessuna malattia deve essere temuta.
Abbiamo conoscenze scientifiche che la cosiddetta Big Pharma denigra, ma che sono molto preziose.

Anche per combattere i tumori.
Abbiamo sempre creduto che le malattie siano nemiche quando in realtà sono la risposta del corpo in situazioni di aggravamento.

Ad esempio, nel caso dei tumori un rimedio che si sta dimostrando davvero efficace è il diossido di cloro, e non è certo l’unico.
Non è certo la chemioterapia.

Il mondo ha il diritto di conoscere la verità, e di diffonderla.





Voglio dire, la medicina ufficiale, purtroppo, ha messo insieme una narrazione in cui, presumibilmente, il nostro sistema immunitario è un esercito che combatte ed è in guerra contro le cellule maligne, virus, batteri e funghi.

In realtà, il nostro sistema immunitario è molto saggio.
Ma non è un esercito che è in guerra permanente.

Quindi mi sembra che i concetti principali della scuola di medicina dovranno essere rivisti.

Per non parlare del buco che esiste in termini di come la parte emozionale, i conflitti biologici, i conflitti emozionali che l’essere umano attraversa fanno sì che il nostro cervello attivi programmi nel corpo.
Programmi di sopravvivenza che portano sintomi.

Quindi, tutta quella parte emozionale che, purtroppo, la medicina ufficiale nega…Dovremo finalmente studiare tutta quella parte.
E sicuramente inizieremo a vedere se quello che succede agli altri mammiferi succede anche a noi.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page