Una identità complicata

Pubblicato il 23 Febbraio 2020 da Veronica Baker

Se riesci a sentire fino in fondo che vale la pena conservare la propria condizione di esseri umani anche quando non ne sortisce alcun effetto pratico, sei riuscito a sconfiggerli.

George OrwellNineteen Eighty-Four


Una identità complicata.
Piena di debolezza e forza.

Lotta e resistenza.
Cucita in parte addosso.

Ma soprattutto cercata volontariamente.
Per sviluppare gli anticorpi adatti a combattere i veri nemici che in questi ultimi giorni hanno iniziato a palesarsi gettando la maschera.

Ma che già allora conoscevo molto bene da tempo.


June 8, 2012


Tutti parlano di combattere gli stereotipi di ogni genere.

Ma non serve proprio a nulla.

Inutile pensare di cambiare il mondo.

Parlano tutti di me, vivisezionano le mie mosse, i miei gesti.

Quella è la mia categoria.

Che il mondo vada avanti pensando questo di me.
Io penso quello che è giusto, e combatto per quello che è giusto.

Ma la mia voce era sempre troppo esile.
“No, non sono una puttana”, gli dicevo.

Non mi hanno mai creduta.



Una identità complicata


You cannot copy content of this page