Una battaglia per la vita

Pubblicato il 13 Maggio 2020 da Veronica Baker

We don’t need no education
We don’t need no thought control
No dark sarcasm in the classroom
Teachers leave them kids alone
All in all it’s just another brick in the wall
All in all you’re just another brick in the wall

Pink FloydAnother brick in the wall (part II)


Una battaglia per la vita

Una battaglia per la vita
Oggi la posta è decisamente più importante…

Sono pronta a combattere la battaglia della mia vita.
Con questa gentaglia non si può andare d’accordo, nè dialogare in alcun modo.

Già anni fa avevo imparato bene a livello locale di che pasta erano fatti.
Ma oggi la posta è decisamente più importante.

Da sempre bruciano libri, alterano fotografie, modificano pellicole cinematografiche per nascondere il passato e mostrarlo a loro immagine e somiglianza.

Ce lo insegna (purtroppo) la storia.

Ma di sicuro non riusciranno a conquistare l’intero globo terrestre.
A livello mondiale la resistenza sta crescendo sempre di più.

Ci saranno nazioni che non cederanno facilmente libertà e diritti civili.

Questi personaggi agiscono sempre nello stesso modo.
Non amano la felicità, il divertimento, la libertà di impresa, le capacità personali.

Mi chiamo XYZ, sono un umile peone quasi senza intelligenza.
Ho un lavoro che non mi soddisfa per niente, e mi piace leggere quello che scrivi perchè non capisco un tubo degli argomenti che tratti.
Voglio però sentirmi vivo, ma non ho il coraggio di cambiare e sono una persona grigia e vuota.

Questi sono i loro personaggi prediletti.
Robottini senz’anima, senz’arte nè parte, senza cultura, senza carattere.

In poche parole, la nostra spersonalizzazione che porta a considerarci tutti “uguali”.
Sì, certo, tutti uguali ma nella mediocrità.

La loro visione del mondo è infatti questa, ci vogliono così  :

Incapaci di fare qualsiasi cosa autonomamente.

Agire.
Fare.
Amare.
Sbagliare.

Ed anche peccare.

Un mondo semplicemente aberrante, cui (ovviamente) non mi piegherò mai.
La loro libertà di stampa è questa :

Guru, pseudo giornalisti che vanno in giro a fare conferenze sul nulla assoluto.
Utilizzando un linguaggio aulico da buon samaritano.

Paventando scenari apocalittici (cosa che oggi fa tanto chic) che possono essere risolti solo con una nuova “eticità morale”.

Secondo costoro, la gente ben presto morirà se non verranno seguite alla lettera le “loro” regole.
Non accettano alcuna obiezione al loro pensiero.

Hanno come massima aspirazione correggere virgole ed errori di battitura negli articoli scritti da altri.

Persone che hanno studiato esclusivamente nella speranza di poter un giorno dare il voto a qualcuno.
Ed essere profumatamente remunerati per questo.
Anzichè fare qualcosa che (ovviamente) non sanno fare.

Infatti non potrebbero sostenere alcun dibattito vero, non possedendo alcuna argomentazione.
Sarebbero fatti immediatamente a pezzi da chiunque abbia una preparazione media.

Una battaglia per la vita
Bill Gates non ha mai scritto (ma comprato per 50.000$) il programma MS-DOS che lo renderà famoso…

Manipolano da anni la stampa mainstream (giornali, televisioni, radio, internet), finanziando studi completamente falsi per giustificare idee malsane come un blocco globale.
Ogni riferimento a Neil Ferguson ovviamente non è casuale.
Già.
L’uomo che aveva previsto che 2 milioni di americani sarebbero dovuto essere già morti.

Il suo software è una presa per il culo completa.
Non è altro che – utilizzando un linguaggio tecnico finanziario – un indicatore stocastico.
Progettato alla fine degli anni ’70 e che notoriamente non serve a nulla (come tutti gli indicatori, per altro), se non a buttare a zero il saldo del proprio account.

Non prevede l’ampiezza di un movimento o la durata di un trend.
Ma solo la direzione.

E Bill Gates – che ricordo non è mai stato un esperto in scienze mediche, nè un economista, nè un climatologo, nè uno storico e che per di più non ha mai scritto (ma comprato per 50.000$) il programma MS-DOS che lo renderà famoso  – ha usato proprio il software di Neil Ferguson per “prevedere” il tasso di mortalità dell’1% del suo vaccino.

Secondo lui, come minimo 700.000 persone moriranno.

Hanno taroccato tutti i numeri esistenti.
Fermato praticamente tutto il mondo.
Eliminato in ogni modo la gente.
E non hanno raggiunto nemmeno un terzo di questo numero già aberrante.

Ma è evidente che il programma di Neil Ferguson sia una bufala colossale.

Quanti davvero perderanno la vita a causa del vaccino di Bill Gates ?
Il 5%, 7% od il 10% della popolazione mondiale ?

E’ questo il suo vero obiettivo nascosto ?
Infatti ascoltate bene la seguente intervista (ovviamente non censurata da YouTube) :



Afferma chiaramente che i danni permanenti ed i decessi che ne conseguiranno non potranno essere assolutamente dipendere dal suo vaccino.
In poche parole : chiede l’immunità totale in modo da non essere perseguito.
Si giustificherà (nel caso di decessi superiori a quelli previsti) con espressioni del tipo “ho sbagliato”, “mi dispiace”, “effetti non previsti dalla letteratura medico-scientifica”.

Questo è totale disprezzo per la vita umana, di cui non gliene frega proprio un kazz.

L’unico linguaggio che capiscono è quello della corruzione, del dio (in minuscolo, ovviamente) denaro.
Per loro l’unico, vero afrodisiaco.

Il loro rispetto delle regole è il non rispetto delle regole.
Certo, nel loro modo di vedere la vita tutto ha un prezzo.

Mi chiedo quanto gli sia costato comprare tutto il mainstream.
Oppure ha avuto uno sconto nell’acquistare l’intero pacchetto ?

Quando parlano di “fine del consumismo” mica si riferiscono a coloro che non guardano i loro film o non comprano la loro musica.
Ma di una riduzione del tenore di vita di tutti gli altri.
Mentre loro, l’elite delle celebrità, contineranno a vivere esattamente uguale a prima.

Bill Gates sostiene che dobbiamo arrivare a zero emissioni di CO2.
Tuttavia possiede una Porsche 959, ritenuta una della automobili più performanti nella storia.
Ah, ovviamente non si fa mancare nulla, ha anche una (ibrida) Porsche Taycan Turbo.

Qualcosa non quadra.
Non sono esattamente macchine che un vero “discepolo” delle teorie sul cambiamento climatico guiderebbe.

O meglio, invece tutto è coerente con la loro visione del mondo.

Questo è l’ennesimo esempio del puro e semplice disprezzo nei confronti della gente normale da parte di queste “celebrità”.
Loro non desiderano persone che abbiano dei sogni, delle aspirazioni, dei desideri.

Alla fine di tutta questa farsa loro continueranno a viaggiare per il mondo in jet privati.
Comprando costose proprietà nei luoghi più prestigiosi del pianeta.

Contemporaneamente daranno lezioni sulla necessità di mangiare il loro cibo OGM per “salvare il pianeta”.

Quello che stanno compiendo i “sinistri” nel mondo, incoraggerà l’insorgere di guerre civili.
Ci troveremo di fronte a disordini di massa.
Scorrerà il sangue per le strade.

Si può ingannare un po’ di gente per circa un mese, come in Germania.
Ancora più a lungo un popolo composto in massima parte da gente ignorante e senza cultura.
Ma tutto questo ora va oltre la frode.

Anche in un luogo depresso dove la gente è senza cultura, pende dalle labbra della propaganda dei politici in televisione ed è in alcuni casi ancora terrorizzata da un “qualcosa” che è meno pericoloso di una banalissima influenza, alcuni (finalmente) cominciano a capire di essere stati presi in giro.

A causa di questa idiozia nel mondo molti hanno letteralmente perso tutto.
E quando si accorgeranno i posti di lavoro non torneranno, e la disoccupazione rimarrà alta, la rabbia aumenterà sempre di più.

“While the economic response has been both timely and appropriately large, it may not be the final chapter, given that the path ahead is both highly uncertain and subject to significant downside risks”.

Jerome Powell sta già infatti mettendo le mani avanti.
Ed i “sinistri” agiranno nell’unico modo che conoscono :

I politici che hanno supportato questa decisione sono ancora più stupidi.
Le loro entrate sono esclusivamente fiscali.

Ma hanno distrutto la base imponibile locale.
Il sistema pensionistico presto imploderà, e sarà inutile aumentare ulteriormente le tasse a tutti.

Oppure preannunciare “espropri proletari”.
Perchè questa volta saranno proprio i proletari, le classi più umili – proprio quelle che hanno preso in giro per anni ed anni – che si rivolteranno.

Questa volta non posso certo biasimare chi userà la forza.
Saranno coloro che capiranno di essere stati presi in giro come dei poveri idioti proprio da coloro in cui si fidavano ciecamente.

Certamente ci saranno sempre coloro che crederanno per sempre a questa farsa, continueranno per anni ad usare le loro stupide mascherine, vorranno un pannello di plexigas fra di loro e la cassiera nei negozi, oltre a ritenere che accettare pagamenti cash porterà a morte istantanea.

Non ha alcun senso cercare di convincere queste persone.
Vedranno la luce e capiranno solo quando si renderanno conto di tutto ciò che hanno perso.

Sono gli sciocchi, gli stupidi su cui gli elitisti contano per manipolare la società.

Ovviamente l’intero mainstream continuerà a sostenere il lockdown ed il social distancing.
Ma sinceramente penso che per molti giornalisti (e non solo loro) sia il momento di dare le dimissioni e sparire lontano dai riflettori.

Tutti i giornalisti, i politici, il personale medico/ospedaliero, gli psuedo scienziati da televisione devono inziare a fare molta attenzione alla loro sicurezza personale.
Se non si svegliano ed iniziano a parlare, passeranno dei grandissimi guai.

Le loro famiglie sono a rischio.

La storia si ripete sempre.
Ed il finale pure.



HerOwnDestinyBanner


You cannot copy content of this page