Un potere da ripristinare

Pubblicato il 16 Dicembre 2020 da Veronica Baker

Libertà : non chiedere nulla.
Non aspettarsi nulla.
Non dipendere da niente.

Ayn Rand


Dicembre 11, 2020


Mi piace moltissimo il tuo sito.
Soprattutto il taglio critico e la tua capacità di sintesi.

Credo che se tu dovessi smettere di regalarci i tuoi commenti saremmo in tanti ad essere molto dispiaciuti ed anche un po’ meno liberi.
Peraltro sono sicuro che quello che tu dai ha un valore notevole.

N


Un potere da ripristinare
Sono A-politica, A-partitica ed A-ideologica…

Tutti noi dobbiamo guardare ciò che sta succedendo intorno a noi in modo obiettivo.
Senza voler trovare una cura, oppure prevederne l’esito a breve termine.

Sono A-politica, A-partitica ed A-ideologica.

Non condivido le idee di nessun politico o partito in particolare, sia di destra che di sinistra.
Entrambe le fazioni hanno punti con cui concordo.
Ed altri che assolutamente non condivido.

Semplicemente ragiono con la mia testa, senza lasciami condizionare da alcun mass-media.

Ritengo che chiunque dichiari di avere la ricetta per “guarire” il mondo dai suoi problemi sia un ciarlatano od un burattinaio.

Questo è il motivo per cui se devo scegliere il male “minore” preferisco un politico non di carriera (possibilmente un imprenditore od un ex-imprenditore) rispetto a qualsiasi altro.
Un giorno – alla fine del suo mandato – tornerà alla sua vecchia professione.
Quindi non andrà mai contro i suoi interessi personali.
Di conseguenza favorirà il libero commercio e la libera professione.

Mentre un politico di carriera non ha mai imparato nessun altro lavoro.
Costui tenderà sempre a considerare gli altri come persone di livello “inferiore” da sfruttare per tutta la sua vita.
E non avrà mai alcun rispetto per nessuno.

Un potere da ripristinare

Se vogliamo un giorno porre fine ai conflitti mondiali è necessaria quindi una vera e propria democrazia diretta.
Ma deve presupporre la eliminazione totale di tutti i politici di carriera.

Questa è la mia filosofia politica.

La democrazia diretta.

I burocrati al governo devono rispondere direttamente del loro operato.

Altrimenti prima o poi – ce lo insegna la storia – arrivano sempre personaggi come George Soros o Bill Gates che corrompono i politici di professione al fine di prendere gradualmente il totale controllo del governo.

Al tempo degli antichi romani ad esempio esisteva la figura del Tribuno della Plebe, che aveva la possibilità di poter muovere delle accuse (circostanziate, ovviamente) contro qualsiasi funzionario del governo.

Un potere che dovrebbe essere ripristinato.

Veronica



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page