Un popolo di sado-masochisti

Pubblicato il 7 Novembre 2020 da Veronica Baker

Lo scopo del sadismo è quello di trasformare un uomo da qualcosa di animato in qualcosa di inanimato.
Finché per mezzo di un completo e assoluto controllo si perde una essenziale qualità della vita : la libertà.

Erich Fromm


Un popolo di sado-masochisti

Un popolo di sado-masochisti
Pare che il popolo sia diventato improvvisamente sado-masochista…

Il trattamento da parte della Polizia è già molto peggiore di quello che ha scatenato la Rivoluzione Francese.
Ma pare che il popolo sia diventato improvvisamente sado-masochista.

Hanno già di fatto vietato i festeggiamenti per il prossimo Natale.
Funerali e matrimoni messi al bando in gran parte dell’Europa.

Addirittura in Grecia è necessario inviare un messaggio al governo per ottenere il permesso di uscire di casa.

Ma la gente ancora non si è svegliata dal torpore che ancora la attanaglia.

Ma forse gli europei desiderano inconsciamente un mondo come questo.
In fondo nel corso degli ultimi decenni sono già stati gradualmente schiavizzati.

E non reagiranno mai.

Finchè i loro “handlers” improvvisamente non pronunceranno la cosiddetta “safe word” (vaccino ?).
Ed allora all’improvviso si desteranno.



Un popolo di sado-masochisti
Una sete di “giustizia sessuale” per decenni nascosta e soppressa…

Esistono infatti importantissime e soprattutto potentissime connessioni fra il dilagare della violenza e lo sdoganamento – iniziato a partire più o meno dall’anno Duemila, cioè da quando ha iniziato a diffondersi internet nelle case – del cosiddetto BDSM.

Mostrando in questo modo il filo diretto che unisce la cosiddetta pornografia “violenta” e le attuali guerre di genere, i conflitti generazionali, le lotte politiche, i disordini razziali ed etnici.

Grazie al lavoro certosino degli “handlers” il BDSM è stato prima diffuso.
E poi contestualizzato nella cultura popolare.

Esiste un desiderio di vendetta, di guerra, di fascismo, di violenza sessuale ormai presente nelle mente di milioni e milioni di persone.
Che in questo momento sta dilagando sempre di più nella nostra società.

Infatti sono sempre più diffusi (e soprattutto apprezzati) film porno di tortura, di vendetta, di guerra e persino nazisti.
Violenza immaginaria prima, e reale dopo.

Una sete di “giustizia sessuale” per decenni nascosta e soppressa.

Una rivolta di “sottomessi” non più disposti a subire violenze indesiderate.

In effetti il filone della cosiddetta “pornografia violenta” e la sua sempre più crescente diffusione nel mondo (basta vedere quanto ormai sono diventati popolari siti internet e forum che trattano di tematiche BDSM) rivelano non solo tendenze in evoluzione.
Ma aiutano anche a comprendere il futuro che dovremo affrontare.

Il sadomasochismo, la sua diffusione sempre più crescente nella cosiddetta cultura popolare e le sue conseguenze nella nostra società è un argomento molto più importante di quello che in apparenza sembra.



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page