Un papa marxista

Pubblicato il 31 Ottobre 2020 da Veronica Baker

Se ognuno di noi non accumula ricchezze soltanto per sè, ma le mette al servizio degli altri, in questo cazzo…

Jorge Mario Bergoglio


Un papa marxista

L’attuale Papa é chiaramente un comunista.
Ed ovviamente è in combutta con “The Great Reset”.

Predica l’economia piuttosto che la fede e concorda con Bill Gates e Klaus Schwab su tutto, dalla disuguaglianza alle vaccinazioni.
Naturalmente in questo momento – anche se tardivamente – sta iniziando anche all’interno della Chiesa cattolica una rivolta contro il pensiero marxista di Ciccio.

Una mossa senza precedenti o quasi nella storia.

“I fedeli cattolici chiedono resistenza contro le politiche perseguite da Papa Francesco che minacciano l’integrità, la sicurezza e l’identità culturale dell’Occidente.”

Ma per chi scrive su questo blog non è certo una novità.
Sono cose ben note sin dalla sua elezione…


23 Marzo, 2014


Un papa marxista
“Il più buono” (Ciccio) si affaccia dal balcone all’elezione. E la prima cosa che fa, appena eletto, qual è ? Il saluto massonico del NWO…

Matteo Renzi ripete sempre “rottamazione” ?
Perché ?

Rottamazione è un “quasi” anagramma del suo nome e cognome.
E’ lì solo per questo unico motivo.
Non ci sono meriti particolari.

Semplicemente fa parte di un vasto, persistente e pervasivo programma di riprogrammazione mentale.
E’ la risposta costruita in laboratorio per i peones, per la “loro” voglia di cambiare.
Trapiantata nei “loro” stessi pensieri, costantemente violentati da messaggi ipnotici subliminali, di cui la gente non si rende affatto conto.

Se davvero la gente fosse conscia di quello che gli stanno facendo e che soprattutto faranno loro in futuro, se davvero capisse che li stanno conducendo al macello mentre nel contempo pensano di vivere in una Disneyland perenne.

Se davvero la gente capisse che può morire in ogni momento, od essere massacrati con la propria famiglia, od avere la vita completamente rovinata, se solo un simbolismo a loro associato può tornare utile a qualcuno che li manipola.

La gente non si accorge minimamente  che “il più buono” (papa Francesco) si affaccia dal balcone appena eletto Papa.
E la prima cosa che fa, appena eletto, qual è ?
Il saluto massonico del NWO.

E le prime parole che afferma quali sono ?
“Sono arrivato dalla fine del mondo…”

Ma veramente siete tutti così facilmente soggiogabili ?

Inoltre il nome scelto (“Francesco”) non centra proprio nulla con San Francesco d’Assisi.
Bergoglio è Gesuita (e primo papa nero), la Compagnia di Gesù fu istituita nel 1540 da Ignazio di Loyola insieme al suo discepolo preferito Francesco Saverio (che nel calendario gregoriano si festeggia il 3 Dicembre).

E’ questo il Francesco in questione.
Non il poverello di Assisi.
Ed è su questo che si gioca l’ambiguità.

Riprendete i contatti con i vostri cuori.
Solo lì c’è la verità.


You cannot copy content of this page