Un malato mentale

Pubblicato il 2 Marzo 2021 da Veronica Baker

Nazista o marxista, l’uomo con il mitra, l’animale totalitario, lo strumento di precisione del partito unico, la cui coscienza è facile ad essere manovrata come il meccanismo bene ingrassato della sua arma, non è spinto né dalla fame né dalla sete, né uccide in nome della giustizia.

Perché apparissero simili esseri non sarebbe bastato un mondo ingiusto.
Era necessario che nel mondo si fosse profondamente degradata la nozione di giusto e di ingiusto.

Ed un simile pervertimento è opera degli intellettuali.

Georges Bernanos


Un malato mentale

Klaus Schwab è semplicemente un malato mentale.
Nell’ultimo documentario pubblicato dal WEF, fa trasparire il suo pensiero sulla umanità.

Imprigionare le persone è cosa buona e giusta.


 


Un malato mentale
Sta finalmente venendo fuori la verità…

D’altra parte, a distanza di “solo” un anno sta finalmente venendo fuori ciò che già allora affermavo.
Medici ed infermieri hanno incassato milioni di dollari grazie agli “incentivi” che hanno avuto nel catalogare ogni paziente ricoverato in ospedale come malato del “virus truffa”.

Adesso molte famiglie stanno (tardivamente) iniziando a chiedere indagini sul perchè il loro caro defunto sia deceduto invariabilmente a causa del “virus”.

Casualmente, ora i casi del presunto “contagio” stanno rapidamente diminuendo, quanto meno nel Nuovo Continente.
Mentre nel Vecchio – che ormai è controllato completamente da Schwab – non accennano a diminuire.

I danni creati alla società sono irreparabili.

Queste persone stanno creando un mondo triste, che non valorizza la libertà di pensiero, di parola e di genere.

Finalmente la gente sta iniziando a reagire.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page