Un cul de sac

Pubblicato il 16 Novembre 2020 da Veronica Baker

Il miglior modo per far abrogare una pessima legge consiste nel farla applicare rigorosamente.

Abraham Lincoln


Un cul de sacLa Corte Suprema USA è letteralmente in un cul de sac.
Legalmente è praticamente obbligata ad annullare i risultati elettorali in quasi tutti gli Stati (i casi più eclatanti in Pennsylvania, Michigan, Arizona, Nevada, ma ce ne sono davvero tanti altri) perchè semplicemente troppo corrotti.

Tuttavia, qualsiasi decisione prenderà a favore dell’uno o dell’altro candidato porterà inevitabilmente ad una guerra civile negli USA.

Ormai l’odio ribolle fra le due parti.
E naturalmente finirà molto male.

Stiamo vivendo un tentativo di distruzione globale delle piccole imprese in tutto il mondo.
Quelle da sempre odiate dalla filosofia marxista.

La piccola e la media impresa – cioè la borghesia – è semplicemente la classe sociale che è arrivata a possedere i mezzi di produzione durante la moderna industrializzazione.
La sua preoccupazione principale è mantenere il valore della proprietà privata e la conservazione del proprio capitale finanziario.

Ma secondo i marxisti – il cui pensiero malsano ha già causato decine di milioni di morti nella storia – non fornisce alcun tipo di lavoro.
Ma semplicemente trae profitto dai dipendenti.

Secondo loro, infatti, occorre sostituire la classe media “borghese” con burocrati governativi.

Ma purtroppo qualsiasi burocrate è assolutamente incapace di gestire qualsiasi azienda, dal settore agricolo a quello industriale.

Si limitano solo ad “eseguire le leggi”.

La loro nemmeno malcelata volontà è creare una depressione economica mondiale nel 2022.
Naturalmente annessa ad una carenza di cibo dovuta alla deliberata distruzione delle filiere alimentari.

Purtroppo – anche se alla fine saranno sconfitti in quello che da sempre chiamo “regolamento di conti fra bande (della Cabala) rivali“- riusciranno nel loro intento.



44


You cannot copy content of this page