Un circolo vizioso

Pubblicato il 6 Aprile 2019 da Veronica Baker

Un cerchio è la distanza più lunga fra due punti uguali.

Tom Stoppard


Un circolo vizioso
In fondo è sempre stato così…

Da anni non si fa altro che parlare di crisi delle banche “tradizionali”.

Il problema non sono le banche centrali che si pongono come “lender of last resort”.

E nemmeno che i profitti vanno sempre agli azionisti e al management (“privatizzazione degli utili”).
Mentre le perdite al pubblico ed alla collettività (“socializzazione delle perdite”).

Un meccanismo che si auto-alimenta costantemente.

E che con il tempo ha creato dei veri e propri colossi finanziari.

Dimensioni enormi, ma piedi di argilla.
Too big to fail“.

Purtroppo il problema è decisamente più profondo.

Gli occidentali ormai hanno fatto del consumismo una ragione di vita.
Producendo e spendendo come se non esistesse un domani.

Un circolo vizioso

Le banche sono semplicemente complici di un sistema che si regge esclusivamente sul consumo.



44


You cannot copy content of this page