Un berretto a sonagli

Pubblicato il 13 Febbraio 2021 da Veronica Baker

Basta che lei si metta a gridare in faccia a tutti la verità.
Nessuno ci crede, e tutti la prendono per pazza !

Luigi Pirandello – Il berretto a sonagli”


Un berretto a sonagli

Via via sta diventando evidente a tutti quello che doveva essere sin dall’inizio.
Prendiamo la città di New York, già citata più volte nei mesi scorsi.

Esistevano sin dallo scorso Aprile testimonianze ben dettagliate :

Un’altra infermiera – ovviamente censurata da YouTube – ha tristemente confermato che nella città di New York (ma presumibilmente in tutto il mondo) i pazienti ricoverati in ospedale vengono lasciati morire.

Omicidi premeditati, effettuati con la copertura della compiacente – e corrotta – stampa del mainstream.
Un vero e proprio genocidio.

Tutti le fonti di informazioni (libere) con cui ogni giorno interagisco mi hanno sempre confermato questa versione.
Loro sono i veri e propri angeli, non quelli che il mainstream ipocritamente santifica continuamente.

Adesso è arrivata la conferma ufficiale.
Ma non serve proprio a nulla.

Un berretto a sonagli
Costui crede di essere il Presidente degli USA…

Certo ci sono (sacrosante) richieste per la incriminazione di Cuomo per genocidio.
E’ c’è chi chiede la “verità”.

Ma non arriverà mai.
Finchè orde di cittadini inferociti non lo prenderanno di peso – lui o qualche suo parente stretto – e lo faranno letteralmente a pezzi.

Perchè, come dice Eduardo De Filippo, sono i bocconi amari, le ingiustizie, le prepotenze, gli abusi che più o meno tutti sono costretti ad ingoiare giorno dopo giorno, che avvelenano, distruggono, fanno morire prima del tempo.

Quindi attenzione, politici, medici, giornalisti ed infermieri.
State condizionando la maggioranza della umanità occidentale.

E ben presto si aprirà la valvola della pazzia.

Il ritorno alle barbarie.

Alla legge della violenza.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page