UE ? Una barzelletta, ci stiamo affossando da soli…

Pubblicato il 15 Maggio 2010 da Veronica Baker

La troppa bulimia di informazioni e la mancanza di conoscenza dell’argomento € stanno confondendo le idee a molta, troppa gente.
La situazione è molto diversa da come è descritta .

L’€ non è crollato perchè tutti immediatamente si sono accorti che il piano di salvataggio è farlocco e che il patto di stabilità monetaria è una barzelletta, lo sapevano tutti anche prima.

Chi ha in questo momento l’interesse ad affossare l’€ – almeno momentaneamente – e lo sta facendo CON I FONDI RICEVUTI DALL’UE ?
Le stesse banche ( in particolare le FRANCESI ) che – su ordine di Sarkozy – hanno il preciso obiettivo di buttare sempre più in basso l’€, almeno nel breve periodo ( nel lungo ci andrà da solo, finchè non interververrà lo Zio Ben ad inondare il mondo di $$ , ed è pressocchè certo che questo prima o poi accadrà di nuovo )

Le motivazioni ?
Guerre intestine in Europa.

Ritorsione della Francia contro la Germania perchè NON sta appoggiando completamente il piano di salvataggio della Grecia.
E siccome tutti sanno che le banche francesi sono piene fino al collo di bonds greci – soprattutto i pesci grossi – allora è imminente un declassamento del debito pubblico francese…
E sarà molto probabilmente quando questo succederà che partiranno all’impazzata le ricoperture sull’€
.

Notare che i secondi possessori di bonds greci sono proprio i tedeschi , ma al contrario della Francia hanno tuttora un surplus della loro bilancia commerciale ( e questo spiega la loro rigidità nei confronti del piano di bailout )

Il motivo di tutto questa baraonda di cui nessuno – tranne Zerohedge in modo marginale ad inizio settimana – ha parlato di questi fatti ?

Semplice : Sarkozy domenica scorsa ha formalmente minacciato di chiedere la rescissione del patto di stabilità di Maastricht  ( = tornare al franco francese ) .

E le banche francesi allora – che nel contempo sono le più attive nel mercato degli eurobonds e nel corrispondente Quantitative Easing ( ovviamente , visto che sono le più interessate ! ) – con il denaro che ricevono dall’UE vendono € contro qualsiasi divisa per coprirsi dalla svalutazione dei bonds medesimi .

Perchè è ovvio che più la situazione diventa instabile, più i rendimenti che devono essere pagati dai vari paesi aumenteranno – e ricordo che come parametro di valutazione del rendimento degli Eurobonds è lo spread con il Bund tedesco che al momento va in orbita ma che tra un po’ diventerà uno spettacolare short .

Ecco, questa è la spiegazione di ciò che succede .
UE ?
Una barzelletta, ci stiamo affossando da soli…

Notare che l’Italia – al contrario di quello che si potrebbe pensare ,ha pochissimi bonds greci in portafoglio, e soprattutto è piena di oro fisico.
Una volta tanto, una posizione di privilegio, anche se il debito in scadenza fa veramente paura ( ed è questo il motivo per cui in borsa viene venduta ).

La Spagna invece è già morta  e farà molto probabilmente la fine della Grecia insieme al Portogallo ( e sono minimo tre anni che sul blog spiego dettagliatamente i motivi )

Ma Francia e Germania non si possono permettere ( e non lo faranno mai ) una uscita dall’€ dell’Italia .
Spagna, Portogallo, Grecia non fanno paura , nessuna industria nazionale , solo servizi, turismo ed immobiliare.

Ma l’Italia – anche se disastrata – ha l’industria , e se permettessero di abbassare il costo alla produzione, la concorrenza sarebbe troppo forte e nel giro di pochissimi anni mangerebbe via sul prezzo ( in stile cinese ! ) tutta la concorrenza europea ( dato che il prodotto finale sarebbe pure di qualità )

Io sono anni che personalmente mi rifiuto di sentire o leggere qualsiasi info dai giornali generalisti , perchè NON riportano mai la verità .

E per altro, se fosse resa nota questa notizia, inizierebbe da tutte le parti una rivolta contro l’€ , con immani conseguenze per le finanze pubbliche di tutti gli stati ….

You cannot copy content of this page