Tematiche non banali

Pubblicato il 8 Marzo 2022 da Veronica Baker

Alcuni studenti di Padova si sono presentati stamani a scuola vestiti con gonne e con lo smalto alle unghie, per mettere in luce la giornata dell’8 marzo.

L’8 marzo non è un giornata di festa né una banale celebrazione delle donne.

“Non può più essere il giorno delle mimose e basta ma si deve parlare di temi legati alla condizione delle donne e in generale di transfemminismo, come il gender pay gap, la medicina di genere, il sex work, la stereotipizzazione dei corpi e tanto altro.

La narrazione che solitamente viene fatta delle donne è di figure pure, caste, controllate e belle, sempre belle.
Oggi vogliamo dire che questa non è la realtà, ma sono solo canoni sociali che corrispondono ad una visione tradizionalmente cattolica ed eteronormata”.

Fonte : Italiaoggi


Tematiche non banali

Dichiarazioni condivisbili, certo.


Tematiche non banali


Il problema è che la estrema banalizzazione di questi temi, causata da quell’abominio chiamato WEF, sta distruggendo anni ed anni di conquiste faticosamente ottenute.
Non si può e non si deve in nessuna maniera ridurre delle problematiche così serie ad una fredda imposizione di leggi forzate.
Il risultato finale non sarebbe altro che un nuovo, ennesimo muro contro muro.

Da oggi 8 marzo 2022 questo mio blog inizierà a trattare (fra gli altri) proprio questi cosiddetti temi “non banali”.
Ma per capire a fondo le delicate tematiche citate – senza cadere in un’insipida e sciatta retorica – occorre vedere (od avere visto) l’erba dalla parte delle radici.


gonna studenti padova


E non ridurre tutto ad una carnevalata come quella degli studenti veneti, ovviamente condizionati dai loro docenti.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page