Soluzione CDS e grafene : riduzione del magnetismo indotto

Pubblicato il 31 Luglio 2021 da Veronica Baker

Il mondo è un posto pericoloso, non a causa di quelli che compiono azioni malvagie ma per quelli che osservano senza fare nulla.

Albert Einstein


Soluzione CDS e grafene : riduzione del magnetismo indotto

In un’intervista esclusiva per la rivista cilena El Guardián de la Salud, il dottor Andreas Kalcker ha parlato del nanomateriale che è stato recentemente trovato nei vaccini (in poche parole, l’ormai famigerato grafene).
E come il CDS aiuti a ridurre il magnetismo di cui molte persone soffrono dopo la cosiddetta inoculazione.

Il CDS è una soluzione acquosa concentrata dello 0,3% (3000 ppm) di biossido di cloro gassoso, senza contenuto di clorito di sodio (NaClO2) nella soluzione e con un pH neutro.

Si diluisce 10ml con 1 litro d’acqua dando lo 0,003% (30ppm) in 10 colpi di 100ml ogni ora come dose giornaliera.  (= 3mg ClO2 per dose)

Il Dr. Andreas Kalcker – da medico corretto che ama la sua professione – cerca in tutti i modi di mantenere quel poco di credibilità che la medicina può avere in questo difficile periodo.
Quindi utilizza termini un po’ più diplomatici riguardo il cosiddetto “virus farsa”.

Ma allo stesso tempo afferma anche con certezza che non si tratta di “vaccini”.
Ma di un intruglio molto pericoloso la cui composizione provoca embolie e di conseguenza morte a breve o medio termine.



Esperanza (El Guardián de la Salud) : Volevo chiederle, visto che stiamo ricevendo domande, riguardo ai cosiddetti “vaccini”.
Alcune persone sono molto preoccupate per gli effetti collaterali avversi che si sono riscontrati, ed allora pongono domande riguardo l’uso del CDS.

Una persona potrebbe combattere questi effetti con la soluzione CDS ?

Dr. Andreas Kalcker : Capisco la preoccupazione.

Ci sono ricercatori anche qui in Germania ed alcuni miei colleghi hanno compiuto ulteriori analisi (N.d.T. : oltre a quelle già effettuate dal Dr. José Luis Sevillano ed il team de La Quinta Columna).

Anche hanno trovato anche loro grafene nei “vaccini”.
Oppure riscontrato il fenomeno del magnetismo.

Od entrambi in tutti i “vaccini”.
Ed in tutte le marche.
E, poi, questi composti vengono utilizzati per ottenere un’ulteriore trasfezione.
È così che si chiama.

(N.d.T. : La trasfezione – o transfezione – è il processo di introdurre deliberatamente acidi nucleici liberi o purificati in cellule eucariotiche.

Può anche riferirsi ad altri metodi e tipi di cellule, sebbene altri termini siano spesso preferiti : “trasformazione” è tipicamente usato per descrivere il trasferimento di DNA non virale nei batteri e nelle cellule eucariotiche non animali, comprese le cellule vegetali.

Nelle cellule animali, la trasfezione è il termine preferito in quanto la trasformazione è usata anche per riferirsi alla progressione verso uno stato canceroso (carcinogenesi) in queste cellule.
La trasfezione è spesso usata per descrivere il trasferimento genico mediato da virus in cellule eucariotiche.

La parola transfezione è un portmanteau di trans – e infezione.
Il materiale genetico (come il DNA plasmidico superavvolto od i costrutti siRNA), o anche le proteine come gli anticorpi, possono essere trasfettati.

La trasfezione delle cellule animali comporta tipicamente l’apertura di pori transitori o “buchi” nella membrana cellulare per permettere l’assorbimento del materiale.
La trasfezione può essere effettuata usando fosfato di calcio (cioè fosfato tricalcico), per elettroporazione, per spremitura delle cellule o mescolando un lipide cationico con il materiale per produrre liposomi che si fondono con la membrana cellulare e depositano il loro carico all’interno.

La trasfezione può provocare morfologie e anomalie inaspettate nelle cellule bersaglio).

Cos’è la trasfezione ?

La trasfezione è un processo che permette di infettare di più con meno materiale biologico.
Bene, questo significa che con il grafene nel mio corpo sono molto facile da infettare con qualsiasi cosa.

E poi, iniettare questo “virus” (N.d.T. : il grafene in effetti può essere definito tale) è più conveniente per l’industria farmaceutica.
Perché invece di usare materiale biologico – che sarebbe la proteina Spike od il virus – presente in un solo vaccino, lo ha moltiplicato per 1.000.

Quindi, ovviamente, guadagnano (N.d.T. : si riferisce a Big Pharma) mille volte di più.
Il problema è nella produzione.

Soluzione CDS e grafene
Ci sono ricercatori anche qui in Germania ed alcuni miei colleghi hanno compiuto ulteriori analisi…

Quindi, non sto dicendo in nessun momento (N.d.T. :  il Dr. Andreas Kalcker è ovviamente molto diplomatico riguardo tutta la questione per la delicatezza della sua professione, ma sa benissimo cosa sta succedendo nel mondo, e naturalmente sta facendo di tutto per non affossare completamente la credibilità della medicina) che lo sfondo di tutto sia qualcosa di malvagio nel sistema, come alcuni sostengono.

Non sto escludendo la possibilità, però.

Ma posso dire che, ovviamente, non è così semplice.
Quindi, la questione è che il grafene che è nel corpo crea un sacco di problemi perché funziona come un catalizzatore tra la ferritina e il gene.

Ed abbiamo visto, per esempio, alcune persone che si magnetizzano.
Quindi, questo particolare fenomeno potrebbe essere spiegato in questo modo.

È un effetto simile ad un catalizzatore.
Non è chimicamente corretto chiamarlo così, ma uso questo termine per fare comprendere questo concetto alla gente.

E ci sono alcuni campi magnetici che siamo stati in grado di misurare.
Voglio dire, certo, quando qualcosa si attacca al mio braccio, può essere sudore, può essere un qualche fenomeno elettrostatico….

Tuttavia, quando usiamo un misuratore, beh, otteniamo dei valori ben precisi.
In altre parole, abbiamo rilevato un valore tra 200 µT e 300 µT – che è un valore molto alto – in persone che soffrivano del fenomeno del magnetismo in un braccio e niente nell’altro…Cioè, un valore normale di 30 µT.

Cioè, se io ho 30 µT in un braccio e 230 µT nell’altro (N.d.T. : il braccio dove la persona è stata “vaccinata”, anzi “grafenata”), abbiamo un ottimo motivo per riflettere.
Perché quello che viene fatto, esattamente, è aumentare…
In poche parole, far sì che la ferritina abbia una capacità di assorbimento del ferro.

Cioè, invece di essere un tampone – un equilibrio – perché la ferritina è un ossidante che livella i valori di ferro, comincia a “rubare” il ferro dalle cellule del sangue.

E quando le cellule del sangue sono state…Ridotte ?
No.
Come si dice in inglese ?
Impoverite !

Soluzione CDS e grafene
Quando le cellule del sangue sono impoverite di ferro, abbiamo un’embolia…

Quando le cellule del sangue sono impoverite di ferro, abbiamo un’embolia.
Tutto questo è molto chiaro ed è il motivo per cui necessitiamo sempre di respirare abbastanza ossigeno.

Ed a poco a poco – perché non è immediato – a medio termine, la gente avrà sicuramente diversi problemi.
Non è solo il grafene in sé.

Né il fenomeno del magnetismo.
È la combinazione di tutto questo che lo rende tremendamente pericoloso.

Oltre al fatto che tutto questo non funziona (N.d.T. : è ovvio…molto diplomatico ancora il Dr. Andreas Kalcker).
Perché si è visto con l’aumento statistico dei casi di morte che ci sono stati con i cosiddetti “vaccini”.

Per esempio, in Bolivia, abbiamo visto, rispetto all’anno scorso, una riduzione a 0 o 2 morti al giorno in tutto il paese dopo che il governo ha permesso l’uso della soluzione CDS.
Quando invece si verificavano più di 100 morti al giorno dopo aver consentito l’uso dei cosiddetti “vaccini”, momento in cui il cosiddetto tasso di mortalità è salito alle stelle (N.d.T. : come volevasi dimostrare…).

C’è un parallelismo in tutti i paesi del mondo quando si analizzano i calcoli statistici dei freddi numeri (N.d.T. : infatti è noto che durante il 2020 nessuno moriva del “terribile virus”, mentre ora ci sono centinaia di morti tutti i giorni a causa del cosiddetto “vaccino”).

Poi, il “vaccino” ha già ufficialmente causato più di 10.000 morti.

Non ci sono stati 10.000 morti.
Sono solo 10.000 quelli ufficiali.
Tuttavia, fonti di altri medici parlano di più di 50 e 60 mila morti almeno (N.d.T. : e siamo solo agli inizi…).

Ricordo che con il “vaccino” dell’influenza suina che era disponibile anni fa (N.d.T.: 2009, ricordo che della cosiddetta H1N1 me ne occupai nel mio vecchio blog), ci furono pochissimi morti.
Bastarono solo 50 morti per annullare la campagna di vaccinazione in tutti i paesi.

Quindi, non c’è un gatto fuori dal sacco (N.d.T : “non dire gatto se non l’hai nel sacco” è il proverbio in italiano).
C’è una tigre fuori dal sacco.
E puzza.

Esperanza (El Guardián de la Salud) : Sì, questo è un argomento importante che può essere esplorato in profondità.
Bene…

Dr. Andreas Kalcker : Abbiamo visto che i medici del COMUSAV – un’istituzione che è già presente in 23 paesi del mondo e che conta con più di 5.000 medici che usano la soluzione CDS –  ci riferiscono che i pazienti danneggiati dal “vaccino” che vengono trattati con il CDS stanno effettivamente recuperando.
Fino ad un certo punto però…

Nel caso del grafene…con il grafene, lo vedo difficile.
Ma si riduce, diciamo, il magnetismo che il grafene ha causato nelle persone.

A causa del grafene…L’ossido di grafene, che è grafene ossidato, diventa magnetico quando entra in contatto con l’idrogeno.
Quindi, con il CDS ci sono reazioni chimiche che riducono questi protoni e, quindi, i pazienti guariscono.

Tuttavia, non la vedo come una carta bianca per dire :

“Bene, mi farò “vaccinare” perché vado in vacanza”.

Esperanza (El Guardián de la Salud) : Certo, sì.
Non si sa ancora abbastanza sugli effetti che il grafene ha sul corpo, comunque.

Dr. Andreas Kalcker : Il problema è che abbiamo visto che molte delle persone “vaccinate” si ammalano immediatamente dopo aver fatto l’iniezione.
Perché non è un “vaccino”.

Questa cosa che viene chiamata “vaccino” in realtà non è un “vaccino”.
È un esperimento genetico che induce il tuo corpo a creare proteine Spike.

Ed è proprio questa parte del “vaccino” che è altamente tossica.

Ed abbiamo visto che tutte coloro che sono state vaccinate prima di dare alla nascita i loro bambini (N.d.T. : si riferisce alle donne incinte che stanno per partorire e che sono lo stesso “grafenate”) che quindi sono stati trattati in qualche modo geneticamente (N.d.T. : hanno assorbito del grafene nel ventre della madre), alla fine, i loro figli (che in teoria non sono stati “grafenati”), si sono ammalati del cosiddetto “ceppo Delta” (N.d.T. : ricordo che in realtà il ceppo Delta non è altro che la esposizione ad una particolare frequenza emessa dai campi elettromagnetici delle antenne 5G).

Ci sono più casi delle cosiddette varianti o del cosiddetto ceppo.
E stiamo assistendo a un aumento dei decessi, soprattutto nei giovani.
Ce ne sono molti.
E muoiono facilmente (N.d.T. : esattamente come abbiamo purtroppo previsto).

Quindi, sì, c’è una reazione.
Accademicamente o scientificamente, non è stato ancora provato perché i diversi studi non sono stati compiuti.
Ma molti medici lo stanno sicuramente segnalando.

Traduzione in italiano a cura di Veronica Baker



44


You cannot copy content of this page