Sign of the times

Pubblicato il 4 Dicembre 2020 da Veronica Baker

Baby make a speech, star wars fly
Neighbors just shine it on
But if a night falls and a bomb falls
Will anybody see the dawn
Time, times

Its silly, no ?
When a rocket blows
And everybody still wants 2 fly
Some say a man aint happy, truly
Until a man truly dies
Oh why, oh why, sign o’ the times

Prince – Sign of the times”


Quale dei due video che proporrò (il primo è la cover del 2011 del secondo datato 1989), ambedue molto accattivanti e decisamente legati al periodo estivo, al ballo, al divertimento, esprime una maggiore gioia di vivere e felicità, nonchè sensualità ?

L’atmosfera sofisticata del primo, con effetti speciali, sfarzo, lusso, BMW cabriolet, gioielli Svarowski, ed un melodia campionata rappeggiante ?



Oppure l’immagine semplice dei due bimbi (lei biondina con i capelli lunghi, lui mulatto) che danzano allegramente in compagnia in una atmosfera semplice come può essere una discoteca sulla spiaggia con un piccolo baracchino dopo aver bevuto un’Orangina ?



Per quanto mi riguarda, il primo non riesce a darmi nessuna emozione.
Mentre il secondo ogni volta che lo vedo mi fa rabbrividire.

Sign of the times

La differenza fra una realtà sofisticata.
Ma asettica e vacua.

Ed un passato semplice e composto di piccole cose.
Ma che sapeva emozionare.



Sign of the times


You cannot copy content of this page