Ritorno al passato ? No, grazie

Pubblicato il 15 Gennaio 2009 da Veronica Baker


Ritorno al passato ? No, grazie

[…]The economist Dean Baker is a strong advocate of a financial transactions tax.

This would impose a small fee — ranging up to, say, 0.25 percent — on the sale or transfer of stocks, bonds and other financial assets, including the seemingly endless variety of exotic financial instruments that have been in the news so much lately.[…]

Ritorno al passato ? No, grazie

[…]The fees, though small, could amount to a big deal for speculators because in addition to the volume of their trades they often make their money on very small margins.

Someone who buys an asset and then sells it an hour later at a one percent appreciation might feel quite pleased.

He or she would be less pleased at having to pay a quarter-percent fee to purchase the asset in the first place and then another quarter percent to sell it.[…]

Fonte : NYtimes.com

Imposizione di una tassa fissa dello 0.25% sul valore del capitale, per ogni transazione.
I mercati rimarrebbero chiusi per settimane per eccesso di ribasso, ed alla riapertura si allineerebbero subito ai target più pessimisti citati.

imported image 51372 1

Sarebbe la fine dei mercati USA.
Ecco la notizia “bomba” che distruggerebbe definitivamente i mercati americani (perchè è certo che non tutti nel mondo  seguirebbero questa idea).
In pratica, vorrebbero andare indietro di 30 anni.

Ci sarebbe un crollo impressionante dei volumi, i mercati dei futures sparirebbero completamente, e la gente comune tornerebbe alla mercè degli istituzionali che tornerebbero a fare il bello ed il cattivo tempo.

Per me, in fondo, cambierebbe ben poco, se non nulla, dato che faccio fondamentalmente trading di posizione (dovrei eliminare lo scalping sui futures, ma sarebbe poca cosa).
Ma per chi fa solamente daytrading (e sono la stragrande maggioranza), oppure è specializzato in futures sugli indici o sulle commodities, sarebbe la fine.

vsh0737l

Esempio pratico .
Il mini S&P vale 850 punti x 50$ (valore di un punto) = 42.500 $$
La tassa per un lotto eseguito sarebbe lo 0.25% su 42.500 $$ = 106.25 $ per aprire la posizione + altri 106.25$ per chiuderla.

La fine del daytrading per i mercati USA.

Ma ci saranno senz’altro dei paesi nel mondo che non si allineeranno, e dove tutti si trasferirebbero a lavorare, portando via capitali al resto del mondo.

Non una idea brillante, pare.
Soprattutto, inattuabile al giorno d’oggi.


44


You cannot copy content of this page