Riscaldamento globale la solita farsa (5)

La manipolazione consapevole ed intelligente, delle opinioni e delle abitudini delle masse svolge un ruolo importante in una società democratica.
Coloro i quali padroneggiano questo dispositivo sociale costituiscono un potere invisibile che dirige veramente il paese.

Edward L. Bernays


La farsa sul riscaldamento globale


Sinceramente tutto previsto da tempo.
Ma le mie sono solo parole buttate al vento.


photo 2022 04 08 07 41 18


photo 2022 04 08 07 41 28


Evidenti somiglianze…


photo 2022 04 14 10 19 28


Certo, c’è sempre qualcuno che ci crede…


photo 2022 04 15 08 13 32


Dopo la recente modifica degli articoli 9 e 41 della Costituzione, ecco che iniziano a comparire le prove che dimostrano come il Grin Kaz non sia altro che l’inizio della creazione della struttura di credito sociale.

Quando tutti voi italioti sarete dotati di Grin Kaz ed i dati di ogni persona digitalizzati, si passerà alla fase successiva che riguarderà l’attribuzione dei cosiddetti “crediti sociali”.

Tutto quello che acquisterete e consumerete, come vestiario, carne e cibi in generale, carburante, viaggi (per chi potrà), avrà un suo “eco valore”.

Una volta raggiunto il limite di CO2, dovrete attendere la prossima ricarica dei crediti per poter continuare a fare la spesa.
Ma sarà come un premio e verrà assegnata solo a chi sarà in regola con gli “avvelenamenti”, i vari pagamenti dei balzelli di regime e tutte le regole imposte di volta in volta dai politicanti di turno.

Buon Great Reset a tutti voi ital(id)ioti, il karma per voi sarà agghiacciante !
La Cina vi aspetta a braccia aperte.


photo 2022 04 15 09 35 52


Un ricercatore africano ha sviluppato il primo televisore e la prima auto elettrica che funzionano tramite l’elettricità generata dalle onde radio.
Completamente autosufficiente, senza alcuna energia o fonte solare.
Nessuno ne parla nel mainstream.

Naturalmente l’élite non vuole che la Umanità si evolva.
Né desidera la conoscenza di energia elettrica a bassissimo costo.



Eccoli qua ! Il Messaggero tira la volata alle aziende di carne vegetale sintetica di Bill Gates&Leonardo di Caprio : “abolire il consumo di carne perchè fra 27 anni il cibo nel ondo finirà”…


carni 80421.660x368 e1633632974284


USA : incendiati 2 grossi impianti di trasformazione alimentare nelle ultime 24 ore (California e Oregon), 18 impianti bruciati negli ultimi 5 mesi.

“Mentre noi siamo là fuori a festeggiare l’abolizione delle mascherine, l’amministrazione Biden sta rapidamente orchestrando la penuria di cibo.
Come tutti sappiamo, non ci sono (mai) coincidenze.

Due grandi impianti di trasformazione alimentare, uno in Oregon, uno in California, sono stati bruciati in meno di 24 ore.
Negli ultimi cinque mesi sono stati incendiati anche 18 impianti di trasformazione alimentare.
Prendete nota, preparatevi a quello che stanno facendo di proposito.”

Ed anche in Inghilterra…



Alcuni ricercatori dell’Università di Adelaide stanno preparando insetti comuni per il consumo insistendo sul fatto che le fonti di cibo “sostenibile” siano il “futuro”
Insetti da. friggere, arrostire e disidratare per essere inclusi in una dieta quotidiana, anche in polvere.

Secondo tali ricercatori possono essere allevati utilizzando pochissime risorse ambientali, e questa sarebbe una grande “vittoria” per la produzione globale di cibo che rappresenta, secondo la loro “narrativa”, più di un terzo delle emissioni di CO2…


immagini insetti9 600x450 1


The limit to Growth è un libro del 1972 sulla modellazione al computer della crescita economica e demografica esponenziale, ipotizzando risorse limitate per il pianeta Terra.

Commissionato dal Club of Rome, gli autori sono Donella H. Meadows, Dennis L. Meadows, Jørgen Randers e William W. Behrens III. I
Il libro utilizzava il modello World3 per simulare le conseguenze delle interazioni tra il sistema terrestre e quello umano.

Nel modello originale sono state esaminate cinque variabili : popolazione mondiale, industrializzazione, inquinamento, produzione alimentare ed esaurimento delle risorse.

Gli autori intendevano esplorare la possibilità di un modello di retroazione sostenibile che sarebbe stato raggiunto modificando le tendenze di crescita delle cinque variabili in base a tre scenari, arrivando alla conclusione che le loro proiezioni sui valori delle variabili in ogni scenario erano previsioni “solo nel senso più limitato del termine” e rappresentavano solo indicazioni delle tendenze comportamentali del sistema.

Due degli scenari prevedevano il “superamento e il collasso” del sistema globale entro la metà e l’ultima parte del XXI secolo, mentre un terzo scenario prevedeva un “mondo stabilizzato”.



La farsa sul riscaldamento globale


You cannot copy content of this page