Riscaldamento globale la solita farsa (4)

Pubblicato il 19 Marzo 2022 da Veronica Baker

La manipolazione consapevole ed intelligente, delle opinioni e delle abitudini delle masse svolge un ruolo importante in una società democratica.
Coloro i quali padroneggiano questo dispositivo sociale costituiscono un potere invisibile che dirige veramente il paese.

Edward L. Bernays


La farsa sul riscaldamento globale


Brasile. Amazzonia a rischio : Bolsonaro “sfrutta” la guerra in Ucraina per la deforestazione.



Francia : gli agricoltori bloccano autostrade e raffinerie a causa dell’alto prezzo del carburante.
Secondo i media causato dalla “guerra in Ucraina”.

Invece “l’alto prezzo del carburante” è destinato ad aumentare sempre di più, perchè grazie alla “fantastica” idea (ovviamente tutto previsto da tempo) di aumentare il costo del denaro dello 0.25% da parte della Federal Reserve (controllata dai soliti noti, ovviamente), ben presto per evitare la bancarotta degli istituti bancari (principalmente europei) dovranno iperinflazionare il $, con conseguente costo alle stelle delle materie prime…



Umorismo ? No, una realtà distopica a pochi passi da noi.




Scrivevo così nel Marzo del 2020 :

“La rottura della cosiddetta filiera alimentare avrà conseguente devastanti che si ripercuoteranno a cascata sul resto dell’economia.

Molti imprenditori del settore agricolo sono destinati in breve tempo alla bancarotta.

Semplicemente non ci sono – o meglio, non possono esserci – compratori.
Margini nulli, domanda inesistente.
E per di più non sono disponibili lavoratori migranti per il raccolto.

Tutto questo alla fine causerà una crescita esponenziale dei prezzi di tutte le commodities agricole.
Dovuta non ad una inflazione rampante.
Ma dalla scarsità di generi alimentari a disposizione”.

Ed ovviamente, grazie alla guerra in Ucraina accuratamente pianificata da tempo, stanno riuscendo a massimizzare i risultati.



Nulla che non sia già noto, ma è sempre meglio insistere, perchè proprio a questo punto si giocherà la partita decisiva.



Da leggere fra le righe : solo per le nazioni ricche. Quindi bianchi cristiani.
Consiglio spassionato : spostarsi verso paesi più “sotto-sviluppati”.
Questi filantropi vogliono davvero bene all’Occidente.




Nature ha “ritrattato” questo studio di Valentina Zharkova in data 4 Marzo 2020.
Qua sono le presunte ragioni (secondo l’editore della rivista scientifica).



Eruzioni vulcaniche terrestri e loro associazione con l’attività solare.

Un altro studio di Valentina Zharkova che mostra come le eruzioni vulcaniche indotte dalla migrazione del polo magnetico terrestre verso latitudini più basse possano contribuire ad un raffreddamento della Terra durante quello che è denominato il moderno grande minimo solare (GSM) che si verificherà fra il 2020 ed il 2053.






Gli Stati Uniti hanno aumentato le importazioni di petrolio russo del 43% nell’ultima settimana, raggiungendo i 100.000 barili al giorno, dopo aver fatto pressioni sull’Europa per introdurre dure sanzioni anti-russe, afferma il vicesegretario del Consiglio di sicurezza russo Popov.

Naturalmente “fatto pressioni sull’Europa = ordinato all’Europa”.

Questo sarà il petrolio rivenduto il prossimo autunno (a prezzo maggiorato) proprio all’Europa ?



Il cibo del “futuro” secondo il WEF di Klaus Schwab.



La farsa sul riscaldamento globale


You cannot copy content of this page