Rating corrotti

Pubblicato il 13 Giugno 2020 da Veronica Baker

Potete ingannare tutti, e sempre, se la pubblicità è ben fatta e il budget è abbastanza alto.

Joseph E. Levine


Rating corrotti
i mercati ovviamente alla fine prezzano sempre il valore corretto…

L’Illinois è diventata la prima entità americana a chiedere fondi in prestito alla Federal Reserve tramite il nuovo veicolo finanziario (detto “Municipal Liquidity Facility”) creato per le amministrazioni statali e locali insolventi.

La Fed (sezione 13.3 del Federal Reserve Act, intitolato  “Discounts for individuals, partnerships, and corporations”) può infatti concedere direttamente prestiti ad “individuals, partnerships and corporations” in “unusual and exigent circumstances”, per un massimo di 500 miliardi di $.

Il problema è che tuttora le tre agenzie di credito internazionale (S&P, Moody’s e Fitch) stanno tuttora certificando un rating ufficiale ancora un gradino superiore al cosiddetto non-investment grade debt, e non junk-bonds.

Però i mercati in questo momento stanno correttamente prezzando il debito dell’Illinois come insolvente.
Come può essere possibile ?

Semplice.

Basta pagare la “commissione” giusta ad una delle tre agenzie di credito  (S&P, Moody’s o Fitch) e può essere sempre “certificato” un rating assolutamente arbitrario, per non dire proprio fasullo.
Benvenuti nel meraviglioso mondo dei rating corrotti.

La situazione ovviamente a livello istituzionale è nota a tutti da anni ed anni.
Un mega conflitto di interesse, dato che le tre agenzie di rating sono americane.
Quindi possono certificare come vogliono e quello che vogliono.

Staccate la spina a questi cazzari, grazie.



44


You cannot copy content of this page