Radiazioni ionizzanti emesse su di noi ?

Pubblicato il 10 Agosto 2021 da Veronica Baker

Dio non gioca a dadi con l’universo.

Albert Einstein


Radiazioni ionizzanti emesse su di noi ?

In questo momento la rete pullula di “salvatori del mondo” che promettono una crescita spirituale in questo difficile momento che stiamo vivendo.

Fantomatici guru propongono un risveglio delle coscienze dei loro lettori (naturalmente dopo avere seguito un loro corso a pagamento).
Pace, armonia e felicità perpetua : “Lampi di Luce”, “Corso per potenziare le risorse della tua mente”, “Migliora la tua vita”,  “Esplora i mondi interiori ed altre dimensioni”.

Mezzi imponenti ed importanti.
Ma contenuti totalmente assenti.

L’irrilevanza come contenuto.

Ma agli autori di tutti questi siti/blog manca una cosa fondamentale.
L’anima.

E questa non la si improvvisa, nè la si compra.

Secondo costoro ben presto “vibreremo in un nuovo stato di coscienza a frequenze più elevate”.

Peccato che talvolta aumentando le frequenze emesse, il suono che si percepisce non è migliore, ma disturbante.
Oppure un campo elettromagnetico diventa ancora più pericoloso, fino ad arrivare ad emettere radiazioni ionizzanti.

Tutti questi nuovi “tele-imbonitori” in realtà hanno solo un unico scopo : quello di intrattenere il popolo con promesse sempre più fatue.
Mentre i nostri veri carnefici – che sono molto probabilmente i loro finanziatori occulti – stringono sempre di più il cappio al nostro collo.

Ma che strano sogno
Di un vulcano e una città
Gente che ballava sopra un’isola
Suonava Blue Gardenia
Un’orchestrina jazz
L’acqua ribolliva lentamente ad est
L’esplosione e poi
Dolce dolce
Un’abbronzatura atomica
Tra la musica
Dolce dolce
Tutto andava giù
Mentre la tivù
Diceva
Mentre la tivù
Cantava
Bevila perché è tropicana je
Mentre la tivù
Diceva
Mentre la tivù
Cantava
Bevila perché è tropicana je

Naturalmente il fine di tutto questo è distogliere la gran massa della gente dalle vere lotte che dobbiamo combattere giornalmente per la nostra sopravvivenza.

Ieri il Dr. José Luis Sevillano ha commentato alcuni dei suoi risultati di ricerca relativi alle onde elettromagnetiche a cui siamo esposti quotidianamente.

Le preoccupazioni relative alle antenne 5G si limitano a pensare ad una radiazione non ionizzante che produce lo stesso quadro clinico di quella del cosiddetto COVID-19, come abbiamo visto ieri.

Tuttavia, accurati misuratori analogici come i contatori Geiger registrano numeri corrispondenti anche a radiazioni ionizzanti.
E pure se non ci sono antenne nelle vicinanze.

Le radiazioni ionizzanti consistono in particelle subatomiche od onde elettromagnetiche che hanno energia sufficiente per ionizzare atomi o molecole staccando gli elettroni da essi.
Le particelle viaggiano generalmente ad una velocità superiore all’1% di quella della luce, e le onde elettromagnetiche si trovano nella porzione ad alta energia dello spettro elettromagnetico.

I raggi gamma, i raggi X e la parte ultravioletta più alta dello spettro elettromagnetico sono esempi di radiazioni ionizzanti.
Mentre l’ultravioletto a più bassa energia, la luce visibile, quasi tutti i tipi di luce laser, gli infrarossi, le microonde e le onde radio sono radiazioni non ionizzanti.

Il confine tra radiazioni ionizzanti e non ionizzanti nell’area ultravioletta non è ben definito, poiché molecole e atomi diversi si ionizzano a energie diverse, ma è compreso tra 10 elettronvolt (eV) e 33 eV.

Le tipiche particelle subatomiche ionizzanti includono particelle alfa, beta e neutroni.
Questi sono tipicamente creati a causa del decadimento radioattivo, e quasi tutti sono abbastanza energetici da essere ionizzanti.

Le particelle cosmiche secondarie prodotte dopo che i raggi cosmici interagiscono con l’atmosfera terrestre, e comprendono muoni, mesoni e positroni.
I raggi cosmici possono anche produrre radioisotopi sulla Terra (per esempio, carbonio-14), che a loro volta decadono ed emettono radiazioni ionizzanti.

I raggi cosmici e il decadimento degli isotopi radioattivi sono le fonti principali di radiazioni ionizzanti naturali sulla Terra, contribuendo alla radiazione di fondo.
Le radiazioni ionizzanti sono anche generate artificialmente da tubi a raggi X, acceleratori di particelle e fissione nucleare.

Le radiazioni ionizzanti non sono rilevabili dai sensi umani, quindi strumenti come i contatori Geiger devono essere usati per rilevarle e misurarle.
Tuttavia, intensità molto elevate possono produrre luce visibile, come nella radiazione Cherenkov.

Le radiazioni ionizzanti sono usate in un’ampia varietà di campi come la medicina, l’energia nucleare, la ricerca e la produzione industriale, ma rappresentano un pericolo per la salute se non vengono prese misure adeguate contro l’esposizione eccessiva.

L’esposizione alle radiazioni ionizzanti causa danni cellulari ai tessuti viventi.
In alte dosi acute, si tradurrà in ustioni da radiazioni e malattia da radiazioni, e dosi di livello inferiore per un tempo prolungato possono causare il cancro.

Quindi che cosa sta davvero succedendo intorno a noi ?
Le ipotesi del Dr. Sevillano a questo proposito rivelano che non ci sono solo le onde elettromagnetiche inviate dalle antenne 4G, 4G Plus e 5G che stanno irradiando aggressivamente le persone.

E tutto questo può anche non essere correlato direttamente (ed esclusivamente) alla presenza di ossido di grafene nel nostro corpo.
Qualsiasi ipotesi – anche le più inquietanti, come ad esempio radiazioni ionizzanti emesse volutamente da parte di questi pazzi – è in fase di studio.



Radiazioni ionizzanti
Stava usando un contatore Geiger…

Dr. Sevillano : sono arrivati messaggi da parte di persone che non trovano antenne vicino a loro.
Ma notano che le macchine (N.d.T.: che rilevano radiazioni elettromagnetiche) rilevano dei valori.

I cosiddetti dispositivi di misurazione.
Non vedono antenne, eppure notano che i numeri stanno salendo.

Notano che ci sono irradiazioni provenienti da qualche parte.
Ad un certo punto qualcuno si è chiesto se possano provenire dalla rete Starlink (N.d.T. : la rete satellitare progettata e creata da quel delinquente di Elon Musk).

Qualcuno ha registrato un video per me.
Lo mostreremo un altro giorno, Ricardo.

Ha usato un contatore Geiger, uno di quei dispositivi che misurano la radioattività.

Sì.
E quello è un contatore analogico.
Non è digitale.

Quello che misura non può essere manipolato.
Il produttore non può modificarlo in modo che registri qualcosa di diverso.

Quindi quest’uomo, con un apparecchio vecchio di 60 o 70 anni (perché risale alla seconda guerra mondiale) ha già misurato le radiazioni intorno a lui nel suo ambiente.
Ed ha verificato la presenza di radiazioni.

Ci sono radiazioni lì.
C’è una radiazione qui.

Qualcosa sta già irradiando con qualità che non sono non ionizzanti ma ionizzanti.

Ionizzante.
Amico mio, questo non è rilevabile da dispositivi ordinari.
Non possono.

Ricardo Delgado : Questo è corretto.
Sto pensando, José Luis, che se il grafene può moltiplicare la frequenza, sta già entrando nella scala di ionizzazione.

Dr. Jose Luis Sevillano : Potrebbero, perfettamente, inviare segnali che non sono troppo energetici e che passerebbero inosservati.
Ed il grafene li moltiplica.

Radiazioni ionizzanti
Proprio ieri ho parlato del legame ancestrale con la sindrome di radiazione acuta…

Il grafene che può essere nell’ambiente o nel tuo corpo genera radiazioni ionizzanti dentro di te o fuori di te, nell’atmosfera o dovunque sia.
Quindi, non dobbiamo dimenticare mai questo.

Ricardo Delgado : Dobbiamo ricordare che le microonde sono state moltiplicate, credo che fosse un fattore quasi per 10.000, e potevano ottenere onde sopra l’ultravioletto.

La cosa più vicina ai raggi X (N.d.T. : ricordo inoltre che proprio ieri ho parlato del legame ancestrale fra la sindrome di radiazione acuta e la cosiddetta COVID-19).
Proprio per fare questo tipo di…

Dr. Sevillano : Esattamente.

E quel dispositivo rileva proprio quel tipo di segnale.
Il piccolo dispositivo (N.d.T. : un contatore Geiger risalente alla seconda guerra mondiale) che quest’uomo possiede può rilevarlo.

Quindi potremmo anche ricevere radiazioni ionizzanti attraverso il moltiplicatore di grafene nell’ambiente o nel nostro corpo.

Oppure in qualche modo che attualmente non conosciamo.
Ancora non lo sappiamo.

Ma potremmo non solo ricevere segnali dalle antenne, che sono già dannosi di per sé.
Sappiamo già che non siamo irradiati solo in questo modo.

Ricardo Delgado : Dal punto di vista del…

Dr. Sevillano : Quindi la questione è aperta ad ulteriori ricerche.
Vedremo se quest’uomo potrà spedirci altri video.

Ma è un punto interessante da tenere a mente perché molte persone pensano che dove non siano presenti antenne non si ricevano radiazioni.
Invece succede che i segnali (N.d.T. : le onde elettromagnetiche) stanno arrivando da diverse sorgenti.

Non sappiamo se provengono dalla rete Starlink o se è solo che i normali dispositivi (N.d.T. : quelli digitali moderni) non stanno registrando ciò che viene effettivamente emesso.
Tutto questo è…

Ricardo Delgado : Il dispositivo…

Dr. Sevillano : Abbiamo un sacco di questioni aperte in questo momento.

Cibo (magnetico).
Grafene.
Vaccini“.

Inoltre dobbiamo approfondire la questione delle radiazioni ionizzanti tramite il moltiplicatore di grafene.
Ma ovunque si guardi, ci si chiede :

“Ma c’è qualcosa che funziona come dovrebbe (N.d.T. : funzionare) ?”

Ti senti minacciato da tutti i lati.
E non si tratta più di essere paranoici.

È che ogni giorno che passa si scopre che è tutto vero.
È che hai le prove che questo viene fatto.

Stanno magnetizzando il nostro coniglio, le nostre braccia, e così via.

Basta provare a registrare con un misuratore classico, e si trovano radiazioni ionizzanti praticamente in tutto.
Ma naturalmente, se ad esempio chiedi al presidente della Cantabria che cosa sta davvero succedendo… Che ne sa lui !

Non sa nemmeno cosa sta succedendo a casa sua.
Credi che sappia cosa succede nel mondo ?

Questo è… Voglio dire, siamo obbligati a mandare messaggi di allerta senza sosta.
Un’allerta non specifica.
Voglio dire a tutti : state all’erta e fate attenzione (N.d.T. : praticamente a tutto) perché siamo attaccati da tutti i lati.

Dobbiamo essere aperti a qualsiasi ipotesi, anche le più assurde, perché ci stanno attaccando da tutti i lati.
Davvero da tutti i lati.
Ed allo stato attuale non sappiamo come fermarli, a parte condividere informazioni in modo che la gente possa smettere di collaborare a questo piano (N.d.T. : diabolico).

Voglio dire, non possiamo fare altro.
In questo momento, non possiamo fare altro.

Condividere le informazioni in modo che la gente si svegli e comprenda quanto sia enorme la grandezza dell’operazione.
Finché non smettono di collaborare (N.d.T. : con il cosiddetto sistema).

Radiazioni ionizzanti
I dispositivi come il BR-9A misurano fino a 5 GHz, ma il 5G può arrivare fino a 300 GHz…

Ricardo Delgado : Ricorda, José Luis, che i dispositivi come il BR-9A misurano fino a 5 GHz, ma il 5G può arrivare fino a 300 GHz.

Ed inoltre questa onda moltiplicatrice si sta già avvicinando al campo THz, che è molto vicino alla ionizzazione.
Radiazione ionizzante.

Quindi, è probabile che nel dispositivo che stiamo rilevando che, naturalmente, salga un po’.
Penso che ciò che misuri di più siano i volt per metro o l’intensità del campo magnetico.
Misurerebbe più dell’emissione di radiofrequenza proveniente dall’alto, la micro…

Dr. Sevillano : Sicuramente.
Probabilmente, ciò che il dispositivo sta misurando è la differenza di potenziale per metro.
Quella è l’energia.

Forse è quello che si riceve, piuttosto che il tipo di frequenza che arriva.
Ma penso che nemmeno i dispositivi saranno in grado di rilevarli.

Probabilmente, quando ci si avvicina alle alte frequenze, i dispositivi sono inutili.
Penso che non riescano più a misurare le radiazioni.

E se per caso in quel momento ti senti male…Naturalmente, se ti senti male, esci dal posto dove ti trovi e vai da un’altra parte.

Se possibile, verifica se la tua casa è stata irradiata o se c’è qualcos’altro nel posto dove ti trovi (N.d.T. : di sospetto).

“Me ne vado da qui. Mi sento male”.

Se te ne vai e ti senti meglio, significa che sei stato irradiato.

Infatti – non ricordo dove – ho letto ieri o stamattina, di un tizio che veniva ritratto come “un altro negazionista che stava andando al pronto soccorso”.

Alla fine, il tizio si lamentava di non essere stato “vaccinato”.
Voglio dire, esiste una propaganda hitleriana di queste persone che non fanno altro che pontificare, implicando che il cosiddetto “negazionista” si stesse rammaricando, e tutto il resto conseguente.

Ma sapete cosa è successo a questo cosiddetto “pentito” ?
Il suo corpo bruciava come se avesse preso il sole.
Era il “virus” che aveva preso.
Ed aveva la febbre, e tutti gli altri sintomi corrispondenti (N.d.T. : secondo il mainstream, ovviamente).

(N.d.T. : Chi sta seguendo da settimane il mio sito) ha già compreso perfettamente la diagnosi di ciò di cui ha sofferto quest’uomo.

“Tutto il mio corpo brucia perché sono stato al sole, ed ho la febbre, e mi sento male.
Non posso nemmeno mangiare”.

È stato irradiato.
Irradiato (N.d.T. : da onde elettromagnetiche provenienti dal 5G, quindi non ionizzanti, o da radiazioni ionizzanti ?).

E si lamentava di non essere stato “vaccinato”.

Senti, bastardo.
Se ti fai vaccinare, è meglio che tu non lo dica (N.d.T. : coglionazzo !).

Ricardo Delgado : Beh, il misuratore che abbiamo visto in vendita, che è il più costoso, arriva fino a 8 GHz (N.d.T.: lo spettro delle frequenze emesse dal 5G può arrivare fino a 300 Ghz).
Non arriva più in alto.

Quindi, Dio solo sa cosa potrebbero irradiare in questo momento !

Traduzione in italiano a cura di Veronica Baker



44


You cannot copy content of this page