Radiazioni ionizzanti nell’ambiente intorno a noi (urgente !)

Pubblicato il 14 Agosto 2021 da Veronica Baker

La mente che riesce ad allargarsi non torna mai alla dimensione precedente.

Albert Einstein


Radiazioni ionizzanti nell’ambiente intorno a noi

Radiazioni ionizzanti nell'ambiente intorno a noi
Nel mio caso si tratta di una convinzione assoluta, mi espongo personalmente a riguardo…

Nuove misurazioni effettuate con contatori Geiger analogici hanno ancora una volta rilevato radiazioni ionizzanti nell’ambiente.

Tutto questo continua a rafforzare sempre di più l’ipotesi fatta dal dottor José Luis Sevillano e dal biostatistico Ricardo Delgado (e nel mio caso si tratta di una convinzione assoluta, mi espongo personalmente a riguardo) sulla vera origine della malattia conosciuta come COVID-19.

A riguardo, sono allo studio diverse teorie.

Si suppone (almeno in teoria) che un’antenna 5G non possa emettere radiazioni ionizzanti.

Eppure i contatori Geiger rivelano che queste antenne sono vere e proprie armi con cui si sta ammalando ed uccidendo la popolazione mondiale sotto le sembianze di un virus che non è mai stato isolato, purificato o caratterizzato.

Tra le teorie che sono state avanzate, c’è la possibilità che il grafene nell’ambiente – diffuso tramite chemtrails, le famigerate scie chimiche – venga stimolato dalle onde non ionizzanti emesse dalle antenne 5G.

Così come la possibilità che le stesse antenne 5G abbiano piastre in grafene, od in ogni caso sia presente qualcosa nella loro struttura che riesce a moltiplicare il segnale da loro emesso portandolo fino ad una gamma di ionizzazione.

Questa è una preoccupazione reale.
Non si tratta più solo di grafene o di persone magnetiche.

Stiamo rilevando che quasi tutto è magnetico.
Ma nemmeno nella peggiore pellicole di un film di fantascienza è stato proposto un mondo in cui ad un certo punto onde di tipo ionizzante potevano essere misurate nella vita di tutti i giorni.

In questo modo la popolazione mondiale può essere letteralmente irradiata in ogni momento.
Ed in questo modo si ammala.
Ma in molti, ancora troppi, ancora ritengono erroneamente che la causa sia un virus di cui nessuno (ovviamente) ha mai provato l’esistenza (e non potrà mai essere provata, altrettanto ovviamente).

Chiunque possieda un contatore Geiger analogico dovrebbe iniziare prima a registrare i segnali ricevuti e poi condividere i loro video con le misurazioni effettuate.
Senza dimenticare di menzionare il luogo, il giorno e l’ora in cui questi video vengono registrati.

La mia intenzione è di creare un canale Telegram italiano, inoltre posso fornire l’hosting su cui caricare i video spediti (in forma anonima ovviamente).

Tutto questo è davvero urgente.
Stiamo parlando di radiazioni ionizzanti.

Un tipo di radiazione che dovrebbe essere rilevata solo nelle camere a raggi X o nelle centrali nucleari.
Questa gente vuole trasformare il mondo in un ambiente post-atomico tipo quello di Chernobyl.


Radiazioni ionizzanti nell'ambiente intorno a noi
Alcune persone stanno compiendo misurazioni con i contatori Geiger, che misurano le radiazioni ionizzanti…

Ricardo Delgado : Beh, ci sono… Ricordate, alcune persone stanno compiendo misurazioni con i contatori Geiger, che misurano le radiazioni ionizzanti.
Ed abbiamo avuto di nuovo una sorpresa.

Diamo un’occhiata a questo video.
Questo qui.

Signori, stiamo rilevando enormi impulsi con un rilevatore.
Vedete ?
Questi sono impulsi che sono fuori portata (N.d.T. : addirittura vanno fuori scala del contatore Geiger !).

È incredibile.
Vedete ?

Nell’indicatore, potete vedere che l’ago si ferma un po’, ma quando pulsa di nuovo, va nella zona rossa.

Lì vedete come l’ago va al massimo e va fuori portata.

Amico, qui ci stanno bruciando vivi.
Avevo questo misuratore di radiazioni in magazzino.

L’ho comprato, almeno, una ventina di anni fa, ok ?
Ed era calibrato perché un tecnico lo aveva calibrato per me.

E questo misura gli impulsi che ci vengono lanciati addosso (N.d.T. : giornalmente ad orari specifici), ok ?
Bene, eccolo qui.

Donna : Che giorno è oggi ?
11 agosto 2021.

Uomo : Guarda.
Wow !
Un altro molto potente.

Oh, mio Dio !
Questo è davvero brutale !
E stanno irradiando tutto il tempo.

Cioè, ci stanno davvero mandando radiazioni ionizzanti.
Forza, un saluto.

Ricardo Delgado : Questo è interessante da prendere in considerazione perché stiamo parlando di radiazioni ionizzanti.

Probabilmente, forse, utilizzando il grafene come un amplificatore per rendere una frequenza ridotta diventare qualcosa di più amplificato.
Ma se questo è confermato, penso che ci sarebbero elementi facili per stabilire una prova di tutto questo.

Perché questo è molto tangibile.
Anche se, ad oggi, già sappiamo quali sono le loro reali intenzioni (N.d.T. : sterminarci tutti con radiazioni ionizzanti).

Dr. Sevillano : Certamente.
Questo è esattamente il problema.

Qualcuno direbbe : “E se cercassimo un esperto ?”

Certo, cercate un esperto che faccia le misurazioni davanti alle antenne – come mi ha consigliato qualcuno – e sottovoce (N.d.T. : senza pubblicizzarlo con nessuno).

Prendi nota del giorno, del luogo, dell’ora, delle condizioni, delle persone che denunciano.
Consegnatelo a qualcuno che se ne intende.

Radiazioni ionizzanti nell'ambiente intorno a noi
Certo, si possono fare denunce, non dico che non si possa, ma alla fine si scoprirà che lo Stato è al servizio di tutta questa gente che ci irradia…

E poi fai una denuncia.
Ma dove si andrà a parare ?

Certo, si possono fare denunce, non dico che non si possa, ma alla fine si scoprirà che lo Stato è al servizio di tutta questa gente (che ci irradia) (N.d.T.:  purtroppo questo genocidio è perpetrato con la totale collaborazione delle istituzioni politiche mondiali).

Vi dico che la nostra analisi di tutta la problematica ha colpito nel segno.
Ecco qui.
Ci stanno irradiando, Ricardo.
Non è solo una questione di grafene.

Ci stanno irradiando, il che conferma tutto quello che abbiamo detto in questi programmi.
Gli impulsi nei contatori Geiger, eccoli.
Impulsi di radiazioni ionizzanti.

Quindi, questo combacia perfettamente con l’articolo del Canada che parlava di danni simili tra una COVID e una sindrome acuta da radiazioni (N.d.T. : in realtà l’articolo è stato scritto da un team di ricercatori di Rocksville, Maryland, quindi USA, ma il concetto non cambia nemmeno di un millimetro…).
Se veniamo irradiati con onde ionizzanti, si verifica lo stesso danno.

Anche se potrebbe essersi già verificato con quello non ionizzante.
Sapendo come “pulsare”, sanno già a priori come agire.

Pulsare.
Se, inoltre, sono abbastanza energetiche, ovviamente il danno è lo stesso di qualsiasi malattia provocata da radiazioni (N.d.T. : nucleari).
Sono esattamente gli stessi sintomi.

Quindi dobbiamo condividere le informazioni come abbiamo fatto con il grafene, in modo che la gente lo sappia.

E mandarla a Jeff Peters (N.d.T. : Il dr. Sevillano sta parlando di Stew Peters di Red Voice Media), questo…

Come si chiama questo tizio ?
Ed al dr. Ruby.
Forniscile questi video e dimostrale che ci stanno irradiando, amico.
Dillo agli americani.

Manda il messaggio che non abbiamo solo la carne, i conigli, le braccia, e tutto ciò che è magnetico, compresa quella macchina coperta di polvere magnetica.
Non è solo quello.

È che ci stanno esponendo a radiazioni ionizzanti ad impulsi.

Fateglielo sapere !
Perché non servirà a niente andare dal notaio a sporgere denuncia.
Non funzionerà affatto.

Naturalmente, qualunque cosa si dica in piccoli gruppi privati, l’informazione poi si diffonderà ovunque.
E grazie ai social network, può raggiungere ogni luogo del globo immediatamente.

E se si danno informazioni molto semplici e chiare – come quelle delle braccia magnetiche – la gente ne viene immediatamente a conoscenza.

Oppure provate a procurarvi un contatore di questo tipo.

Quasi tutti gli americani hanno questi contatori, sapete ?
Perché hanno vissuto sotto la minaccia di una guerra nucleare per quasi 60 anni.

Quindi, dato che la maggior parte della gente non possiede un rifugio nucleare anti-atomico, hanno un dispositivo per rilevare cosa c’è nell’ambiente.
Quindi, lo rileveranno rapidamente.

Chiediamo loro di tenere d’occhio i livelli e guardare se sta registrando impulsi ovunque, come qui (N.d.T. : in Spagna).
E questo crea lo stesso livello di consapevolezza (N.d.T. : e la consapevolezza deriva dalla conoscenza) del grafene e delle braccia magnetiche.

In questo modo, l’intero pianeta saprà che ci stanno facendo questo.
Così facendo, salveremo molta gente.

Radiazioni ionizzanti nell'ambiente intorno a noi
Le onde COVID corrispondono, perfettamente, al nostro modo di vedere la malattia…

Perché chi ha ancora dei dubbi (N.d.T. : purtroppo ce ne sono ancora tanti) su farsi “vaccinare” o no, quando vedrà che li stanno uccidendo con le radiazioni ionizzanti dirà : “Che cos’è questo ?”

Non si tratta più di conigli o di tè magnetico.

Si tratta del fatto che ci stanno davvero irradiando.

Prima abbiamo detto che le antenne 5G provocavano danni.

Poi, abbiamo scoperto che esiste il fenomeno delle braccia magnetiche.

Successivamente abbiamo verificato come il grafene moltiplichi i segnali elettromagnetici ad intervalli quasi ionizzanti.

Ed ora abbiamo scoperto che esistono radiazioni ionizzanti.
Le onde COVID corrispondono, perfettamente, al nostro modo di vedere la malattia.

Queste persone possono creare onde elettromagnetiche quando vogliono.
E come abbiamo detto che le creano, Ricardo ?
Tramite campi elettromagnetici.

Ricardo Delgado : Elettromagnetici, sì.

Dr. Sevillano : Ma se oltre a tutto questo stanno irradiando radiazioni ionizzanti, e le persone hanno il grafene nel loro corpo (N.d.T. : soprattutto quelle che si sono “grafenate” tramite “vaccino”), beh…Sono campi elettromagnetici più o meno potenti, sia che lo facciano con il grafene o con qualcosa nell’atmosfera come i metalli pesanti (N.d.T. : tramite chemtrails, o scie chimiche in italiano…).

Sia che mandino i segnali dall’alto e non sappiamo dove o da molto lontano.
Il punto è che sia i danni provocati che le onde sono entrambi creati da campi elettromagnetici.

E, per di più, in una gamma che non ci aspettavamo (N.d.T. : ricordo che questi sono arrivati ad emettere raggi gamma ionizzanti).
Non me lo aspettavo, eh ?
Non mi aspettavo campi ionizzanti.

Ma eccoli lì.
Quindi tutto questo coincide perfettamente con l’articolo – che se non avete, ve lo mando – proveniente dal Canada.
Così puoi condividerlo di nuovo sul…

Ricardo Delgado : Sul canale ufficiale Telegram.

Dr. Sevillano : Sì. In modo che la gente possa vedere che l’articolo non è di ieri.
È di un po’ di tempo fa.

Ed il danno è esattamente quello e corrisponde a quello che stiamo vedendo ora.
Non ci è mai passato per la mente prima che potessero irradiare con qualcosa di ionizzante.

Eccolo qua.

Ricardo Delgado : Quello che farò è contattare tutte le persone che possiedono un contatore Geiger.
Mandate dei video.

Inoltre, menzionare l’ora e la zona in cui queste persone che potrebbero avere questo dispositivo stanno misurando.
Saranno molto pochi perché questo dispositivo non è così facile da ottenere.

Di solito sono oggetti da collezione o pezzi che la gente ha per un motivo particolare.

Traduzione in italiano a cura di Veronica Baker



44


You cannot copy content of this page