Quote rosa discriminatorie

Pubblicato il 16 Febbraio 2019 da Veronica Baker

L’ignoranza intellettuale ha detronizzato l’ignoranza volgare.
L’oscurantismo cambia pelle sotto la bandiera del progresso.

Raoul Vaneigem


Quote rosa discriminatorie

Quote rosa discriminatorie
Questa non è parità…

Una legge tra le più oscurantiste e discriminatorie che abbia mai visto.

Lo stesso principio che fissa il numero dei posti di lavoro riservati alle persone disabili.
Un disabile fatica a trovare lavoro, perchè i suoi limiti fisici sono tali da impedirglielo.

Il governo deve quindi farsi carico delle esigenze di dignità di queste persone, intervenendo sulla meritocrazia.

Nel costruire le quote rosa, si ragiona nel medesimo modo.

I “soggetti” appartenenti alla classe da tutelare soffrono di qualche intrinseca e materiale limitazione per cui non sono in grado di sfruttare le occasioni naturali offerte dalla società.

Quindi è necessario un intervento compensativo che aggiunga un vantaggio artificiale per compensare l’entità di queste limitazioni.

Questa non è parità.
Ma è solamente una ripartizione aritmetica, che non fa altro che certificare la disparità.



StrongerthanDestiny


You cannot copy content of this page