Queste persone saranno accusate di genocidio ?

Pubblicato il 9 Febbraio 2022 da Veronica Baker

Senza dubbio le battaglie legali saranno incredibilmente difficili da combattere, con così tante persone potenti che collaborano e si proteggono a vicenda su questo tema.

Ma questo non significa che non ci proveremo.

Veronica Baker


Queste persone saranno accusate di genocidio ?


Febbraio 9, 2022


Il governo britannico ha iniziato un rollout dei cosiddetti “vaccini COVID-19” all’inizio del 2021.
Questi cosiddetti “vaccini” hanno ricevuto un’autorizzazione temporanea di emergenza ai sensi del regolamento 174 dello Human Medicine Regulations Act (2012).

Tutti i cosiddetti “vaccini” sperimentali  COVID-19 sono ancora in fase 3, che si concluderà alla fine del 2022/inizio 2023.

Ricordo che la fase 3 è una sperimentazione effettuata allargando il numero di ospedali e cliniche coinvolte.
L’obiettivo è confermare l’efficacia, affinare i dosaggi e la formulazione scelta, valutare il valore terapeutico, definire in modo migliore il rapporto sicurezza/efficacia, e superare il problema della variabilità individuale, cioè il problema delle possibili diverse reazioni su pazienti differenti.

Terminata questa fase di sperimentazione si può fare domanda di registrazione presso l’Agenzia Europea del Farmaco EMA, in modo tale da ottenere l’autorizzazione alla commercializzazione del medicinale vero e proprio.

In questa fase della sperimentazione clinica il farmaco non può essere ancora venduto e può essere usato soltanto negli ospedali ed in pazienti che firmano un consenso informato sui rischi riguardanti questa sperimentazione.

Inoltre non è disponibile alcun dato sulla sicurezza della salute delle persone a lungo termine.

È ormai ampiamente verificato che nessuno dei cosiddetti “vaccini” sperimentali COVID-19 inibisce l’infezione del virus medesimo né la trasmissione di alcuna malattia.

Scienziati di tutto il mondo hanno riportato risultati “insoliti” quando hanno esaminato il contenuto delle fiale dei cosiddetti “vaccini” nel tentativo di accertare cosa stia davvero causando i decessi, le lesioni e le reazioni avverse riportate.

In data 20 settembre 2021 nell’istituto patologico di Reutlingen, Germania, sono stati presentati i risultati delle autopsie di otto persone morte dopo il trattamento sperimentale con il “vaccino” COVID19.


Patch di grafene (o cerotti multistrato di grafene non uniformi)


Le analisi dei tessuti fini sono state eseguite dai patologi Prof. Dr. Arne Burkhardt e Prof. Dr. Walter Lang.

I risultati hanno confermato il precedente rapporto del Prof. Dr. Peter Schirmacher.
Dopo l’autopsia di 40 cadaveri da lui studiati – persone decedute entro due settimane dalla inoculazione del cosiddetto “vaccino” sperimentale COVID19 – circa un terzo sono state sicuramente causate dal cosiddetto “vaccino” stesso.



Nel novembre 2020 il Dr. Andreas Noack, un chimico tedesco e uno dei massimi esperti di grafene dell’UE, ha pubblicato un video in cui spiega di aver scoperto l’idrossido di grafene contenuto nei cosiddetti “vaccini”.


Lamette che circolano nel sangue : l’ultima intervista del Dr. Noack


Ha descritto come le nano strutture di idrossido di grafene iniettate nel corpo umano agiscono come “lame di rasoio” all’interno delle vene dei riceventi e come possono essere visualizzate in un’autopsia od in normali test tossicologici data la loro dimensione atomica.

Il 26 novembre 2021, poche ore dopo aver pubblicato il suo ultimo video sull’idrossido di grafene, è morto in circostanze sospette.

Anche il Dr. Pablo Campra, dell’Università di Almeria, Spagna, ha esaminato i cosiddetti “vaccini” sperimentali nel novembre 2021 utilizzando la Spettroscopia Micro-Raman e lo studio delle frequenze.

Anche lui ha confermato la presenza di grafene.


Lo spettro Raman 1450 nelle fiale dei cosiddetti “vaccini” : rassegna della letteratura scientifica


Ed ecco la documentazione allegata dai querelanti nella denuncia  alla Corte Penale Internazionale (CPI).



Gennaio 24, 2022


Sette querelanti hanno presentato una denuncia alla Corte Penale Internazionale (CPI) per conto del popolo britannico, accusando 16 persone di genocidio, crimini contro l’umanità e crimini di guerra.

I 16 accusati sono il Dr. Anthony Fauci, il Dr. Peter Daszak, Bill e Melinda Gates, i CEO di Pfizer, Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson, il primo ministro britannico Boris Johnson e diverse altre autorità britanniche, così come i presidenti della Fondazione Rockefeller e del World Economic Forum.

Dr Anthony Fauci, direttore del NIAID
Dr. Peter Daszak, presidente di EcoHealth Alliance
Bill Gates
Melinda Gates
Albert Bourla, presidente del consiglio di amministrazione di Pfizer
Stéphane Bancel, presidente del consiglio di amministrazione di Moderna
Pascal Soriot, presidente del consiglio di amministrazione di AstraZeneca
Alex Gorsky, presidente del consiglio di amministrazione di Johnson & Johnson
Tedros Adhanhom Ghebreyesus, direttore generale dell’OMS
Boris Johnson, primo ministro del Regno Unito
Christopher Whitty, responsabile medico del Regno Unito
Matthew Hancock, ex segretario di stato britannico per la salute e l’assistenza sociale, attuale Segretario di Stato britannico per la salute e l’assistenza sociale
June Raine, capo esecutivo britannico di Medicines and Healthcare products
Dr. Rajiv Shah, Presidente della Fondazione Rockefeller
Klaus Schwab, presidente del Forum economico mondiale

Secondo la denuncia della CPI, i 16 imputati hanno violato il Codice di Norimberga e gli articoli 6, 7, 8, 15, 21 e 53 dello Statuto di Roma.



Il Codice di Norimberga è un insieme di principi etici per la ricerca medica che è emerso dal “Processo dei medici” di Norimberga dopo la seconda guerra mondiale.
Il Tribunale per i crimini di guerra di Norimberga ha stabilito 10 principi standard che i medici devono rispettare quando conducono esperimenti su soggetti umani.

La Corte Penale Internazionale è un tribunale permanente ed indipendente che indaga sui crimini che riguardano la comunità internazionale.
Le sue attività sono regolate da un trattato internazionale chiamato Statuto di Roma, che è stato ratificato da più di 120 paesi nel mondo (ma non dagli USA) e che può intervenire nel caso uno stato membro non riesca a prendere misure appropriate per portare un criminale alla giustizia.

In teoria, gli stati membri dovrebbero cooperare con il CPI.

Lo Statuto della CPI afferma testualmente che “la CPI è destinata ad integrare, non a sostituire, i sistemi nazionali di giustizia penale ; persegue i casi solo quando uno Stato non vuole o non può effettivamente indagare o perseguire” (articolo 17(1)(a)).

Tuttavia, la CPI si affida alle forze dell’ordine nazionali per arrestare le persone, quindi uno Stato membro può ancora limitare la capacità della Corte di consegnare un criminale alla giustizia.
La CPI non ha forze di polizia proprie che possano eseguire mandati d’arresto od effettuare arresti.

In questo caso, gli accusati sono sparsi in diversi paesi.
Secondo la denuncia della CPI, i 16 imputati hanno violato il Codice di Norimberga e quattro articoli dello Statuto di Roma.




Violazione 1 – Principi base del Codice di Norimberga

Il Codice di Norimberga è un insieme di principi etici per la ricerca medica che sono stati emerso dal “Processo dei medici” di Norimberga dopo la seconda guerra mondiale.
Il Tribunale per i crimini di guerra di Norimberga ha stabilito 10 principi standard che i medici devono rispettare quando conducono esperimenti su soggetti umani.

Il primo di questi codici etici è la necessità del consenso informato per partecipare alla sperimentazione medica.
Il Codice di Norimberga ha anche costituito la base per altri codici e leggi di etica medica, tra cui la Dichiarazione di Helsinki del 1965, che richiede ai medici praticanti di “agire nel migliore interesse del paziente quando forniscono cure mediche“.



Anche se il Codice di Norimberga non è una legge vincolante, la denuncia sostiene che è una fonte di diritto internazionale ai sensi dell’articolo 21(1)(b) dello Statuto di Roma, che riconosce il diritto internazionale, i trattati internazionali, le consuetudini internazionali ed i principi di diritto riconosciuti dalle nazioni civili come aventi pari valore.

Violazione 2 – Genocidio

L’articolo 6 dello Statuto di Roma si riferisce al genocidio, cioè agli atti destinati a distruggere, in tutto o in parte, un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso.
In questo caso, si tratta della popolazione britannica nel suo insieme e, per estensione, di tutto il mondo, a partire dagli anziani, i malati cronici ed i disabili.

Il genocidio può includere i seguenti atti:

Uccidere.
Causare gravi danni fisici o mentali.
Imporre misure volte a ridurre la fertilità.
Inflizione intenzionale di condizioni di vita destinate a portare alla distruzione totale o parziale.

Tutte queste definizioni si applicano al caso in questione ed i dettagli sono forniti per sostenere ogni accusa.

Per esempio, in termini di “infliggere condizioni di vita volte alla distruzione“, questo include sia la distruzione di imprese e il trasferimento di ricchezza attraverso chiusure imposte, sia il danno al sistema immunitario delle persone attraverso la negazione delle cure precoci, le mascherine obbligatorie e la coercizione della cosiddetta “vaccinazione”.

Violazione 3 – Crimini contro l’umanità

L’articolo 7 dello Statuto di Roma riguarda i crimini contro l’umanità, che includono:

Omicidio.
Sterminio.
Imprigionamento o grave privazione della libertà fisica in violazione delle regole fondamentali del diritto internazionale.
Tortura.
Sterilizzazione forzata.
Persecuzione di un gruppo identificabile.
Apartheid e altri atti disumani.

Le singole accuse sono dettagliate nella denuncia e supportate da date.

Violazione 4 – Crimini di guerra

I crimini di guerra sono trattati nell’articolo 8 dello Statuto di Roma.
La denuncia sostiene che “rilasciando l’arma biologica SARS-Cov-2 e l’ulteriore arma biologica m-RNA dei ‘(cosiddetti) vaccini’ di terapia genica, è stata condotta una guerra segreta contro il popolo del Regno Unito (e del mondo)“.

L’accusa contiene anche un’accusa di Mens Rea, cioè l’intenzione di commettere un crimine :

“…i membri del governo britannico e i leader internazionali contro i quali abbiamo mosso questa accusa stanno consapevolmente lavorando per conto di questa agenda globale per spopolare attraverso le armi biologiche note come SARS-Cov-2 ed i “vaccini” m-RNA.
Pertanto sosteniamo che i membri del governo britannico ed i leader mondiali contro i quali abbiamo presentato questa denuncia hanno sia la conoscenza che l’intenzione in relazione a questi presunti crimini”.

I crimini di guerra elencati nella denuncia includono :

L’uccisione intenzionale attraverso le (cosiddette) “vaccinazioni” sperimentali COVID.
L’uso di dosi letali di Midazolam su pazienti di case di cura con diagnosi di COVID.
L’uso di idrossido di grafene nelle (cosiddette) “vaccinazioni”.

Viene richiesta non solo un’indagine completa sull’uso dell’idrossido di grafene in alcune delle cosiddette “iniezioni”, ma anche un’indagine completa sul presunto omicidio del Dr. Andreas Noack, un chimico tedesco e miglior esperto di grafene in Europa.

Noack aveva descritto la conversione dell’ossido di grafene in idrossido di grafene nella sua tesi di dottorato.

La denuncia afferma :

“Il prof. Pablo Campra è un ricercatore dall’Università di Almeria ed, insieme al Dr. Andreas Noack, ha esaminato i (cosiddetti) “vaccini” per verificare la presenza di ossido di grafene utilizzando la spettroscopia micro-Raman.

Secondo i due medici, i (cosiddetti) “vaccini” non contengono ossido di grafene, ma idrossido di grafene.

Il 23 novembre 2021, il Dr. Andreas Noack ha pubblicato un video che spiega cos’è l’idrossido di grafene e come le nanostrutture iniettate nel corpo umano agiscano come “lame di rasoio” nelle vene dei destinatari del (cosiddetto) “vaccino”.



Il 18 novembre 2020, il Dr. Andreas Noack stava parlando dei pericoli dei “vaccini” Covid-19 durante un “livestream” su YouTube quando è stato arrestato dalle telecamere della polizia tedesca armata (Appendice 41).



È stato aggredito ed ucciso il 26 novembre 2021, poche ore dopo aver pubblicato il suo ultimo video sull’ossido di grafene e l’idrossido di grafene (Appendice 42).
Chiediamo un’indagine completa sull’uso dell’idrossido di grafene nei “vaccini” Covid 19 e sull’omicidio del Dr. Andreas Noack”.



Inoltre, sono imputati anche i seguenti capi di accusa.

Tortura attraverso l’uso forzato di mascherine, l’uso dei tamponi di prova contenenti sostanze chimiche cancerogene ed il rilascio di un’arma biologica artificiale.

Inflizione intenzionale di grandi sofferenze o gravi danni al corpo o alla salute – fra gli esempi l’uso forzato di mascherine, la chiusura di studi medici, i mandati di “vaccinazione”, uso della guerra psicologica, uso della guerra economica, uso della guerra biologica, negazione di farmaci efficaci, soppressione di trattamenti alternativi, uso di ventilatori nonostante il danno provato e l’eutanasia di pazienti anziani tramite Midazolam.

Distruzione e appropriazione estensiva di proprietà non giustificate da necessità militari e realizzate in modo illegale e sconsiderato.

Attacchi intenzionali contro i civili, compresi quelli non direttamente coinvolti nelle ostilità.

Attacco intenzionale atto alla perdita di vite umane, il ferimento di civili, il danneggiamento di oggetti civili e/o danni diffusi, a lungo termine e danneggiamento dell’ambiente naturale.

Violazione 5 – Crimini di aggressione

L’ultima violazione riguarda i crimini di aggressione contro il popolo britannico, che rientrano negli articoli da 8 a 3 dello Statuto di Roma.



La denuncia afferma :

Questa è una cospirazione criminale globale che è stata pianificata da diversi decenni.
È ormai ovvio che il “piano” coinvolge i super-ricchi e i leader della maggior parte degli stati nazionali, con poche eccezioni.

È anche chiaro che potenti think tank come il WEF [World Economic Forum] di Davos e il Club di Roma, così come altre organizzazioni non governative come l’OMS e GAVI e altre, sono al centro di questa draconiana cospirazione criminale.

Sotto lo slogan ufficiale “BUILD BACK BETTER” usato dal presidente dell’OMS, dal presidente degli USA, nonché dal presidente del WEF, dal primo ministro del Regno Unito e da innumerevoli altri leader mondiali.

L’obiettivo di queste attività è quello di creare un nuovo ordine mondiale attraverso l’Agenda 2030 dell’ONU, smantellando, passo dopo passo, tutti gli stati nazionali democratici sotto il controllo di una élite non eletta e distruggendo le libertà e i diritti umani fondamentali dei popoli della terra.
Inoltre, le piccole e medie imprese devono essere distrutte e le quote di mercato trasferite alle più grandi corporazioni di proprietà dell’élite globale.

La realizzazione di questo obiettivo porterà molto probabilmente alla completa schiavizzazione dell’umanità.

Questo sarà fatto con l’aiuto della minaccia di un’arma biologica pericolosa, il virus, i (cosiddetti) “vaccini”, i test PCR, i mandati per l’utilizzo delle mascherine e tutte le altre misure richieste.

Tutto questo non è solo una violazione delle leggi nazionali, ma anche una violazione fondamentale della Carta delle Nazioni Unite e del Trattato di Roma, così come dei nostri diritti umani fondamentali.

E’ della massima urgenza che il CPI, tenendo conto di tutto questo, prenda un’azione immediata per fermare, con un’ordinanza del tribunale, l’inoculazione delle cosiddette “vaccinazioni”, l’introduzione di pass di “vaccinazione” illegali e tutti gli altri tipi di metodi illegali qui menzionati che vengono attualmente condotti contro il popolo del Regno Unito.

Le nuove scoperte “smantelleranno completamente l’intera industria dei (cosiddetti) vaccini”.

In un annuncio video il 1 gennaio 2022, il Dr. Reiner Fuellmich – un avvocato statunitense-tedesco che si occupa di controversie con i consumatori e co-fondatore della Commissione extraparlamentare tedesca d’inchiesta Corona lanciata il 10 luglio 2020 – ha annunciato che i dati che ora hanno “sono sufficienti per smantellare l’intera industria dei vaccini“.



La commissione di inchiesta, originariamente concentrata sull’esposizione della frode dei test PCR, ora ha anche la prova che i produttori dei cosiddetti “vaccini” stavano usando diversi numeri di lotto per condurre un esperimento all’interno di un esperimento senza che il pubblico lo sapesse.

Secondo Fuellmich, sembra un esperimento per determinare la dose necessaria per uccidere e/o mutilare le persone.
In altre parole, le persone non hanno ricevuto gli stessi prodotti.
Lotti diversi contengono dosaggi diversi e anche ingredienti diversi.

Dal mio punto di vista di avvocato, ci sono prove incontrovertibili di omicidio premeditato“. ~ Dr. Reiner Fuellmich

Secondo il Dr. Wolfgang Wodarg, ex presidente dell’Assemblea parlamentare del Comitato della Salute del Consiglio d’Europa, ci sono “prove concrete” di questo.
Ha indicato una ricerca pubblicata alla fine del 2021 che mostra che solo il 5% dei lotti erano responsabili del 100% delle morti rapide.

Nel video, Wodarg mostra anche un grafico di 9.500 diversi lotti di vaccino Pfizer, con alcuni che mostrano una tossicità 3.000 volte superiore alla media, come evidenziato dalle morti.
Altri hanno una tossicità 2.500 volte superiore alla media.
In mezzo, ci sono lotti a cui non vengono attribuite morti.



Wodarg sostiene anche di avere dati che mostrano che i produttori dei cosiddetti “vaccini” sembrano aver coordinato e sincronizzato i loro esperimenti in modo che solo uno di loro rilasci un lotto potenzialmente letale alla volta.
Ma lo fanno tutte le case farmaceutiche.

Stanno tutti sperimentando con i dosaggi e gli ingredienti, sottolinea Wodarg, e la ragione per cui possono farlo è che non ci sono agenzie di test per monitorarli.

E’ presente anche un sito web dove è possibile cercare i dati del Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) degli Stati Uniti in base al numero di lotto per vedere se si è ricevuto uno dei lotti più pericolosi.

Secondo la mia opinione di avvocato, c’è una prova ineludibile dell’intenzione“, dice Fuellmich.
E se l’intento può essere provato, allora non c’è immunità legale per nessuno.
Tutti possono essere ritenuti responsabili di lesioni e morti.


Senza dubbio le battaglie legali saranno incredibilmente difficili da combattere, con così tante persone potenti che collaborano e si proteggono a vicenda su questo tema.

Ma questo non significa che non ci proveremo.

Al contrario, dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per portare i criminali dietro questa presa di potere globale alla giustizia e ritenerli responsabili di tutto ciò che è stato fatto alla nostra economia, ai nostri mezzi di sussistenza, alle nostre famiglie, alla nostra salute ed al futuro dei nostri figli.


Gennaio 8, 2022


Un goffo tentativo

Come mi aspettavo da tempo, Google e la sua piattaforma Blogger stanno censurando sempre di più gli studi scientifici che hanno demolito sia la narrativa “ufficiale” del mainstream, sia messo completamente a nudo il piano di controllo di massa da parte delle elite.

Gli articoli in questione (che in questo momento sul web – escluso alcuni canali telegram in lingua spagnola – sono pubblicati in italiano solo ed esclusivamente in questo mio sito internet) sono i seguenti :

Lamette che circolano nel sangue : l’ultima intervista del Dr. Noack

Identificazione di pattern nei cosiddetti “vaccini” : prove di auto-assemblaggio dei reticoli di origami di DNA

Nano-rectenne : ulteriori prove che confermerebbero la teoria delle nano-reti incentrate nel corpo umano

Nanoantenne plasmoniche ed identificazione di pattern nelle persone “vaccinate”

Verso la Tana del Drago : indirizzi MAC rilevabili nella gamma di frequenza Bluetooth fra gli inoculati

Cristalli inorganici o reti di nanosensori senza fili ?

Nanorouters nei cosiddetti vaccini : una scoperta fondamentale

Ossido di grafene ed onde elettromagnetiche 2G, 3G, 4G e 5G

Nanoparticelle di grafene mirate alla consegna di siRNA al cervello

Identificazione di pattern nelle persone vaccinate : crepe e rughe

Nuove prove della presenza di nanotubi di carbonio a perline basati su sfere di grafene liquido e grafite policristallina

Lo spettro Raman 1450 nelle fiale dei cosiddetti “vaccini” : rassegna della letteratura scientifica

Identificazione di pattern nelle persone vaccinate : Nano-vermi colloidali semoventi e loro relazione con le bolle PVA

Patch di grafene (o cerotti multistrato di grafene non uniformi)

Nanopolpi di carbonio o forme di vita sintetiche ?

Lo spettro Raman 1450 nelle fiale dei cosiddetti “vaccini” : rassegna della letteratura scientifica

Sfere mesoporose

Biocircuiti organici controllati da campi elettromagnetici

Identificazione di pattern nelle persone vaccinate : nanopolpi e nanotubi di carbonio/grafene

Sistema di routing CORONA per nanoreti di grafene nel sangue

Bit software : software di nanonetwork (o nanoreti) elettromagnetici

Coaguli di sangue nel cervello “vaccinato” con mRNA

Ossido di grafene ed assorbimento elettromagnetico nella tecnologia 5G

Reti di nanocomunicazione wireless interagenti con il corpo umano : i “vaccinati” possono già essere controllati dall’esterno !

Identificazione di pattern nel sangue di persone vaccinate : punti quantici di grafene (GQD)

Identificazione di pattern nel sangue di persone vaccinate : grafene cristallizzato !

Microrobot magnetici a nastro di idrogel ed identificazione dei modelli nel sangue delle persone “vaccinate”

Ossido di grafene come vettore : brevetto reale

Qualcuno ha ancora il coraggio di negare ?


Haraldr Blátǫnn – Il (guarda) caso di Aroldo Gormsson

C‘era una volta un re vichingo di nome Aroldo che unì la Danimarca.
Per quale motivo venne chiamato blátǫnn, “dente blu”, rimarrà sempre un enigma.
Possiamo dire con certezza però che allora il dentifricio non esisteva.

Un’altra volta invece c’era un programmatore che sviluppò il protocollo per la tecnologia Bluetooth e che per il logo scelse le due rune nordiche “H” e “B”, dicendo che si trattasse delle iniziali del nostro caro Aroldo – e su ciò non esiste dubbio alcuno.

Basta conoscere le lettere “H” e “B” per verificare.

Ciò che il programmatore si è scordato di dirci invece è che ogni runa non sta soltanto per una lettera, ma che rappresenta inoltre uno specifico significato.

E se ci dovesse venire la sovversiva idea di controllarli per queste due rune, scopriremmo il seguente:

“H”: Hagel, grandine, distruzione
“B”: Birke, betulla, nuovo inizio

Siccome non siamo dei balordi complottisti però, non controlleremo e non scopriremo niente.


Secondo Google, questi articoli “violano le linee guida della community di Blogger” con un “contenuto fuorviante senza offrire ulteriori argomenti o spiegazioni”.

Ovviamente non c’è nulla di scientifico in tutto questo.



Basta leggere le recenti dichiarazioni da parte di colui che nel 2011 ha scientemente distrutto quel poco che rimaneva dell’economia italiana, tale Mario Monti :

“Nella comunicazione di guerra c’è un dosaggio delle informazioni, che nel caso delle guerre tradizionali è odioso, ma nel caso della pandemia bisogna trovare delle modalità meno democratiche secondo per secondo.

Da due anni con lo scoppio della pandemia di colpo abbiamo visto che il modo in cui è organizzato il nostro mondo è desueto, non serve più.
Due cose sono state toccate, la comunicazione e la governance del mondo.

Nella comunicazione da subito abbiamo iniziato a usare il termine guerra, perché è una guerra, ma non abbiamo minimamente usato in nessun Paese una politica di comunicazione adatta alla guerra […] Io credo che bisognerà, andando avanti in questa pandemia o comunque per futuri disastri globali della salute, trovare un sistema che concili certamente la libertà di espressione, ma che dosi dall’alto l’informazione“.

Uno strano concetto di “dosaggio dall’alto dell’informazione”.



La censura di articoli scientifici perfettamente argomentati, citati e referenziati secondo costoro viola i principi della libertà di espressione, il diritto all’informazione, nonché i diritti fondamentali che dovrebbero avere tutti i ricercatori, i professori e gli scienziati.

In modo molto chiaro, Google ha dimostrato che non esistono ragioni scientifiche, mettendo in chiaro che si tratta esclusivamente di ragioni politiche.

Ma nell’Unione Europea, ormai i diritti, la libertà individuale, la riflessione scientifica, l’analisi critica ed il libero pensiero vengono costantemente cancellati.
Ed il contraddittorio (ovviamente) non può esistere.



Questo blog al contrario invece espone tesi scientifiche molto “fastidiose” analizzando ad esempio in modo indipendente le evidenti prove che vengono riscontrate ormai ogni giorno riguardo i cosiddetti “vaccini”.

Un goffo tentativo
A furia di censurare, di diffamare e di prendere in giro con argomentazioni da barzelletta, i potenziali lettori diventeranno sempre più “curiosi” su chi scrive tutte queste “idiozie”….(Thx to E. per la foto !)

Una verità estremamente scomoda, che secondo il loro “libero” pensiero nessun cittadino di questo mondo dovrebbe conoscere, nonostante ne sia stato “inoculato”.

Questa è la trasparenza con cui agiscono i soliti noti.

Tuttavia la verità, nonostante sia stata ammanettata, censurata, nascosta…è pur sempre la verità.
Niente può cambiarla : né il denaro, né il potere, né alcuna dimostrazione di forza bruta.

Tutte queste goffe ed inutili manovre, lungi dal raggiungere i loro scopi, stanno seminando nelle persone il seme più potente : la curiosità e l’irrequietezza.

A furia di censurare, di diffamare e di prendere in giro con argomentazioni da barzelletta, i potenziali lettori diventeranno sempre più “curiosi” su chi scrive tutte queste “idiozie”.

Ne sentiranno parlare, cercheranno informazioni, vorranno saperne sempre di più e controllare se quanto scritto corrisponde davvero a quanto affermano i cosiddetti “fact checkers”.

E ben presto verificheranno il contenuto vero e soprattutto ragionevole.
Mentre altri, ignari della situazione, comprenderanno sempre di più le dinamiche del mondo distopico in cui stanno attualmente vivendo, e ben presto non saranno più ingannati.

La censura ed il dileggio continuo sono la prova che il lavoro svolto in questo blog è davvero molto vicino alla verità.


Queste persone saranno accusate di genocidio ?
© 2021 Mik Andersen

Una verità che non potrà essere nascosta a lungo con altre bugie.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page