Qual è il prezzo di questi diamanti ?

Pubblicato il 29 Giugno 2021 da Veronica Baker

Cominciate col fare ciò che è necessario, poi ciò che è possibile.
Ed all’improvviso vi sorprenderete a fare l’impossibile.

San Francesco d’Assisi


Qual è il prezzo
Non fare assolutamente nulla equivale a perdere la nostra capacità di sentire il dolore altrui….

Come i lettori più attenti avranno sicuramente notato, da ormai quasi un mese non sto più scrivendo nulla riguardo la “farsa”.

A questo punto lo trovo davvero inutile.

Penso che ormai tutto ciò che era importante sottolineare (sin dal primo giorno !) lo abbia raccontato e soprattutto descritto nei minimi termini.

E quindi ho la sensazione – molto sgradevole, almeno dal mio punto di vista – che aggiungere ancora qualcosa sia null’altro che ridondante.

Coscienti o no, ormai ogni giorno che passa molta gente sta progressivamente scivolando in un’apatia che non è solo controproducente, ma pure dannosa.

Di certo non aiuta a fronteggiare la situazione che stiamo vivendo.

Per quanto profonde possano essere le mie riflessioni, sono consapevole che la battaglia sia davvero molto difficile.
Non mi riferisco naturalmente ad un superficiale positivismo di facciata.

Ma alla consapevolezza che alla fine sarà davvero importante solo ed esclusivamente l’azione.
Il fare, il volersi opporre concretamente al sistema.

Agendo.
Non solo a parole.

Qual è il prezzo di questi diamanti ?

Agire è l’unica arma che può essere davvero efficace per provare a cambiare una situazione che ogni giorno che passa sembra sempre di più un destino inevitabile.

Qual è il prezzo di questi diamanti ?
Per tutti quegli innocenti – i nostri bimbi, i nostri figli, i nostri ragazzi – che non hanno ancora avuto alcuna possibilità di vivere alcunchè…

Ma cosa si può fare concretamente ?
Questa è la domanda che mi sento porre molte volte.

Certo non è facile.

Ma credo che chiunque nel suo piccolo abbia il dovere morale di provare a fare qualcosa.

Senza avere paura delle eventuali conseguenze.
Non tanto per chi come noi ha già potuto vivere una parte importante della nostra esistenza.

Ma per tutti quegli innocenti – i nostri bimbi, i nostri figli, i nostri ragazzi – che non hanno ancora avuto alcuna possibilità di vivere alcunchè.
Soprattutto non hanno alcuna colpa di ciò che hanno causato gli adulti.

Ma purtroppo ne stanno soffrendo – e soprattutto ne soffriranno maggiormente – le peggiori (e terribili) conseguenze.

Occorre assolutamente mantenere viva la capacità di empatizzare con gli altri.
Socializzare, parlare, condividere.
Soprattutto emozioni.

Non fare assolutamente nulla equivale a perdere la nostra capacità di sentire il dolore altrui.
E quindi seccare definitivamente il nostro spirito e la nostra anima.

Fino a prova contraria, molti di noi – anche coloro che hanno paura di manifestarlo – non solo sono ancora vivi spiritualmente.
Ma sopratutto possiedono ancora dentro di loro un’anima guerriera pronta all’azione.

Arrendersi  – e questo significa il non agire – equivale a condannarci da soli.
Per di più senza lottare.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page