Identificazione di pattern nel sangue di persone vaccinate : punti quantici di grafene (GQD)

Pubblicato il 9 Settembre 2021 da Veronica Baker

Se l’ape scomparisse dalla faccia della terra, all’uomo non resterebbero che quattro anni di vita

Albert Einstein


Identificazione di pattern nel sangue di persone vaccinate : punti quantici di grafene (GQD)

Nei post precedenti è stato possibile identificare pattern nel sangue di persone vaccinate, nello specifico microrobot magnetici a nastro di idrogel e nano-antenne di grafene cristallizzato.

In seguito nella microscopia eseguita dal Dr. Armin Koroknay, è stato trovato anche un terzo pattern, mostrato per la prima volta nel documentario di (Tim Truth. 2021b) e che può essere visto nel prossimo video clip dove vengono riassunti i fotogrammi riguardanti la scoperta effettuata.



Se si osserva attentamente l’immagine di Figura 1, si osservano globuli rossi (globuli rossi) con la forma di un anello, oltre ad altri elementi non identificati sotto forma di punti luminescenti di dimensione variabile.


Punti quantici di grafene
Fig. 1. : Immagine di un campione di sangue di una persona vaccinata con elementi sconosciuti luminescenti a forma di punto di varie dimensioni (Tim Truth. 2021b)

Considerando le immagini osservate in figura 1 e contrastando la loro morfologia e caratterizzazione visibile, è stato riscontrato, con alta probabilità di successo, che gli elementi non identificati nei campioni di sangue corrispondono ai pattern noti nella letteratura scientifica come “quantum dots grafene ” o “punti quantici di ossido di grafene “, chiamati anche GQD (Graphene Quantum Dots) e GOQD (Graphene Oxide Quantum Dots).Questa affermazione è fondata e giustificata da diverse giustificazioni scientifiche.

La prima evidenza si trova nel lavoro di (Lu, J.; Yeo, PSE; Gan, CK; Wu, P.; Loh, KP 2011) sulla trasformazione delle molecole di carbonio C60, note anche come “fullerene“, in punti quantici di grafene.

Vale la pena ricordare che il fullerene è una molecola di grafene sferica (con una struttura molecolare di 20 esagoni, 12 pentagoni e atomi di carbonio in ogni angolo degli esagoni).

Quando il fullerene viene sezionato sono generati punti quantici di grafene, che sono nanoparticelle di uno o più strati di grafene a forma di nano-reticolo circolare ed ellissoide, come mostrato in figura 2.
Tuttavia possono anche acquisire forme esagonali, triangolari e persino arbitrarie, come spiegato nel lavoro di (Tian, ​​​​P .; Tang, L .; Teng, KS; Lau, SP 2018).


Punti quantici di grafene
Fig 2. : Sintesi di punti quantici di grafene e punti quantici di ossido di grafene (Liu, F.; Jang, MH; Ha, HD; Kim, JH; Cho, YH; Seo, TS 2013

Sulla base di questa caratterizzazione ed in base alla ricerca STM (scanning tunneling microscopy) di (Lu, J .; Yeo, PSE; Gan, CK; Wu, P .; Loh, KP 2011), ci sono prove grafiche della decomposizione del fullerene C60 in punti quantici di grafene di forma esagonale.

Prendendo l’immagine di questi punti quantici di grafene e confrontandola con i modelli osservati nel sangue, si ottiene una corrispondenza quasi esatta.

Vedere la figura 3 in cui vengono confrontati il ​​campione e l’immagine della letteratura scientifica, nonché la loro sovrapposizione, raggiungendo la stessa forma e struttura.


Punti quantici di grafene
Fig. 3 : Punti quantici di grafene GQD nel sangue, secondo l’immagine STM di (Lu, J .; Yeo, PSE; Gan, CK; Wu, P .; Loh, KP 2011)

Nel campione di sangue, invece, il punto quantico di grafene GQD mostra un colore verde luminescente, molto caratteristico e perfettamente distinguibile dal resto delle cellule e dei globuli rossi.

Questa caratteristica speciale si adatta anche al modello quantum dot di grafene GQD della letteratura scientifica, poiché secondo (Liu, F .; Jang, MH; Ha, HD; Kim, JH; Cho, YH; Seo, TS 2013) è dovuto a “stati energetici intrinseci ed estrinseci” che si verificano quando si verifica “l’ assorbimento UV-vis (Ultravioletto visibile) e PL (Fotoluminescenza).

Si afferma infatti che “rispetto ai GOQD, che emettono luminescenza verde da stati difettosi, i GQD mostrano un’emissione di colore blu e un forte picco di assorbimento sul lato dell’energia superiore, che sono attribuiti alla formazione di stati intrinseca nei GQD“.

Questo porta alla prova che avendo una colorazione verdastra, il campione di sangue presenta punti quantici di ossido di grafene GOQD, dovuti a difetti o carenze nella sua struttura molecolare.

Questo effetto di fotoluminescenza è ben noto e descritto anche da (Bacon, M.; Bradley, SJ; Nann, T. 2014).

Come spiegato sopra, i punti quantici di grafene possono avere dimensioni molto piccole di pochi nanometri e mantenere le proprietà di luminescenza di cui sopra.

Questo permette di identificare chiaramente i punti luminosi che sono visibili nell’analisi del sangue, vedi figura 4.


Punti quantici di grafene
Fig. 4 : Punti quantici di grafene evidenziati nei cerchi rossi e nanorobot natatori morbidi a forma di nastro nel riquadro verde. Immagine dell’esame del sangue di una persona vaccinata, scattata dal Dr. Armin Koroknay e mostrata nel documentario di (Tim Truth. 2021b)

Gli elementi indicati in un cerchio rosso corrispondono ai punti quantici di grafene (poiché la loro luminescenza è blu), secondo la letteratura scientifica consultata.

Nello specifico, coincide con le immagini scattate da (Tian, ​​​​P .; Tang, L .; Teng, KS; Lau, SP 2018 | Lu, J .; Yeo, PSE; Gan, CK; Wu, P.; Loh , KP 2011 | Qiu, J .; Zhang, R .; Li, J .; Sang, Y .; Tang, W .; Gil, PR; Liu, H. 2015 | Permatasari, FA; Aimon, AH; Iskandar, F .; Ogi , T .; Okuyama, K. 2016 | Chua, CK; Sofer, Z .; Simek, P .; Jankovsky, O .; Klimova, K .; Bakardjieva, S .; Pumera, M. 2015 | Gao, T .; Wang, X .; Yang, LY; He, H .; Ba, XX; Zhao, J .; Liu, Y. 2017 | Jovanović, SP; Syrgiannis, Z .; Marković, ZM; Bonasera, A .; Kepić, DP ; Budimir, MD; Todorović Marković, BM 2015 | Štengl, V .; Bakardjieva, S .; Henych, J .; Lang, K .; Kormunda, M. 2013).


Punti quantici di grafene
Fig 5. : I punti quantici di grafene nella letteratura scientifica corrispondono agli elementi osservati nel campione di sangue vaccinato.

(Qua l’immagine ad alta risoluzione)


Non si può negare la grande somiglianza tra i punti quantici di grafene nelle pubblicazioni scientifiche e gli elementi osservati nel campione di sangue.

Inoltre, la figura 4 mostra un elemento già osservato nell’analisi del sangue del team di ricercatori tedeschi, formato da Axel Bolland; Bärbel Ghitalla; Holger Fisher; Elmar Becker) che è apparso nel documentario di (Tim Truth. 2021a).

Si tratta di un dispositivo spintronico, un nanorobot nanatorio (contrassegnato nella memoria in verde in figura 4) a forma di filamento o nastro, fatto di idrogel e ossido di grafene, come già scoperto ed evidenziato in un post precedente

A tutto questo vanno aggiunte altre prove fondamentali.

Questo è il processo di penetrazione dei punti quantici di grafene GQD nelle cellule del campione di sangue.

Oltre a tutto questo, c’è un’altra prova fondamentale.
Questo è il processo di penetrazione dei punti quantici di grafene GQD nelle cellule del campione di sangue.
L’evidenza grafica è mostrata nelle figure 6, 7 e 8 qui sotto, evidenziate nelle caselle verdi.

Si può vedere come il punto quantico di grafene GQD aderisce alla superficie del globulo rosso, penetrando anche la parete cellulare.
Questo è particolarmente chiaro nella figura 6a e 6b.


Punti quantici di grafene
Fig 6 : Il riquadro a) mostra un punto quantico di grafene attaccato alla parete cellulare di un globulo rosso. Il riquadro b) mostra un punto quantico di grafene che è appena penetrato nella parete cellulare. Immagine dell’esame del sangue di una persona vaccinata, scattata dal Dr. Armin Koroknay e mostrata nel documentario di (Tim Truth. 2021b)

Un’ulteriore prova di questo fenomeno si trova nella figura 7, dove ancora una volta si osserva un punto quantico GQD di grafene che penetra nella cellula, seguito da vicino da diversi punti quantici di grafene di varie dimensioni.


Punti quantici di grafene
Fig 7 : Il riquadro verde mostra un globulo rosso con un punto quantico di grafene attaccato ad esso. Nota anche altri punti quantici di grafene evidenziati in cerchi rossi. Immagine dell’esame del sangue di una persona vaccinata, scattata dal Dr. Armin Koroknay e mostrata nel documentario di (Tim Truth. 2021b)

La Figura 8 mostra tutte le fasi di questo processo e mostra anche che più di un punto quantico di grafene GQD può entrare nelle cellule.
Nella casella c) della figura 8 sono stati contati almeno 5 punti quantici di grafene.


Punti quantici di grafene
Fig. 8 : Nella casella a) si osserva la penetrazione della parete cellulare. Nella casella b) un punto quantico di grafene al centro del globulo rosso. Nella casella c) un globulo rosso saturo di punti quantici di grafene GQD. I punti quantici di grafene sono costantemente osservati, evidenziati in cerchi rossi. Immagine dell’esame del sangue di una persona vaccinata, scattata dal Dr. Armin Koroknay e mostrata nel documentario di (Tim Truth. 2021b)

Questa capacità di penetrare nelle cellule è ben documentata nella letteratura scientifica.

Infatti, la ricerca di ( Qiu, J.; Zhang, R.; Li, J.; Sang, Y.; Tang, W.; Gil, PR; Liu, H. 2015 ) ne dimostra l’applicazione nell’ “amministrazione di farmaci tracciabili per la somministrazione mirata e sensibile al pH di un farmaco chemioterapico alle cellule tumorali“.

Nel loro lavoro, i GQD sono caricati con doxorubicina (Dox) per il rilascio nelle cellule tumorali.
Ciò si riflette perfettamente nel diagramma in figura 9, presente nella sua ricerca.


Punti quantici di grafene
Fig. 9. : Il punto quantico di grafene GQD penetra nella cellula e rilascia la sua carica. (Qiu, J.; Zhang, R.; Li, J.; Sang, Y.; Tang, W.; Gil, PR; Liu, H. 2015)

Altre prove delle capacità dei punti quantici di grafene GQD, sia di invadere e penetrare le cellule, sia di invadere il DNA, sono raccolte nell’articolo di (Bacon, M.; Bradley, SJ; Nann, T. 2014 | Zhou, X.; Zhang, Y.; Wang, C.; Wu, X.; Yang, Y.; Zheng, B.; Zhang, J. 2012 | Chen, X.; Zhou, X.; Han, T.; Wu, J. ; Zhang, J .; Guo, S. 2013) : poiché i “GQD sintetizzati con un metodo foto-Fenton…hanno convertito circa il 90% del DNA superavvolto in DNA intaccato, un’ammaccatura essendo una discontinuità nell’elica del DNA… Si ritiene che il meccanismo mediante il quale il DNA viene scisso da GO / GQD sia attraverso l’intercalazione di questi fogli nel DNA, in modo che i GQD più piccoli possano intercalarsi meglio dei fogli GO di dimensioni micrometriche“.

Questo suggerisce che i punti quantici di grafene hanno una maggiore capacità di taglio rispetto ai fogli di ossido di grafene.


Punti quantici di grafene
Fig 10. : Meccanismo di stabilizzazione e induzione per alterare la struttura del DNA (Chen, X .; Zhou, X .; Han, T .; Wu, J .; Zhang, J .; Guo, S. 2013)

Altre prove che dimostrano indubbiamente la capacità dei punti quantici di grafene di superare la parete cellulare si trovano negli studi di (Li, Y.; Yuan, H.; von-Dem-Bussche, A.; Creighton, M.; Hurt, RH; Kane, AB; Gao, H. 2013 | Liang, L.; Peng, X.; Sun, F.; Kong, Z.; Shen, JW 2021 | Dallavalle, M.; Calvaresi, M.; Bottoni, A.; Melle-Franco, M.; Zerbetto, F. 2015).

Secondo gli autori “i nanomateriali possono entrare nelle cellule e influenzare la divisione cellulare, la proliferazione, l’apoptosi e altro.
È stato anche scoperto che GQD inferiori a 5 nm potrebbero entrare direttamente nelle cellule di E. coli e Bacillus subtilis e produrre effetti tossici
“.

Questo dimostra il pericolo dei punti quantici di grafene, data la loro capacità di indurre citotossicità, infiammazione ed effetti genotossici, come mostrato nella Figura 11.


Punti quantici di grafene
Fig. 11. : Diagramma schematico del meccanismo di citotossicità indotta da GQD o punti quantici di grafene (Liang, L.; Peng, X.; Sun, F.; Kong, Z.; Shen, JW 2021)

Gli effetti dei tagli prodotti dai punti quantici di grafene possono essere visti in figura 12, dove è mostrata l’evidenza di perforazione e adsorbimento verso l’interno della membrana cellulare.


Punti quantici di grafene
Fig. 12 : Le viste a sinistra mostrano la penetrazione del punto quantico di grafene e la sua presenza all’interno della membrana cellulare. Le tabelle a destra mostrano i danni prodotti (Dallavalle, M.; Calvaresi, M.; Bottoni, A.; Melle-Franco, M.; Zerbetto, F. 2015)

Riflessioni finali

Sulla base delle immagini osservate e della letteratura scientifica, si può confermare l’esistenza di punti quantici di grafene nel sangue delle persone vaccinate.
La morfologia, la struttura e le caratteristiche speciali, come la fluorescenza, corrispondono alla caratterizzazione riportata in letteratura.

I punti quantici di grafene possono essere ottenuti dalla scissione a microonde del grafene e dei fullereni C60, il che spiegherebbe la moltiplicazione di questi elementi nel sangue e nei fluidi del corpo umano.
Ciò rappresenta un serio pericolo per la salute, dato il suo potenziale di penetrazione delle pareti cellulari e di spaccatura del DNA. 

Da un punto di vista funzionale, le proprietà semiconduttrici dei GQD permettono loro di formare una rete wireless attraverso la quale possono monitorare e persino neuromodulare i modelli comportamentali delle persone più efficacemente dei fogli di ossido di grafene come nanotrasduttori.

Le immagini emerse dalle analisi del sangue di persone “vaccinate” mostrano la presenza di nanoantenne frattali di grafene cristallizzato, nuvole nastriformi di idrogel e ossido di grafene, ed infine punti quantici di grafene.

Secondo tutte le prove e i fatti osservati, si può affermare che questo ecosistema di grafene nel corpo umano è progettato per la ricezione di segnali elettromagnetici attraverso le nanoantenne frattali di grafene e la loro propagazione attraverso i punti quantici di grafene GQD, con un doppio scopo : da un lato l’eventuale somministrazione di farmaci e il loro rilascio su bersagli o bersagli biologici (cioè determinati organi del corpo), dall’altro modulare i neuroni ed altri tessuti del corpo umano, che potrebbero essere controllati a distanza da microonde ed onde elettromagnetiche 5G.

Infine, i microrobot magnetici a nastro di idrogel hanno una funzione motoria riconosciuta, che opera in funzione delle onde elettromagnetiche, quindi possono essere guidati anche da campi elettromagnetici e rilasciare il loro carico farmacologico o farmacogenetico.

Bibliografia

1.Bacon, M.; Bradley, SJ; Nann, T. (2014). Punti quantici di grafene = Graphene quantum dots. Particle & Particle Systems Characterization, 31 (4), pp. 415-428.  https://doi.org/10.1002/ppsc.201300252

2.Belousova, I .; Hvorostovsky, A.; Kiselev, V.; Zarubaev, V.; Kiselev, O.; Piotrovsky, L.; Paklinov, N. (2018). Fullerene C60 e grafene fotosensibile per l’inattivazione fotodinamica del virus =Fullerene C60 and graphene photosensibiles for photodynamic virus inactivation. En: Optical Interactions with Tissue and Cells XXIX, 10492.  https://doi.org/0.1117/12.2294593

3.Chen, X.; Zhou, X.; Han, T.; Wu, J.; Zhang, J.; Guo, S. (2013). Stabilizzazione e induzione della struttura oligonucleotidica i-Motif tramite punti quantici di grafene = Stabilization and induction of oligonucleotide i-motif structure via graphene quantum dots. ACS nano, 7 (1), pp. 531-537. https://doi.org/10.1021/nn304673a

4.Chua, CK; Sofer, Z.; Simek, P.; Jankovskij, O.; Klimova, K.; Bakardjieva, S.; Pumera, M. (2015). Sintesi di punti quantici di grafene fortemente fluorescenti mediante buckminsterfullerene che apre la gabbia. = Synthesis of strongly fluorescent graphene quantum dots by cage-opening buckminsterfullerene. Acs Nano, 9 (3), pp. 2548-2555. https://doi.org/10.1021/nn505639q

5.Chuvilin, A.; Kaiser, U.; Bichoutskaia, E.; Besley, NA; Khlobystov, AN (2010). Trasformazione diretta del grafene in fullerene = Direct transformation of graphene to fullerene. Nature chemistry, 2 (6), pp. 450-453. https://doi.org/10.1038/nchem.644

6.Dallavalle, M.; Calvaresi, M.; Bottoni, A.; Melle-Franco, M.; Zerbetto, F. (2015). Il grafene può devastare le membrane cellulari = Graphene can wreak havoc with cell membranes. ACS applied materials & interfaces, 7 (7), pp. 4406-4414. https://doi.org/10.1021/am508938u

7.Gao, T.; Wang, X.; Yang, LY; Lui, H.; Ba, XX; Zhao, J.; Liu, Y. (2017). Luminescenza rossa, gialla e blu mediante punti quantici di grafene : sintesi, meccanismo e imaging cellulare. = Red, yellow, and blue luminescence by graphene quantum dots : syntheses, mechanism, and cellular imaging. ACS applied materials & interfaces, 9 (29), pp. 24846-24856. https://doi.org/10.1021/acsami.7b05569

8.Jovanovic, SP; Syrgiannis, Z.; Markovic, ZM; Bonasera, A.; Kepic, DP; Budimir, MD; Todorovic Marković, BM (2015). Modifica delle proprietà strutturali e di luminescenza dei punti quantici di grafene mediante irradiazione gamma e loro applicazione in una terapia fotodinamica. = Modification of structural and luminescence properties of graphene quantum dots by gamma irradiation and their application in a photodynamic therapy. ACS applied materials & interfaces ACS, 7 (46), pp. 25865-25874. https://doi.org/10.1021/acsami.5b08226

9.Liang, L.; Peng, X.; Sun, F.; Kong, Z.; Shen, JW (2021). Una rassegna sulla citotossicità dei punti quantici di grafene: dall’esperimento alla simulazione. = A review on the cytotoxicity of graphene quantum dots: from experiment to simulation. Nanoscale Advances, 3 (4), pp. 904-917. https://doi.org/10.1039/D0NA00904K

10.Liu, F.; Jang, MH; Ah, HD; Kim, JH; Cho, YH; Seo, TS (2013). Metodo sintetico semplice per punti quantici di grafene incontaminati e punti quantici di ossido di grafene : origine della luminescenza blu e verde.= Facile synthetic method for pristine graphene quantum dots and graphene oxide quantum dots : origin of blue and green luminescence. Advanced materials, 25 (27), pp. 3657-3662.   https://doi.org/10.1002/adma.201300233

11.Li, Y.; Yuan, H.; von-Dem-Bussche, A.; Creighton, M.; Hurt, RH; Kane, AB; Gao, H. (2013). I microfogli di grafene entrano nelle cellule attraverso la penetrazione spontanea della membrana nelle asperità dei bordi e nei siti angolari. = Graphene microsheets enter cells through spontaneous membrane penetration at edge asperities and corner sites. Proceedings of the National Academy of Sciences, 110 (30), pp. 12295-12300. https://doi.org/10.1073/pnas.12222276110

12.Liu, JJ; Zhang, XL; Cong, ZX; Chen, ZT; Yang, HH; Chen, GN (2013). Punti quantici di grafene funzionalizzati con glutatione come sonde fluorescenti selettive per metaboliti contenenti fosfato = Glutathione-functionalized graphene quantum dots as selective fluorescent probes for phosphate-containing metabolites. 5 (5), pp. 1810-1815. https://doi.org/10.1039/C3NR33794D

13.Lu, J.; Sì, PSE; Gan, CK; Wu, P.; Loh, KP (2011). Trasformare le molecole C60 in punti quantici di grafene. = Transforming C60 molecules into graphene quantum dots. Nature nanotechnology, 6 (4), pp. 247-252. https://doi.org/10.1038/nnano.2011.30

14.Permatasari, FA; Aimon, AH; Iskandar, F.; Ogi, T.; Okuyama, K. (2016). Ruolo delle configurazioni C – N nella fotoluminescenza dei punti quantici di grafene sintetizzati per via idrotermale. = Role of C–N configurations in the photoluminescence of graphene quantum dots synthesized by a hydrothermal route. Scientific reports, 6 (1), pp. 1-8. https://doi.org/10.1038/srep21042

15.Qiu, J.; Zhang, R.; Li, J.; Sang, Y.; Tang, W.; Gil, PR; Liu, H. (2015). Punti quantici di grafene fluorescente come sistemi di somministrazione di farmaci tracciabili e sensibili al pH.  = Fluorescent graphene quantum dots as traceable, pH-sensitive drug delivery systems. International journal of nanomedicine, 10, 6709. https://dx.doi.org/10.2147%2FIJN.S91864

16.Shen, J.; Zhu, Y.; Yang, X.; Zong, J.; Zhang, J.; Li, C. (2012). Sintesi idrotermale one-pot di punti quantici di grafene passivati ​​in superficie da glicole polietilenico e loro conversione fotoelettrica alla luce del vicino infrarosso. = One-pot hydrothermal synthesis of graphene quantum dots surface-passivated by polyethylene glycol and their photoelectric conversion under near-infrared light. New Journal of Chemistry, 36 (1), pp. 97-101. https://doi.org/10.1016/j.snb.2014.05.045

17.Štengl, V.; Bakardjieva, S.; Henych, J.; Lang, K.; Kormunda, M. (2013). Luminescenza blu e verde di punti quantici ridotti di ossido di grafene. = Blue and green luminescence of reduced graphene oxide quantum dots., 63, pp. 537-546. https://doi.org/10.1016/j.carbon.2013.07.031

18.Tian, ​​​​P.; Tang, L.; Teng, KS; Lau, SP (2018). Punti quantici di grafene dalla chimica alle applicazioni = Graphene quantum dots from chemistry to applications. Materials today chemistry, 10, pp. 221-258. https://doi.org/10.1016/j.mtchem.2018.09.007

19.Tim Truth. (2021a). Vaccino e analisi del sangue al microscopio presentate da ricercatori, avvocati e dottori indipendenti = Vaccine & Blood Analysis Under Microscope Presented By Independent Researches, Lawyers & Doctor.  https://odysee.com/@TimTruth:b/microscopio-vaccino-sangue:9

20.Tim Truth. (2021b). Più analisi del sangue sui vaccini: secondo quanto riferito, le cellule del sangue si coagulano dopo il vaccino. =  More Vaccine Bloodwork: Blood Cells Reportedly Clotting After Vaccine. https://odysee.com/@TimTruth:b/Blood-clotting-analysis:f

21.Yan, Y.; Gong, J.; Chen, J.; Zeng, Z.; Huang, W.; Pu, K.; Chen, P. (2019). Recenti progressi sui punti quantici di grafene: dalla chimica e dalla fisica alle applicazioni. = Recent advances on graphene quantum dots: from chemistry and physics to applications. Advanced Materials, 31 (21), 1808283.  https://doi.org/10.1002/adma.201808283

22.Zhou, X.; Zhang, Y.; Wang, C.; Wu, X.; Yang, Y.; Zheng, B.; Zhang, J. (2012). Reazione Photo-Fenton dell’ossido di grafene: una nuova strategia per preparare punti quantici di grafene per la scissione del DNA. = Photo-Fenton reaction of graphene oxide: a new strategy to prepare graphene quantum dots for DNA cleavage. ACS nano, 6 (8), pp. 6592-6599. https://doi.org/10.1002/ppsc.201300252

Studio originale in lingua spagnola : Exposición de la sangre al óxido de grafeno puede causar muerte anafiláctica en primates no humanos

Traduzione in italiano a cura di Veronica Baker


BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page