Un disastro annunciato

Pubblicato il 15 Luglio 2008 da Veronica Baker

Se qualcuno non ci mette una pezza, oggi si disintegra in toto  il sistema finanziario con un bel crash da -10% sugli indici….

….. mandando a picco però almeno uno stato europeo ( Spagna ), il più esposto e quello che molto probabilmente a mio modo di vedere salterebbe sin da oggi, e la BCE non se lo può permettere per le famose centinaia di miliardi di €€  ( solo 53000 Mld di €€….) parcheggiati in divieto di sosta  ( Ibex 35 in questo momento  -4.5%  di gran lunga il peggiore in Europa ).

…per cui oggi molto probabilmente le banche centrali interverranno con delle massicce iniezioni di liquidità per sostenere i mercati.

E forse si assisterà ad una seduta drammatica in stile Luglio 2002, quando il Dax arrivò a perdere circa il 7% sulla scia del possibile fallimento di Commerzbank e chiuse poi a +3% dopo l’intervento massiccio della BCE.

Ma questa volta gli attori sono molto più grandi :in questo momento  Fortis  -18% , Ubs -7% ,Credit Suisse -6%, Bbva -6% , Unicredit -6% , Santander -5.5%.

Gli immobiliari spagnoli sono virtualmente saltati per aria tutti :Martinsa Fadesa ( 5,4 Mld di €€ di debito ! )  ha chiesto l’amministrazione controllata , Renta -18% e  Sacyr -14% sono sull’orlo del baratro , Colonial – 14% oramai è un prefisso telefonico  da mesi e si aspetta solo la notizia del fallimento , così come in italia Risanamento ,gruppo guardacaso esposto pesantemente nel mercato iberico ( solo -10% oggi ).

Un disastro annunciato.
Ma a quanto pare, tutti hanno fatto finta di non vedere ,continuando a raccontare le solite barzellette.

Se conosco minimamente i mercati , oggi gli USA chiudono positivi….a meno che prima di rimbalzare violentissimamente non si voglia conoscere prima il cadavere….

You cannot copy content of this page