Prinçesa

Pubblicato il 31 Dicembre 2011 da Veronica Baker

Our life is often full of contrast : happiness and sorrow, love and hate .
Often when we are happy, some unpleasant events happen .
But on the other hand, the suffering is not the only feeling  we prove  : enchantment and magic will always get back .

It can’t rain all the time.

Always – and of course could not be otherwise – this poem is printed in my soul.

La vita è fatta di forti contrasti, quello che ci fa sentire noi stesse può essere allo stesso tempo fonte di grande dolore.
Spesso quando gioiamo non tardano a colpirci inesorabilmente eventi meno piacevoli.

Ma d’altro canto la sofferenza non è l’unica cosa che proveremo, dopo torneranno sempre l’incantesimo e la magia.

Da sempre – e non poteva naturalmente essere altrimenti – questa poesia è stampata nella mia anima.

Sono la pecora sono la vacca
che gli animali si vuol giocare
sono la femmina camicia aperta
piccole tette da succhiare.

Sotto le ciglie di questi alberi
nel chiaroscuro dove son nato
che l’orizzonte prima del cielo
ero lo sguardo di mia madre

“che Fernandinho è come una figlia
mi porta a letto caffè e tapioca
e a ricordargli che è nato maschio
sarà l’istinto sarà la vita”

e io davanti allo specchio grande
mi paro gli occhi con le dita
a immaginarmi tra le gambe
una minuscola fica

nel dormiveglia della corriera
lascio l’infanzia contadina
corro all’incanto dei desideri
vado a correggere la fortuna

nella cucina della pensione
mescolo i sogni con gli ormoni
ad albeggiare sarà magia
saranno seni miracolosi

perchè Fernanda è proprio una figlia
come una figlia vuol far l’amore
ma Fernandinho resiste e vomita
e si contorce dal dolore

e allora il bisturi per seni e fianchi
una vertigine di anestesia
finché il mio corpo mi rassomigli
sui lungomare di Bahia

sorriso tenero di verde foglia
dai suoi capelli sfilo le dita
quando le macchine puntano i fari
sul palcoscenico della mia vita

dove tra ingorghi di desideri
alle mie natiche un maschio s’appende
nella mia carne tra le mie labbra
un uomo scivola l’altro s’arrende

che Fernandinho mi è morto in grembo
Fernanda è una bambola di seta
sono le braci di un’unica stella
che squilla di luce e di nome Prinçesa

a un avvocato di Milano
ora Prinçesa regala il cuore
e un passeggiare recidivo
nella penombra di un balcone

You cannot copy content of this page