Povera squola ita(g)liana

Pubblicato il 22 Maggio 2013 da Veronica Baker

Oggi su Il Giornale è raccontato un caso strano, accaduto nell’Istituto tecnico per geometri Michelangelo Buonarroti di Caserta. Secondo la ricostruzione del quotidiano, una insegnate ha umiliato un suo alunno, sedicenne, rimproverandolo e costringendolo a vestire al contrario una maglietta su cui era impressa l’immagine sorridente di Silvio Berlusconi.Secondo quanto denunciato dai genitori ai carabinieri, l’insegnante avrebbe anche insultato in classe davanti ai compagni con frasi del tipo: «Ti dovresti impiccare tu e Berlusconi» e un più sobrio «Ti ucciderei a te e pure a lui»

Fonte : Tempi

La maglietta è davvero brutta ed il soggetto ritratto non certo bello da vedersi, sono d’accordo !

Ma qua stiamo non solo esagerando, ma superando per davvero il segno.
Povera squola ita(g)liana.

La colpa non è dell’insegnante però, ma del sistema che continua a seminare odio e discordia, violenza e insulto , e che porta a situazioni come questa capitata a me  , che non ho mai nè fatto politica, nè tantomeno mai simpatizzato per il Cav.,ma solo preso le sue difese in più occasioni (ma anche criticato aspramente in decisamente molte altre).

Un bullismo di stampo politico, che esiste da sempre, ma che ora sta superando davvero il limite.Scuole e università “occupate” da parte di insegnanti e docenti politicamente schierati e desiderosi di indottrinare gli alunni (ho una lontana parente docente universitaria a Pisa che non mi rivolge da anni la parola per il medesimo motivo) , un fenomeno che si rafforza sempre più con il passare del tempo : riferimenti politici durante le lezioni, voti dati in base alla fede politica vera o presunta , partecipazione attiva degli insegnanti a manifestazioni politiche con tanto di striscioni elaborati persino dagli inconsapevoli bambini delle scuole materne su indicazione dei maestri.

Immagino invece che la maglietta di Che Guevara vada sempre bene, oppure la falce ed il martello…

You cannot copy content of this page