Perchè tengo aperto un blog (2)

Pubblicato il 22 Maggio 2008 da Veronica Baker

Leggo nei commenti che mi è stata fatta ancora una volta questa domanda, a cui avevo già dedicato un post nel Maggio 2006….

Non ho alcun interesse a mostrare spaccati della mia vita, nè tantomeno ho bisogno di consensi virtuali, di cui non me ne faccio una cippa .

Ed infatti la cosa bella e più importante di questo blog è che praticamente tutti o quasi coloro che lasciano commenti ai miei post non sono anonimi ,perchè abbiamo un rapporto reale e non virtuale. Ed anche coloro che non ho avuto ancora il piacere di conoscere personalmente hanno piano piano creato un rapporto amichevole con la sottoscritta, al punto che quasi tutti non sono più per nulla anonimi, tutt’altro !

Fatto dal mio punto di vista importante, perchè sono la prima a presentarmi in prima persona, cosa che indubbiamente capita molto di rado nel panorama di usenet.

Naturalmente non mi obbliga mica nessuno…..ma trovo altresì che molto spesso – ma non sempre -l’anonimato sia semplicemente l’anticamera per poter scrivere di tutto nascondendosi dietro un nick ( la cosa più comica è che l’anonimato in rete non esiste proprio oggi, volendo chiunque può facilmente rintracciare la maggior parte dei dati di chi scrive…)

In ogni caso , ecco un copy & paste di ciò che scrissi allora.

“Perchè tengo aperto un blog”

Risposta sincera:non lo so. Forse perchè sento di avere molto da dire, molto di più di quello che, in fondo , scrivo .

Non mi piace affatto mettermi in mostra.Ma allo stesso tempo sono cosciente del fatto che per il resto della mia esistenza terrena lo sarò per sempre ,conseguenza diretta della mia esperienza di vita e della sua evoluzione.

Non posso cancellare con un colpo di spugna tutto ciò che riguarda il mio passato.Impossibile.

Sarò sempre sotto le luci del palcoscenico della vita.Partendo da questo presupposto, allora, ecco che per me scrivere su di un blog può divenire un mezzo ulteriore di comunicazione con gli altri, un modo per spiegare il perchè di certi fatti.

Fermo restando, naturalmente,che a mio parere l’utilizzo più adeguato per un blog dovrebbe essere informativo.Una sorta di finestra virtuale sul mondo, ove poter attingere notizie e pareri di diverso genere, in modo tale da farsi una idea con la propria testa su tutto ciò che ci circonda o che capita nel nostro mondo.

Come postilla, devo dire che ho davvero apprezzato la replica alle mie parole che ho ricevuto in pvt. sul primo fatto raccontato un paio di post in precedenza.

Devo fare pubblica ammenda , c’è stato un qui pro quo da  ambedue le parti che ha causato una incomprensione di fondo.

Mentre dall’altra parte mi si è chiesto solo una sollecita risposta…eccola!

You cannot copy content of this page