Ossido di grafene e bioterrorismo di stato : le prove inconfutabili

Pubblicato il 30 Giugno 2021 da Veronica Baker

L’educazione totalitaria non ha mai avuto lo scopo di inculcare convinzioni, bensì quello di distruggere la capacità di formarne.

Hannah Arendt – Le origini del totalitarismo


Ossido di grafene
Corri, corri ed ancora corri…

Come vedremo, l’ossido di grafene è la chiave per comprendere il losco piano delle elite che stanno permettendo questo bioterrorismo di stato che se ne non verrà immediatamente fermato nei prossimi mesi mieterà decine di migliaia di vittime giornalmente, soprattutto fra gli anziani.

Sono stata presa per il culo.
Sono stata sfottuta più volte.
Persino sono stata definita “complottista” per i miei scenari “pazzi”.

Ebbene…
…tutto ciò che già affermavo l’anno scorso di questi tempi si sta puntualmente – purtroppo – verificando.

Non ci voleva molto per comprenderlo, d’altra parte.
Solo avere un cuore puro ed un’anima davvero pulita come la mia.

Mancavano le prove scientifiche che li inchiodassero definitivamente (oltre alle migliaia già acquisite nel corso dell’ultimo anno e mezzo) ?
Eccole.

Vuoi “guarire” per sempre dal terribile “virus farsa” ?
Corri, corri ed ancora corri…

Ma non accettare più nessun diktat da parte dello stato e dai suoi loschi scagnozzi.
Ne va della tua vita.
Sul resto, basta leggere i risultati dei test fatti dai ricercatori nel documento che presenterò.


Fonte : La Quinta Columna

I risultati delle analisi effettuate da parte della Università Pubblica di Almeria (INEQUIVOCABILI) sono presenti in questo documento pdf.


Le maschere utilizzate (ed attualmente commercializzate) contengono ossido di grafene.
Non solo quelle che sono state ritirate (dal mercato) all’epoca, come falsamente indicato dai media.

Ma anche i tamponi utilizzati sia nei test PCR che nei test antigenici contengono nanoparticelle di ossido di grafene.

Anche i “vaccini” COVID in tutte le loro varianti (AstraZeneca, Pfizer, Moderna, Sinovac, Janssen, Johnson & Johnson…) contengono una dose considerevole di nanoparticelle di ossido di grafene.

Questo è stato il risultato della analisi (pubblicate per la prima volta oggi da La Quinta Columna) mediante microscopia elettronica e spettroscopia.
Alcune delle tecniche utilizzate da varie università pubbliche del nostro paese (N.d.T : la Spagna).

Già il vaccino antinfluenzale 2019 conteneva nanoparticelle di ossido di grafene.
Naturalmente anche tutti i nuovi vaccini antinfluenzali ed i nuovi “presunti” vaccini intranasali anti-COVID che stanno per lanciare sul mercato contengono enormi dosi di nanoparticelle di ossido di grafene.

Ma cos’è esattamente l’ossido di grafene ?

L’ossido di grafene è una sostanza tossica che genera trombi nell’organismo, coagulazione del sangue, alterazione del sistema immunitario tramite scompenso del cosiddetto bilancio ossidativo.

Qualsiasi dose di ossido di grafene aumentata tramite qualsiasi via di somministrazione provoca istantaneamente il collasso del sistema immunitario e la conseguente tempesta di citochine.

Inoltre l’ossido di grafene accumulato nei polmoni genera polmoniti bilaterali per diffusione uniforme nel tratto alveolare polmonare.
L’ossido di grafene causa un sapore metallico.

Adesso forse inizi a capire qualcosa.
Forse tutto questo comincia ad avere senso per te ora.

L’ossido di grafene inalato causa l’infiammazione delle membrane mucose e di conseguenza la perdita del gusto e la perdita parziale o totale dell’olfatto.

L’ossido di grafene acquisisce potenti proprietà magnetiche all’interno dell’organismo.
Questa è la spiegazione del fenomeno magnetico che miliardi di persone in tutto il mondo hanno già sperimentato dopo varie vie di somministrazione di ossido di grafene.
Tra questi il cosiddetto “vaccino”.

L’ossido di grafene è il “presunto” SARS-CoV-2

Quindi il “presunto coronavirus” che provoca la “malattia” chiamata COVID-19.
Infatti è ben noto che NON sia mai stato isolato fino ad ora alcun nuovo “virus”.

Nessun isolamento, nessuna “purificazione”.
Come riconosciuto
(a denti strettissimi, N.d.T.) anche dalla maggior parte delle istituzioni sanitarie ai più alti livelli ed dei paesi più evoluti (ad esempio il CDC USA, N.d.T.) quando sono stati interrogati in merito.

Quindi ne consegue che la malattia COVID-19 è il risultato dell’introduzione di ossido di grafene attraverso varie vie di somministrazione.

L’ossido di grafene è estremamente potente e forte negli aerosol.
Come la presunta SARS-CoV-2.

Come ogni materiale, l’ossido di grafene ha quella che chiamiamo “banda di assorbimento elettronico“.
Questo significa che esiste una certa frequenza oltre la quale viene sollecitato e si ossida molto rapidamente, rompendo così l’equilibrio con la moltiplicazione nell’organismo della sostanza tossica contro le nostre riserve naturali di glutatione antiossidante.

Il ruolo della tecnologia 5G nel losco disegno delle elite

Proprio questa banda di frequenza viene emessa nelle nuove bande di frequenza della nuova tecnologia wireless 5G.
Ecco perché il dispiegamento di queste antenne non si è mai fermato durante la cosiddetta “pandemia”.

Infatti sono stati (guardacaso ! N.d.T.) tra i pochi servizi che sono stati mantenuti nei cosiddetti lockdown, insieme ad una sorveglianza “speciale” (come mai ? N.d.T.) di queste “antenne” da parte di tutte le più alte forze di sicurezza nazionali.

Ossido di grafene
Il ruolo della tecnologia 5G nel losco disegno delle elite…

Esiste pure il sospetto (ancora non confermato) che sia stato introdotto ossido di grafene pure nelle fiale somministrate nella campagna antinfluenzale 2019 (e questo ad esempio spiegherebbe il perchè nelle zone dove sono state fatte campagne a tappeto del vaccino influenzale 2019 ci siano stati un numero maggiore di decessi – soprattutto fra gli anziani –  nella popolazione, come ad esempio nella Bergamasca, N.d.T.), poiché già allora era usato come coadiuvante.

Con le successive prove della tecnologia 5G in diverse parti del mondo, la “malattia” COVID-19 si è via via diffusa (prima) tramite interazione di campi elettromagnetici esterni e (poi, ora) tramite ossido di grafene introdotto nei corpi della gente.

E’ bene inoltre ricordare che tutto è iniziato a Wuhan.
Prima città campione pilota nel mondo ad utilizzare su larga scala la tecnologia 5G a fine Novembre del 2019.
Una coincidenza nello spazio e nel tempo davvero singolare.

Naturalmente sia la versione del pangolino che quella della zuppa di pipistrello erano semplicemente fake news per sviare l’attenzione sul reale problema (una tattica ben nota, N.d.T.).

Lo scopo dell’utilizzo dell’ossido di grafene è molto più oscuro e difficile da spiegare di quello che si possa immaginare.
Per questo motivo sin dall’inizio è necessario che tu prima assimili tutte queste informazioni e poi “resetti” tutte le notizie che hai appreso fino ad ora riguardo la cosiddetta “malattia” dalle più alte istituzioni governative che non solo “hanno consigliato” la popolazione di proteggersi.
Ma addirittura la costringono ad utilizzare ciò che potenzialmente li farà ammalare della “malattia” stessa.

Logicamente, ora che sappiamo che la causa o l’agente eziologico della “malattia” è proprio un agente chimico tossico e non un agente biologico, sappiamo come attenuarla.
Aumentando i livelli di glutatione.

A cosa serve il glutatione

Il glutatione è un antiossidante naturale presente in riserve nell’organismo.
Alcuni dettagli ti aiuteranno a capire perfettamente tutto ciò che è stato riportato dai media (e soprattutto il perchè, N.d.T.).

Il glutatione è estremamente alto nei bambini.
Pertanto la “malattia” non ha quasi nessun impatto sulla popolazione infantile.

Il glutatione scende molto considerevolmente dopo i 65 anni di età.
Ecco perchè il COVID-19 è particolarmente diffuso nella popolazione senile.

Il glutatione è a livelli molto alti nella popolazione sportiva intensiva.
Ecco perché solo lo 0.22% degli atleti si è ammalato.

Ora capirai facilmente perché innumerevoli studi nella pratica hanno dimostrato che il trattamento con N-acetilcisteina (che è un precursore del glutatione nel corpo), o glutatione somministrato direttamente, ha sempre “curato” molto velocemente il COVID-19 nei pazienti.

Semplicemente perché i livelli di glutatione sono stati aumentati per far fronte all’agente tossico somministrato chiamato ossido di grafene.

Ossido di grafene
La giustizia cercherà in tutti i modi di agire il più velocemente possibile…

La scoperta compiuta da La Quinta Columna dimostra che si tratta di un vero e proprio attacco di bioterrorismo da parte di quasi tutti gli Stati (o quantomeno con la complicità di praticamente tutti i governi) a tutta la popolazione mondiale.

Ciò costituisce un crimine contro l’umanità (ed ecco perchè da tempo chiediamo e soprattutto ci stiamo muovendo per un nuovo processo di Norimberga nei confronti di politici, medici, personale paramedico e giornalisti, N.d.T.).

Perciò è assolutamente essenziale e vitale che tu metta queste informazioni a disposizione della comunità medica locale.
Medici generici, infermieri e servizi sanitari in generale, ma anche i media e la stampa locale e regionale (ovviamente per ovvi motivi non il mainstream, televisioni e grandi testate giornalistiche, N.d.T.), così come tutte le persone che stanno intorno a te.

La Quinta Columna stima che decine di migliaia di persone moriranno ogni giorno dal momento che inizierà la nuova e prossima accensione tecnologica del 5G.

Anche perchè occorre tenere sempre presente che in questo momento non sono solo gli anziani nelle case di riposo ad essere “vaccinati”con ossido di grafene, ma – come ben saprai – la gran parte della popolazione è già stata vaccinata, anzi “grafenata” con dosi graduali di ossido di grafene.

Il corpo ha una capacità naturale di eliminare questo agente tossico.
Ed è proprio per questo che tutto il personale che è coinvolto in questo crimine propone una terza dose (da somministrarsi ogni anno per tutti i prossimi anni che ti rimarranno per vivere) per mantenere il grafene nel tuo corpo.

Nel pdf che ho mostrato sopra sono presenti tutte le prove di ciò che è stato spiegato fin qui.
La giustizia cercherà in tutti i modi di agire il più velocemente possibile.

Ma nel frattempo la gente continuerà ad essere spinta giù in un precipizio senza fondo.
Se stai guardando questo materiale audiovisivo (e non avrai paura di sapere come stanno davvero le cose, N.d.T.), capirai che per più di un anno sei stato totalmente (ma anche ingenuamente) ingannato dalle più alte istituzioni dello Stato.

E forse solo ora capirai tutte le incongruenze che hai osservato nei telegiornali.

Traduzione in italiano a cura di Veronica Baker



44


You cannot copy content of this page