Oops…(I did it again)

Pubblicato il 31 Agosto 2020 da Veronica Baker

L’informazione costituisce un elemento cruciale in una effettiva democrazia.
Bisogna mettere fine alla censura sulle informazioni od alla loro falsificazione in nome di presunti interessi della “sicurezza nazionale”.

Erich Fromm


Ieri avevo chiuso il resoconto sulla manifestazione pacifica di Berlino con la seguente affermazione :

Questa volta non possono proprio affermare che si è trattato di una manifestazione di qualche migliaio di nazisti aderenti alla “teoria della cospirazione”.

Invece…Oops…!
Ecco alcune “perle” tratte da quelle che un tempo erano considerate fonti serie e soprattutto attendibili :

New York Times : “La polizia di Berlino ha fermato la dimostrazione anti-restrizioni perchè i manifestanti hanno rischiato di diffondere la malattia”
BBC : “Centinaia di arresti effettuati dalla Polizia tedesca”
Euronews : “Estremisti di destra tentano di prendere d’assalto il Bundestag”

Oops
Nessuna sorpresa in effetti…

Nessuna sorpresa in effetti.

Google ormai da giorni censura preventivamente nei suoi motori di ricerca diversi articoli di questo blog.
Per di più de-indicizzandone molti di quelli già presenti nella sitemap.
Motori di ricerca alternativi come DuckDuckGo invece visualizzano correttamente tutti gli articoli pubblicati.

Ma non vale più nemmeno la pena menzionare questo fatto.
Così come i giornali spazzatura italici.

E’ noto che tutti principali mass-media siano collusi con il “Club”.
Caldeggiano in modo evidente la creazione di uno stato di Polizia mondiale che privi tutti i cittadini di ogni libertà.

I governi stanno usando l’intera truffa del “virus killer” come mezzo per sopprimere la libertà di espressione del popolo.
Ma questa “stronzata” è talmente grande e vigliacca che i giornalisti, i medici e gli infermeri stanno davvero rischiando la vita.
Stanno camminando sul ciglio di un precipizio, senza rendersene conto.

Durante le rivoluzioni – perchè sarà ciò che vedremo entro pochi mesi intorno a noi – queste persone saranno viste come traditori del popolo.
Saranno trascinate fuori dai loro uffici ed impiccate.
Oppure giustiziate dopo un processo sommario dove non verrà concessa loro alcuna possibilità di difesa regolare.
E tutti i loro beni ovviamente confiscati.

Quando si tradisce il popolo, si rischia la vita.
Un fatto che capita praticamente in tutte le rivoluzioni.

Tutta questa gente dovrebbe iniziare a porsi qualche seria domanda sul loro futuro.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page