Onestà intellettuale

Pubblicato il 20 Settembre 2021 da Veronica Baker

Se vuoi essere creduta, sii onesta.
Se vuoi essere onesta, sii sincera.
Se vuoi essere sincera. sii te stessa.

Veronica Baker


Onestà intellettuale

1975 728 e1631629028937
L’onestà intellettuale è la capacità di osservare se stessi con gli occhi di qualcun altro…

L’onestà intellettuale è la capacità di osservare se stessi con gli occhi di un altro.

In poche parole saper contemplare le nostre idee e opinioni con distacco, soppesando prove e argomenti per la loro razionalità.

E non certo per la soddisfazione che possono darci in modo effimero, cercando di prendere presso i propri lettori meriti che non si hanno o che si ritiene di avere avuto per una gloriosa opera passata.

Oppure nella speranza di ottenere approvazioni e – talvolta – qualche piccola soddisfazione in campo economico, soprattutto se si vive un periodo di vacche magre e si è perso il lavoro a causa di decisioni inique da parte delle istituzioni.

Ma l’onestà intellettuale dovrebbe imporre – davanti all’evidenza dei loro limiti, di una infondatezza od anche di una possibile fallacia delle proprie idee o convinzioni – di riconoscere almeno il buon lavoro altrui.

A chi si può chiedere di essere intellettualmente onesto ?
Quantomeno a chi lotta davvero senza secondi fini per il nostro progresso, il nostro bene comune, la nostra libertà, il nostro bene comune.

E non chi vuole avere esclusivamente (od anche) un tornaconto economico da una lotta per la libertà.
In questo caso, ritengo che chi si comporti in questa maniera non sia fino in fondo intellettualmente onesto.

Nelle ultime settimane, infatti ho assistito ad episodi cui da questo momento in poi glisserò sempre, ma che mi hanno lasciata quantomeno perplessa.

Prima il saccheggio di parti integrali di traduzioni da questo sito da parte de La Quinta Columna International, il cui team ha “casualmente” usato il tasto sinistro del mouse “dimenticandosi” di citare la fonte (unica richiesta, anzi gentilezza).

In effetti, succede davvero molto spesso.
Ma citare od almeno menzionare la fonte è sempre cosa gradita, anche quando è scritto espressamente che la diffusione del materiale è libera (come è giusto che sia).

Oggi invece, in occasione della notizia della pubblicazione di questa interrogazione parlamentare al governo italiano (che a mio parere non serve proprio a nulla), un famoso sito di “complottologi” facente parte della blogosfera (di cui in pubblico non voglio fare il nome, eventualmente in privato posso dare delucidazioni in merito) si è affrettato a prendersi il “merito” delle analisi che avrebbero portato alla richiesta della suddetta interrogazione a risposta scritta.

In realtà pare che nella suddetta interrogazione sia stata utilizzata una buona parte del materiale (5G versione moderna dei forni crematori di Auschwitz e Magnetismo superconduttività e grafene) che ho personalmente tradotto in questo mio spazio web, e non certo quella presente nel precedente sito che ormai è aggiornato solo saltuariamente e non più giornalmente.

Ma il punto non è nemmeno questo.
La parte del lavoro di ricerca più importante – quella fondamentale – non è stata effettuata nè da me, nè da la Quinta Columna, nè dal precedente sito menzionato.
Ma – come ho citato più volte in questo mio sito – dal canale Telegram Info Vacunas del ricercatore indipendente Dani Diaz (che non conosco personalmente).

Un altro dei tanti autori “silenziosi” che – come me – lavorano da dietro le quinte fornendo ed analizzando materiale senza chiedere davvero nulla in cambio.
E che spesso sono addirittura osteggiati da coloro che invece vogliono “oscurare” il lavoro altrui, prendendosi sempre tutti i meriti.

Onesta intellettuale invece vorrebbe che venga sempre e comunque segnalata la fonte di uno studio o di un articolo.

Ricordo inoltre che Her Own Destiny è un blog indipendente e totalmente autofinanziato, che non fa propaganda per nessuno (nemmeno per me stessa).
E dove chi scrive non ha mai avuto davvero alcuna intenzione di intraprendere una carriera presso qualsiasi istituzione finanziaria, multinazionale, governo, o mass-media appartenente al mainstream.

Questo è il motivo per cui non sono (e non saranno mai) accettati alcun tipo di :

Contenuti sponsorizzati
Pubblicità da terze parti
Finanziamenti esterni

Il motivo è semplice,
Sono nata libera.

E voglio rimanere libera.
Per sempre.

Al contrario, apprezzo sempre tutti coloro che mi spediscono del materiale, che visiono sempre completamente e che talvolta posso lasciare in archivio per qualche giorno aspettando la occasione giusta per pubblicarlo.

A tutti ancora una volta : grazie !

E ricordiamoci sempre di essere empatici e positivi con il mondo intorno a noi.
Ci tornerà indietro solo del bene.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page