Nuove professioni

Pubblicato il 13 Dicembre 2004 da Veronica Baker

Ci sono un SACCO di nuove offerte di lavoro, per lavori strapagati, con “ottime retribuzioni”.
Le cose che servono alla ripresa del paese , insomma:

  1. AGENTE: in pratica, un piazzista ridipinto. Si fa chiamare “agente”, uno che agisce, ma alla fine è il classico venditore di enciclopedie porta a porta, con un po’ di restyling. A sentire i buffoni , guadagnerebbe da 30 mila a 250 mila €. In realtà il lordo è così alto perchè ci si deve pagare le spese di un tenore di vita fatto di pubbliche relazioni, e le mazzette per i “regali” da fare ai “responsabili ufficio acquisti” delle grandi aziende. In realtà mangia scatolette di tonno, evitando di sporcarsi di unto la cravattina dell’ UPIM.
  2. STOCK MANAGER: peggio ancora. E’ sempre un piazzista , ma deve vendere i rimasugli di magazzino dell’azienda. In pratica, due volte su tre incendia il magazzino per riscuotere l’assicurazione, la rimanente parte è socio di una ONLUS che manderà le rimanenze nel Terzo Mondo e in cambio prenderà soldi dallo stato e dalla UE. A volte vendicchia qualcosa, quando può corrompere un addetto acquisti e/o truccare la contabilità. Mangia scatolette di tonno, e a volte avanzi di magazzino di aziende alimentari. Anche lui ha il problema di non ungersi la cravattina finto Regimental.
  3. STRATEGIC KEY ACCOUNT: nessuno ha ancora capito che faccia. Teoricamente dovrebbe “tenere i contatti con i negozi”, per cui siamo tenuti a pensare che sia un telefono, ma non si capisce allora il perchè ci sia la parola “KEY” nel nome di questo impiego. Un altro piazzista .
  4. STORE MANAGER: e’ il direttore di un negozio che appartiene ad una catena, in pratica un commesso che ha fatto carriera divenendo dirigente di un punto vendita. Normalmente da quel momento fa mobbing verso gli ex colleghi. In cambio di una provvigione irrilevante, si becca tutte le grane del mondo dei negozi e ha orari impossibili. La retribuzione comprende le spese di uno stile di vita “promozionale”, e di farsi una famiglia non se ne parla perchè deve poter essere spostato in altri negozi se c’è bisogno in altre sedi.
  5. RESPONSABILE DI STABILIMENTO: il tizio che deve andare negli stabilimenti stranieri ad affiancare la dirigenza locale. In pratica, un negriero che deve arrivare  con la frusta e far si che i dipendenti lavorino sodo. Nella media, gli “stabilimenti all’estero” sono in posti dove dovete bollire l’acqua e scansare le cimici nel letto , ma questo solo se siete in un’albergo di lusso altrimenti potrete giocarci a dama tanto sono grandi. Il reddito non comprende di solito niente di tutto ciò che serve per tenere in piedi una vita in due nazioni. Inoltre dovete essere “disponibili a viaggiare”.
  6. CERTIFICATORI DEL BIOLOGICO: in pratica si tratta di andare in giro a certificare che le stesse aziende che hanno inquinato ogni cosa, poi abbiano aperto dei circuiti di scatole cinesi . Di solito le multinazionali prima producono schifezze con metodi produttivi altrettanto una schifezza, poi aprono aziende “biologiche” con le quali comprano la schifezza e la riciclano. In realtà i raccolti di queste aziende (che sono troppo piccoli in quantità per soddisfare l’industria) vengono gettati via e sostituiti con roba prodotta a costi irrisori in quantità massicce. Voi dovrete andare là e dire che “sì, un’ettaro di terra produce 35.000 tonnellate di grano , essendo coltivato con metodi biologici”. Il lavoro è ovviamente “saltuario” e si svolge in “clima di consulenza”. In pratica, vi usano per mettere una toppa e poi vi mandano affankulo, se scoppia lo scandalo la colpa è vostra (che ovviamente non c’entrate con l’azienda) e l‘immagine  della multinazionale è salva.
  7. REAL ESTATE FUND MANAGER: avete presente lo spam che vi arriva dove vi promettono di fare vacanze da sogno con 4 soldi? Nessuno ci crede, perchè per avere buoni servizi in luoghi esclusivi bisogna spendere tanto. Come tutti quelli che hanno professioni contenenti la parola “fund” e la parola “manager”, dopo avere piazzato un immobile fatiscente al gonzo di turno (ormai razza in estinzione) sono specializzatissimi nello scomparire come neanche Houdini sapeva fare. In pratica : truffatori.
  8. TECNICO DEL CONTROLLO QUALITA’: colui che scrive inutili fogli di carta che normalmente certificano il falso. Avete presente quando un’azienda vi chiama perchè ha perso la vostra fattura, oppure perchè chiedete una nota di credito e loro non riescono a rintracciare la fattura. Se fossero certificati ISO come dicono, a terminale dovrebbero avere TUTTO. Invece non lo sono.Un altro improduttivo truffatore, prodotto di leggi fatte per alimentare burocrati.
  9. RESPONSABILE LOGISTICA: un magazziniere. Solo che siccome i lavori faticosi li fanno i neri emigrati interinali, in pratica si tratta di quello che stampa le bolle di consegna, ascolta le proteste dei clienti e frusta i neri perchè lavorino. Chiunque abbia avuto a che fare con un qualsiasi reparto spedizioni di una qualsiasi grossa azienda, sa bene chi siano questi individui.
  10. FACILITATORE AMBIENTALE: l’apoteosi della buffonata della new economy, cioè colui che disbriga le pratiche per lo smaltimento di scorie e rifiuti. Molto bello a dirsi, in pratica gestisce la falsificazione dei certificati di pericolosità e i rapporti con la mafia dello smaltimento rifiuti illegale. Un criminale ridipinto.
  11. CREDIT MANAGER: il povero sfigato che deve chiamare i clienti per farsi pagare, e farsi negare quando chiamano i fornitori.
  12. RESP. CREDITO AL CONSUMO: uno che deve convincervi a comprare la roba a rate. Tradotto , vende carte di credito oppure fa televendite in tv.
  13. RESPONSABILE DEL CONTROLLO DI GESTIONE: quello che arriva e licenzia la gente perchè i soldi per pagare gli addetti NON LI HA.
  14. PRIVATE BANKER: un altro piazzista, che deve convincervi ad investire i soldi che non avete in investimenti identici a quelli che vi hanno rovinato. Chiedono il giubbotto antiproiettile , perche’ come vi ripresentate da quelli cui avete fregato i risparmi come minimo vi sparano.
  15. MANAGER DEL NON PROFIT: in pratica girano un sacco di soldi verso aziende che non esistono, ovvero sono non profit. Si tratta di stanziamenti dello stato o della UE , per aziende che in teoria non dovrebbero avere utili. Truffatori che fanno perno sui buoni sentimenti altrui.

Il problema reale di questa “economia” è : ho un tubo rotto che perde .
Dov’è un idraulico ?

You cannot copy content of this page