Non si tratta di schegge impazzite

Pubblicato il 24 Settembre 2020 da Veronica Baker

La resilienza non è una condizione ma un processo : la si costruisce lottando.

George Vaillant


L’Europa Occidentale è stata ormai completamente conquistata dai marxisti.
Adesso l’obiettivo principale sono i paesi anglosassoni.
In particolare quelli che da sempre sono controllati dalla ormai nota (e triste) alleanza Five Eyes.
Canada, Nuova Zelanda, USA, UK, Australia.

I politici di questi cinque paesi hanno iniziato ad agire in modo tirannico.
Il Canada ha chiuso i confini nazionali e mira ad un governo autoritario molto simile a quello dell’Australia e della Nuova Zelanda, che da tempo stanno attuando politiche dittatoriali.

Non si tratta di schegge impazzite
I lockdown stanno creando divisioni sempre più massicce fra le diverse classi sociali….

In Gran Bretagna la situazione sta peggiorando ogni giorno che passa.

Negli USA stanno aspettando la “rimozione” di Trump per agire.
Anche se non sarà facile.
Troveranno migliaia e migliaia di persone armate fino ai denti.
Sarà ben presto guerra civile.

E’ anche abbastanza ovvio che – secondo il piano di questi folli mondialisti – dopo avere conquistato il mondo anglosassone (se ci riusciranno) si dedicheranno a cercare di isolare dal resto del mondo Russia e Cina.

Ormai nel mondo molte città assomigliano a quelle che si vedono nei film apocalittici dove alla fine di una guerra o di un’invasione aliena l’umanità era stata completamente spazzata via.

Ci sono città ormai completamente deserte (come ad esempio Melbourne) che non si riprenderanno mai più.

I lockdown stanno creando divisioni sempre più massicce fra le diverse classi sociali.
Le classi inferiori – quelle che si guadagnano da vivere lavorando con mansioni fisiche e non da casa nel cosiddetto “smart-working” – stanno impoverendosi rapidamente.

Infatti questi sciagurati mondialisti da sempre desiderano creare una massa di miserabili senza cultura, nè arte nè parte.
Completamente dipendenti da un qualche misero sussidio statale.

Non si tratta di schegge impazzite

Come avevo già fatto notare nei primissimi giorni della farsa, il cosiddetto mondo “giusto” creato dal “Club” è una nuova economia “verde” che consisterà esclusivamente in questi settori :

Turismo. Frotte di turisti – naturalmente non prima del 2021 – verranno a visitare le bellezze paesaggistiche ed artistiche.
Piccolo artigianato. Un settore manifatturiero ridotto ad aziende a conduzione artigianale che lavorano nel bordo grigio che divide industria ed agricoltura.
Agricoltura a bassa resa, poco intensiva, con uno scarso uso di tecniche meccaniche e bioingegneristiche

Per altro esistono già paesi simili.
I paesi latino-americani più poveri.

Che infatti solitamente possiedono :

Una quantità di bellezze naturali e paesaggistiche da mozzare il fiato.
Un’enorme quantità di tradizioni legate alla religione.
Una quantità enorme di spiagge di una bellezza inestimabile.
Un’agricoltura poco intensiva e che presenta prodotti esclusivamente “biologici”.
Mestieri che si ereditano di padre in figlio, dalla bottega allo studio di professionisti.

Ovviamente i truffatori non mostrano mai tutto il “pacchetto”.
Ma solo una bella cartolina dove certe cose non si vedono.

Quello che infatti non raccontano i pauperisti che propongono questo modello economico “sostenibile” è che all’interno sono pure compresi :

Un substrato di povertà estrema, di persone che non riusciranno mai a salire di livello sociale sino al livello di “povero”.
Un substrato di assoluto analfabetismo che produce solo schiavi a buon mercato.
Una scuola dove nessuno che non venga da una famiglia adeguata potrà mai salire la scala sociale. E che produce esclusivamente disoccupati o figli di papà.
Un sistema organizzato e pervasivo di prostituzione legalizzata, pedofilia tollerata e mostruosità morbosa di ogni genere, che lavora come extra-reddito del turismo e che con il tempo diventerà una delle principali industrie nazionali.

Non si tratta di schegge impazzite o di singoli pazzi.
Come il tristemente noto Daniel Andrews.
O Boris Johnson che ha appena proposto un disegno di legge per tracciare tutti i cittadini del Regno Unito.

Questi politici stanno mostrando al mondo anglosassone (e ben presto nell’Unione Europea) il futuro che sta arrivando.
Hanno letteralmente bisogno di una oppressione totale per provare a conquistare il mondo.

Non ce la faranno, è evidente.
Ma ben presto il sangue scorrerà nelle strade.



BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page