Non ragionam di lor, ma guarda e passa…

Pubblicato il 10 Gennaio 2019 da Veronica Baker

Non ragioniam di lor, ma guarda e passa.

Dante AlighieriDivina Commedia, Inferno, Canto III, 51


Oggi viviamo nell’era della cafoneria dilagante.
Insulti, offese gratuite, volgarità alla massima potenza.

La democrazia diritto alla maleducazione.
E non più luogo civile dove esprimere le proprie idee.

Questo porta ad esporre le proprie argomentazioni in modo rabbioso e con parole forti.

Non ragionam di lor, ma guarda e passa…

Non più un confronto.
Piuttosto uno scontro.
Il terreno preferito dai cafoni senza argomenti.

Personalmente ho rinunciato a dialogare con chi non vuole capire.
Ma soprattutto fa finta di non capire.
E’ esclusivamente tempo perso.

Anzi, quando si sa di essere dalla parte della ragione questi elementi sono solo dei disturbatori della propria serenità interiore.

non ti curar di lor, ma guarda e passa...
La democrazia diritto alla maleducazione…

Chi desidera un cambiamento radicale della società – invece di provare a migliorare la sua situazione – sposta sul piano collettivo ciò che non ha risolto a livello personale.

Tendendo a desiderare una “nuova” società.
Più giusta, più equa.

Soprattutto più solidale.
Dove le sue “legittime” aspirazioni sarebbero finalmente soddisfatte.

Un “vantaggio” esclusivamente psicologico.

Così facendo trasforma il dolore interiore proveniente dalla sensazione di fallimento personale in un senso di gratificazione derivante dal sentirsi moralmente migliore di chi si concentra esclusivamente sulla cura del proprio particolare.

Sul piano pratico invece per migliorare il mondo intorno a noi è più utile raddoppiare gli sforzi nella cura del proprio orticello personale.
Invece che aspirare a cambiare il mondo.



HerOwnDestinyBanner


You cannot copy content of this page