Minutes of trading

Pubblicato il 7 Febbraio 2019 da Veronica Baker

Un uomo doveva scontrarsi in duello il giorno seguente.
Il suo secondo gli chiese : “Spari bene ?”
“Modestamente posso colpire il gambo di un calice di vino da quindici metri”, rispose il duellante.
“Molto bene” disse il secondo, nient’affatto impressionato.
“Ma puoi colpire il gambo del calice di vino mentre sta puntando una pistola carica dritta al tuo cuore ?”

Edwin LevèbreReminiscence of a stock operator


Minutes of trading

Minutes of trading
Il mercato deve dargli ragione subito…

Cosa fa chi specula per pagare una necessità urgente ?
Scommette, inseguendo esclusivamente il profitto.

Non puó permettersi di aspettare.
Il mercato deve dargli ragione subito.

Costui vede un’azione che nessuno voleva a 12 o 14 $ avanzare fino a 30$ – che sicuramente rappresenta il massimo – finchè raggiunge 50 $.
Questa è assolutamente la fine della salita.

Poi però va a 60, a 70, a 75 $.
A questo punto è una certezza che l’azione non possa andare oltre.

Ma va a 80 $, e poi a 85 $.
A questo punto sceglie la strada piú facile : smette di pensare che c’è un limite alla salita.

Al contrario fare trading è un mestiere molto duro.

I giochi virtuali, le esibizioni di profitti abnormi tramite simulazioni al computer non servono a nulla.
Talvolta investitori virtuali guadagnano milioni.
Ma solo sulla carta.

Non basta leggere libri e conoscere le esperienze altrui.
Le esperienze che valgono di piú sono sempre quelle fatte sulla propria pelle.

Ció che veramente distingue il vero o la vera professionista è la passione verso il mercato – e non verso il denaro od il facile profitto – che lo porta a trovare il tempo ed il modo di disciplinare sia i suoi comportamenti che il suo carattere.

Il professionista cerca prima di tutto di fare la cosa giusta piuttosto che focalizzarsi solo sull’utile.
Oltre a possedere doti fondamentali come impegno, volontà, dedizione al sacrificio, preparazione, competizione, voglia di emergere.

Costruendo qualcosa con le proprie mani, creandosi personalmente un lavoro diventando padroni o padrone di se stessi, della propria vita e del proprio tempo.



44


You cannot copy content of this page