Matrix, un film precursore del mondo distopico di oggi

Pubblicato il 19 Ottobre 2021 da Veronica Baker

Tanti di loro sono così assuefatti, così disperatamente dipendenti dal sistema, che combatterebbero per difenderlo.
Mi stavi ascoltando, Neo, o guardi la ragazza col vestito rosso ?

“Morpheus, citazione da Matrix”



Matrix è un film uscito nel 1999, diretto dai fratelli Wachowski che poi si sono androginizzati in sorelle Wachowski.

Il primo film della trilogia Matrix è ambientato in un futuro distopico in cui l’umanità è inconsapevolmente intrappolata in una realtà simulata, creata da macchine capaci di pensare per distrarre gli esseri umani mentre usa i loro corpi come fonte di energia.

E quando il programmatore di computer Thomas Anderson – sotto l’alias hacker Neo – scopre la verità, viene catapultato nella ribellione contro le macchine, insieme ad altre persone che sono state liberate da Matrix.

Questo film è stato il precursore del mondo distopico in cui stiamo vivendo in questo momento, mostrando la comprensione di ciò che è reale e cosa non lo è, la percezione del tempo, dello spazio e di tutto ciò che ci circonda.

Ma Matrix si distingue soprattutto per il suo onnipresente simbolismo cabalistico e il suo doppio linguaggio comprensibile esclusivamente ai cosiddetti “iniziati massonici”, oppure ai veri cercatori della verità assoluta.

Cos’è in realtà la Matrix ?

Alcune persone parlano di un programma per computer mentre altre parlano di un mondo immaginario.
La matrice è un sistema o un campo di informazioni ?

Sembra ipnotizzare l’individuo senza che questi possa rendersene conto.

La matrice ha un doppio ruolo.
Uno è far credere all’individuo di essere padrone del suo gioco, cioè libero di pensare, di agire e soprattutto di avere libertà di scelta.

L’altro scopo è quello di mettere l’individuo in uno stato di schiavitù senza che possa rendersene conto, e di essere il primo a difendere il sistema in cui è prigioniero.
In breve, la matrice artificiale conosciuta come la terza dimensione è sia un luogo di sperimentazione che di gioco.

Sfortunatamente, poche persone ne capiscono i pro e i contro.
Il sistema a matrice si nutre dell’uomo, che non è altro che una batteria di energia.

Questa energia verrebbe attirata attraverso le sue emozioni ed i suoi pensieri che sono a loro volta alimentati da un’eggregora collettiva che non gli appartiene ma che blocca l’individuo in un ruolo rotatorio e ciclico.

Quali sono le regole di questo gioco ?
C’è qualcos’altro oltre questa matrice ?

Chi sono i creatori, se ci sono ?
Esiste davvero un regno predefinito ?

Siamo in pericolo ?
Qual è lo scopo di questo gioco ?

Il film sostiene che viviamo in una matrice, una simulazione al computer controllata da forze superiori, e che il vero destino dell’uomo è il risveglio.

Predice anche l’evento dell’11 settembre 2001, per non parlare delle varie sequenze che si riferiscono a Baphomet, ed il progetto talmudista dietro la città di Sion.


Matrix


La comprensione esoterica dell’opera rivela che il prescelto è in realtà l’Anticristo che sarà a capo di Sion, e Morpheus è il dormiente che rappresenta il sistema che combatte il Dio Matrix.


Matrix


Analisi dei personaggi di Matrix

Tutti i personaggi hanno nomi biblici e informatici allo stesso tempo : Neo, Trinity, Oracle, Cypher, Morpheus…

Nella mitologia greca, Morfeo (Morpheus) è una divinità dei sogni profetici.
Figlio di Hypnos (il sonno) e di Nyx (la notte), Morpheus ha assunto la “forma” per presentarsi ai mortali e permettere loro di sfuggire alle macchinazioni degli dei.

Nel film contemporaneo Matrix, Morpheus è l’insegnante del signor Anderson alias Neo.
È essenziale mostrarvi un passaggio di un secondo di questo film uscito nel 1999.
Al 18° minuto del film Matrix, appare un’immagine : quella del passaporto del protagonista principale, Thomas Anderson alias Neo.

Naturalmente si tratta di un “messaggio” volontariamente inserito nel film da sceneggiatori “insider” per avvertire gli spettatori che un mondo illusorio stava per iniziare due anni dopo, alla data dell’11 settembre 2001.


Matrix


Anderson

Va notato che Anderson ricorda le Costituzioni di Anderson, uno dei testi fondamentali della Massoneria moderna.
La prima versione di questi testi fu scritta dal reverendo James Anderson (1678-1739).

Thomas

Thomas è un nome che deriva dalla parola aramaica per gemello, una gemellarità specifica della fraternità massonica.

Ricordo che ci sono due livelli di lettura di questo film.
Uno senza conoscenza dei nomi e dei simboli massonici, e l’altro con questa conoscenza.

La seconda ovviamente dà una storia completamente diversa…

A

Neo ha un secondo nome rappresentato dalla lettera A, ma perchè proprio la lettera A ?
E’ una rappresentazione del compasso, un noto simbolo massonico.

Data di nascita : 13 settembre 1971

Una data che lascia molto perplessi.
Se si scambia il 3 di ’13’ con l’1 di ’71’ si ottiene l’11 settembre 1973, la data dell’assassinio del democraticamente eletto Salvador Allende in Cile.

Questo assassinio sacrilego di un vero rappresentante eletto del popolo ha inaugurato decenni di manipolazione del potere in America Latina, in Africa e nel mondo, svuotando letteralmente il termine “democrazia” di ogni sostanza.

Data di scadenza del passaporto : 11 settembre 2001

È stato un puro caso o un gioco di sceneggiatori insider che sapevano cosa sarebbe successo due anni dopo ?
L’11 settembre 2001 è stata la campana a morto dello spirito democratico.

I funzionari eletti non hanno avuto più a cuore gli interessi del popolo, ma hanno mascherato costantemente il loro orientamento politico per il Nuovo Ordine Mondiale.
La cosiddetta élite ha obiettivi che sono deliberatamente nascosti al popolo.

Da allora viviamo in una totale illusione democratica.

Indirizzo e agenzia : Capital City

L’indirizzo di Neo è Capital City USA ed anche l’agenzia che rilascia i passaporti è Capital City.
Capital City può essere tradotto come Washington (colpita il giorno dell’11 settembre 2001 al Pentagono ed un poco pubblicizzato incendio alla Casa Bianca).

Può anche essere interpretato in parallelo come “Capital City”, un simbolo del capitalismo come le torri gemelle del World Trade Center cadute l’11 settembre 2001.

Bisogna ricordare che nel film Matrix, il campo dei ribelli si chiama “Zion“.
Nella Bibbia, Sion designa, tra l’altro, la città di Gerusalemme.
Ora, la Grande Opera tanto cara ai massoni comporta l’istituzione di un governo mondiale la cui capitale sarebbe proprio Gerusalemme.

Lascio al libero giudizio la pertinenza o l’irrilevanza di queste corrispondenze “fortuite”.

Rimane una domanda : cosa rappresenta il personaggio Morpheus in Matrix se accettiamo la decifrazione di cui sopra ?
Lui è l’Illuminato, colui che conosce Matrix sopra tutti i dormienti.

Egli è il maestro della Fraternità massonica, l’élite che dovrebbe portare avanti la Grande Opera fallacemente orientata al “Nuovo Ordine Mondiale”.

La sottigliezza di questo film è quella di fare piacere inconsciamente a chi vede il film molti simboli del Nuovo Ordine Mondiale.
Questi montaggi sono spaventosamente intelligenti, poiché tendono a farti apprezzare, per inversione di valori, i simboli di un nuovo ordine che comporta una disintegrazione etica, morale, sociale, economica e persino psichica.

In realtà è possibile decodificare più o meno allo stesso modo tutti i “grandi” film di Hollywood, vere e proprie macchine simboliche infernali rivolte al nostro subconscio.


BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page