Le pagine della vergogna (77)

Pubblicato il 30 Novembre 2021 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Il Karma sembra il tema predominante in questi tristi giorni.
Purtroppo come affermo sempre l’ignoranza a questo giro non paga.
Riposa in Pace.



Canada : pubblicità indegna, non possiamo permetterlo.



Romania : il governo cerca rogne, ricordate mica la fine del loro ultimo dittatore ?



Povero piccolo…



Questa è la situazione della Corea del Sud. No comment.



Modelli di coagulazione del sangue in persone vaccinate al microscopio



Questa è la verità dei fatti…



Come può esistere una variante di un qualcosa che non è mai stato isolato ?



Una persona anziana stava camminando instabile insieme alla sorella, quando improvvisamente è crollato nel parcheggio e nell’ingresso principale dell’ospedale di Manises a Valencia.
Un chirurgo che stava andando al lavoro passava di lì per caso e ci ha aiutato a sollevare lui e sua sorella nel mio veicolo e a portarlo alle porte d’emergenza dove ho chiamato una barella.

Di nuovo la solita “inoculazione” ?
Il dottore mi ha guardato come per dire : sì, e ringraziandomi.



Non solo questa partita, ma anche quest’altra nella Premier è stata temporaneamente sospesa per emergenza medica.



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page