Le pagine della vergogna (81)

Pubblicato il 6 Dicembre 2021 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Compilation di calciatori che subiscono improvvisi malori : una spiegazione esauriente dei motivi la ha fornita il Dr. Andreas Noack.



Forti con i deboli e deboli con i forti.
Certo, le leggi dovrebbero essere sempre rispettate, ma quando non vengono più garantiti nemmeno i più elementari diritti civili, la protesta quantomeno è lecita…




Firenze : Un applauso alle zelanti forze dell’ordine locali che hanno proibito di salire sull’autobus ad una donna di 90 anni (per altro pure già “avvelenata” pure) che non ha il Grin Kaz.
Complimenti !



Aguzzate a vista.
Anche allora iniziò così, lo conoscete il finale, vero ?


photo 2021 12 06 18 50 30


il prototipo


photo 2021 11 24 14 39 28


Anche in questo caso, aguzzate la vista e trovate le correlazioni.


photo 2021 12 02 14 54 38



Scene di ordinaria follia.



Australia : Ben Madgen, fra i più noti cestisti australiani : “ al pronto soccorso per una pericardite dopo…Pfizer


Schermata 2021 12 05 alle 18.14.11


Grecia : Stevan Jelovac muore all’età di 32 anni dopo un ictus


1638728894 816797 1638728965 noticia normal recorte1


Argentina : Pfizer colpisce ancora.


Captura 1


Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page