Le pagine della vergogna (400)

Pubblicato il 19 Ottobre 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Bollettino di guerra



Il karma purtroppo ha colpito ancora, l’ignoranza purtroppo non fa sconti a nessuno…







No comment…








Ennesimo report (veramente molto dettagliato) sulla Biden Family, da parte del sito “Marco Polo“.
Ogni volta ne esce uno più “completo”, e non mi sorprende davvero nulla di quello che si legge sfogliandolo…l’ambiente descritto è questo da sempre (non solo da ora).

Occorre però sottolineare che è un report assolutamente di parte, e che, piuttosto casualmente (ma non troppo…) in altro dominio non collegato alla landing page (che strano…) appena segnalata campeggia il seguente avviso a mio avviso eloquente (notare anche l’avviso : “società onlus di stampo politico” di proprietà di Donald Trump(f), notoriamente uno squattrinato…una barzelletta, se non fosse vero, ma ormai gli USA sono lo zimbello del pianeta) :

Marco Polo, guidato da un funzionario della Casa Bianca di Trump, è un nuovo gruppo di ricerca senza scopo di lucro che smaschera la corruzione e i ricatti per promuovere un “rinascimento” americano.
Possiede una copia del computer portatile di Hunter.

Stanno scrivendo un rapporto completo – paragonabile per lunghezza al rapporto Mueller – sulla reale collusione straniera con i cinesi (ed altri) per l’1% del costo.
Se puoi sostenere il bilancio della loro organizzazione non profit, prendi in considerazione l’idea di farlo.

In bocca al lupo : gli USA saranno letteralmente distrutti sia militarmente che finanziariamente da questa ossessiva ricerca della guerra a tutti i costi, ed il baricentro economico/militare/politico finirà nelle mani dell’asse russo/cinese.

Ovviamente è tutto l’ambiente politico USA (e mondiale) ad essere nelle medesime condizioni, Trump(f) compreso (ma lo sono tutti i politici, ma proprio tutti), così come da sempre (ed in tutto il mondo) l’ambiente economico/finanziario che gira intorno a Wall Street…

Ad ogni buon conto, il report segnalato da “Marco Polo” è sicuramente degno di essere consultato ; con l’avvertenza che tutto ciò che è ivi riportato deve essere visto in modalità “bi-partisan”.



Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page