Le pagine della vergogna (372)

Pubblicato il 15 Agosto 2022 da Veronica Baker

Comunicare, ammesso sia possibile, è perfettamente inutile.

Veronica Baker


Le pagine della vergogna


Speciale : ruvido ma tremendamente reale

Le pagine della vergogna
Così facendo, mi sono resa conto di quanto poco le persone vogliano comunicare tra loro…

Negli ultimi 25 anni (non solo di blogging ovviamente, ma di vita vissuta) ho scambiato opinioni con politici, religiosi, scienziati, gente “comune”, insomma un po’ di tutto.

Rimarreste stupiti : chiunque sia “lui” o “lei” per voi, forse ci ho come minimo scambiato delle mail, se non proprio discusso di persona.

Così facendo, mi sono resa conto di quanto poco le persone vogliano comunicare tra loro.

La gente, il “popolo”, di cui tanto si tessono le lodi in questo momento, non cerca mai speculazioni affascinanti, ma tradizionalissime conferme.

Non cerca mai una crescita, ma piuttosto una mummificazione.
Non una rinascita, ma un sarcofago.

Negli anni ho sempre raggiunto cifre enormi di lettori, rendendomi conto di quanto sia davvero orrendo il cosiddetto “popolo”.

Lo so, a partire da questo momento diventerò per la maggioranza molto, molto antipatica…molto meglio così.
Preferisco affermare sempre le cose come stanno, senza peli sulla lingua e soprattutto senza dover fare dichiarazioni diplomatiche…

Molti di loro parlano di “rivoluzione”.

Ma tutto quello che ho sempre visto è esclusivamente una massa di cani rabbiosi, da cui non ne uscirà mai nulla di buono se non una globale immobilità contrassegnata da una microscopica, quanto inutile, frenesia individualista.

Sognano la rivoluzione perchè sognano di uccidere il vicino di casa, o giù di lì.
Niente di più di un sonno malvagio e malato.

Della ragione, dei sentimenti, della vita.
Vogliono solo auto-segregarsi, formando gruppetti che parlano solo tra loro.

Ogni eclettismo (ed ogni sincretismo) è considerato da loro una specie di sfida a qualche ortodossia, ogni tentativo di mettere le cose sotto prospettive diverse viene visto come la riapertura di una polemica del passato.

Prima o poi arriva sempre qualcuno che dirà più o meno :

“Non ti azzardare a toccare la tale virgola della tale cosa in cui crediamo”.

Ok, ok, avete ragione : le vostre scarpe nuove made in China (ma con brand italianissimo) sono un evento epocale.


photo 2022 08 11 07 48 23 e1660574410619
Alcuni dicono che la vita inizia a 40 anni, altri a 50. Sono tutte sciocchezze ! La vita inizia quando smettiamo di compiacere il pubblico…

…insomma, il peggio del peggio, la feccia del genere umano, la cosiddetta “forza del popolo”…purtroppo l’ho toccata varie volte con mano.

E negli ultimi tempi le cose sono pure peggiorate davvero di brutto, con vicende davvero tragiche da sembrare surreali, se non proprio inventate.

Ma purtroppo vere al 100% (sfido chiunque di loro a scrivermi, le loro risposte saranno pubblicate in chiaro in calce a questo post in forma integrale ed ovviamente anonima ; naturalmente non lo farà nessuno, perchè l’italiota medio solitamente lancia il sasso e poi nasconde la mano).

Dal tizio che si è allontanato dal mondo intero – soprattutto dalla sua migliore amica (che non ero io, specifichiamolo, questo personaggio non l’ho mai conosciuto di persona…) – scegliendo di vivere come un eremita in cima ad una montagna perchè afferma di essere stato “contagiato” dal “morso del cobra” (?) proprio da lei che lo ha amorevolmente curato quando era ferito gravemente e non poteva alzarsi nemmeno dal letto (lo ha detto la tivvù USA)…

…al cattolico bigotto che per un anno è venuto a chiedermi consigli, ed a piangere alle mie spalle sulle vicende tristi della sua vita e poi di punto in bianco per motivi “politici” ha mostrato la sua vera faccia dicendomi senza giri di parole che la discriminazione è ingiusta nei confronti di sua figlia, ma giusta per me (non che la cosa mi abbia toccato minimamente, essendo fuori completamente dalla fogna cui si riferiva da almeno 15 anni, ma è l’aberrante concetto che conta ; costui è diventato il personaggio simbolo di questa pagina della vergogna, visto anche che si è buttato in politica…)

Dall’altro tizio che da un anno e mezzo a questa parte viene nel mio sito solo ad aprire tutti i link (esterni ed interni, nemmeno fosse lo spider di Google…) nella speranza di trovare chissà quali “collegamenti” (forse cercherà qualche notizia da pubblicare nel suo aggregatore, chissà…)…

…allo pseudo-giornalista friulano (ma sud-americano di nascita) che fingeva di essere un accanito “no-vaccs” e mi mandava continuamente link che avrebbero dovuto secondo la sua mente contorta farmi arrabbiare perchè “mi avrebbero toccato nel profondo della mia anima” (un ragionamento che esisteva solo nella sua testa bacata, infatti oltre ad averlo sgamato alla seconda email l’ho fatto stancare di scrivermi per sfinimento, rispondendogli sempre in modo pacato e soprattutto gentile…).

Dal morboso tizio della Campania (lo scorso gennaio falso malato del “terribile virus”) che pubblica rigorosamente notizie false, che ho debunkerato per una ventina di volte e che viene in questo sito esclusivamente a leggere i “necrologi” ; esponente di punta di quelli che festeggiano la morte di qualunque “vaccinato” come se fosse una guerra (ma loro sono pluri-tamponati, quindi sono stati in(o)culati lo stesso, ma sono convinti di non esserlo stato, poveri illusi…)

…al venditore di trattori finto trader (di piadine romagnole, forse) che prima mi mandava link su Gesù (provenienti da Q, però…probabilmente ritiene che sia il nuovo Vangelo secondo Donald ?) ed immediatamente dopo affermava che “occorre uccidere tramite fucilazione tutti i nemici per il bene comune”…


Le pagine della vergogna
Insomma, negli ultimi tempi si sono moltiplicate le bande di alienati mentali, con cui è letteralmente impossibile discutere in modo pacifico…

E questi sono solo gli esempi più eclatanti.

Perché se dovessi riportare tutto ciò che ho in archivio potrei scrivere un libro a riguardo (e molto probabilmente lo farò).

Alla fine, ho capito una cosa.

La umanità – quella vera, non le cazzate di cui tanto si parla su internet e soprattutto in quelle cloache che sono diventati salvo rare eccezioni il 100% dei canali Telegram – è proprio ciò che manca nei rapporti si svolgono telematicamente.

In particolare al “popolo” di egoisti, individualisti, opportunisti come quello italiota (che per di più si vanta pure di avere proprio queste caratteristiche ; ecco perchè affermo che il karma farà il suo corso).

Non ho altro da aggiungere.
Ogni conclusione tratta da qualsiasi esperienza è sempre preziosa.

Se dovessi fare un bilancio di quello che ho compreso sul ”popolo” italiota (ma in generale sulla umanità globale), si riassumerebbe in “quasi tutti cercano (solo e sempre) delle conferme a quanto pensano già“, oppure, se preferite :

“Comunicare, ammesso sia possibile, è perfettamente inutile”.

E credo che questa frase, la summa di quello che si impara “frequentando” telematicamente circa duecentomila persone di tutto il mondo in 25 anni, sia il giusto epitaffio per questo mio post ruvido, ma tremendamente reale.


BannerVeronica 1


You cannot copy content of this page