Le pagine della vergogna (359)

Pubblicato il 18 Luglio 2022 da Veronica Baker

La gran massa dei tedeschi ignorò sempre i particolari più atroci di quanto avvenne più tardi nei Lager.
Lo sterminio metodico e industrializzato sulla scala dei milioni, le camere a gas tossico, i forni crematori, l’abietto sfruttamento dei cadaveri, tutto questo non si doveva sapere, ed in effetti pochi lo seppero, fino alla fine della guerra.

Per mantenere il segreto, fra le altre precauzioni, nel linguaggio ufficiale si usavano soltanto cauti e cinici eufemismi.
Non si scriveva “sterminio” ma “soluzione definitiva”, non “deportazione” ma “trasferimento”, non “uccisione col gas” ma “trattamento speciale”, e così via.

Primo Levi


Le pagine della vergogna


Bollettino di guerra.


ADDIO, maestra Margherita. Scomparsa a soli 50 anni








Non sanno più cosa inventarsi…




Forse il karma ha fatto il suo corso, ma…



…dovrebbe esistere ALMENO un atto MINIMO di RISPETTO nei confronti del DOLORE che hanno appena provato la madre e la cugina di un congiunto appena defunto, a cui va tutta la mia solidarietà ed a cui mando un forte abbraccio pur non conoscendole, sia pure virtuale.

Sul resto, meglio il SILENZIO ; ma invito tutti coloro che appoggiano le parole di tale “marco” (sicuramente non sarà nemmeno il suo nome reale) di cliccare la crocetta in alto a destra e di non tornare più nel mio sito ; semplicemente non sono personaggi a me graditi.

Così come da oggi non riporterò più alcun link (nè mai più consulterò) il sito che ha pubblicato questi infamanti commenti : stopcensura.online





Il karma…









52enne trovato morto in casa: nessuna ipotesi esclusa


ADDIO Raffaele. Padre di famiglia muore a 53 anni




Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page