Le pagine della vergogna (345)

Pubblicato il 21 Giugno 2022 da Veronica Baker

La ghiandola pineale è il centro della nostra anima e del nostro spirito.
Anzi, è il centro della nostra individualità umana, della nostra unicità.

In poche parole la nostra identità.
Quindi il centro della nostra vita.

Veronica Baker


Le pagine della vergogna


Speciale : ibridizzazione dell’anima e distruzione della ghiandola pineale.

Ieri ho ricevuto in allegato questo interessante post pubblicato su di un canale Telegram italiano.

Cara *****, eccomi ancora dalle sale anatomiche.
Osservo che nel cervello dei vaccinati tri-dosati : non trovo più la ghiandola pineale, nonostante numerose sezioni del cervello.
La pineale è la ghiandola più irrorata del nostro corpo dopo il rene, la vita è impossibile senza la sua presenza.

Pesa solo un decimo di grammo, produce la melatonina, è il centro della nostra anima e spirito come diceva il mio prof. di tecnica autopsia Vito Terribile Wiel Marin.

Quindi la distruzione della pineale sconnette lo spirito dal corpo.
Il corpo non si riconosce più a livello superiore.

La pineale invia e comanda gli impulsi elettrici lungo il fascio nervoso di His ; ogni giorno sono occupati i tavoli anatomici da morti improvvise quando la ghiandola scompare.
Produce oltre ad altri ormoni sconosciuti anche la melatonina che inibisce l’ingresso di ogni virus a livello cerebrale e impedisce la formazione di trombosi nei vasi sanguigni, oltre che a comandare il nostro ritmo di veglia.

Ecco perché è importante la distruzione della ghiandola pineale : per portarci nel transumanesimo (uomo collegato al computer).

La nostra distruzione come esseri umani.
Si avvera la profezia di Rudolf Steiner del 1917.
Quando avranno eliminato l’anima con i (cosiddetti, N.d.A.) “vaccini” solo allora…

Il concetto è corretto, ma è spiegato davvero male (molto probabilmente perchè si tratta di un messaggio apparso in un social).
Provo a fare un po’ più di chiarezza sul tema.


Parto dal concetto fondamentale, espresso in questo primo studio.


Ossido di grafene ridotto ed effetti sul sistema nervoso centrale


Basta forse la citazione iniziale :

“I risultati finora indicano che l’ossido di grafene ridotto ha il potenziale di trasportare farmaci nel cervello o di aprire la barriera emato-encefalica e permettere ad altri veicoli di trasportare i farmaci stessi nel cervello”, afferma la Dr. Da Cruz-Höfling, che ha iniziato a studiare modi per permeare la barriera emato-encefalica 20 anni fa”.

Quindi è evidente che hanno trovato il modo per “entrare” nel cervello umano.


Una rivoluzione transumanista


Su come funzioni l’intero meccanismo è fondamentale conoscere il lavoro di due ricercatori cileni, Christopher Montenegro e Guillermo Iturriaga, coadiuvati da Andreas Kalcker, inoltre ci sono anche le ricerche di…Veronica Baker, che segue sin dall’inizio questa pista ed ha contribuito attivamente esplorando gli effetti dell’ossido di grafene ridotto nel cervello umano.

Notare che è assolutamente improprio parlare di chip, ma di microprocessori (autoassemblanti) ; inoltre il Polyethylene Glycol contenuto nei veleni causa il Morgellons, che all’apparenza ha sintomi molto simili agli effetti collaterali dei cosiddetti “vaccini”.


Reti di nanocomunicazione wireless interagenti con il corpo umano : i “vaccinati” possono già essere controllati dall’esterno !


Questo è il “famoso” studio che ho portato avanti, ripreso poi anche da Tanker Enemy che lo ha pubblicizzato su larga scala.
Non credo che ci sia molto da aggiungere, dato che se n’è parlato diffusamente sul web.


Vaccini grafene e 5G portano dritti al neurocontrollo


In poche parole, sono riusciti a riprodurre la velocità del pensiero umano, e come modificarlo utilizzando le frequenze del 5G.
Lo studio lo dimostra proprio in modo scientifico/matematico.


Coaguli di sangue nel cervello “vaccinato” con mRNA


Ovvero come avvengono “tecnicamente” i malori (in particolare gli ictus) quando sfortunatamente qualche “vaccinato” si becca l’onda sbagliata (4G+ pure in questo caso successo in Brasile che ha avuto strascichi giudiziari in tribunale, dove AstraZeneca è stata condannata).

Cosa succede al cervello ?
Immagini choccanti quelle del video della autopsia.


Irradiazione e stato catatonico nell’uomo e negli animali


Questo non è altro che un esempio pratico di tutto quello che abbiamo visto ed una delle degenerazioni cerebrali cui abbiamo assistito.


Iniezione di aerosol a base di grafene nell’atmosfera : geoingegneria solare e ruolo degli aerogel


Qua si chiude definitivamente il cerchio, visto che il tema si unisce sia alla geoingegneria clandestina (chemtrails), sia al climate control, sia alla molto probabile (= in linguaggio scientifico significa certa) dispersione nell’ambiente di grafene tramite il suo massiccio utilizzo nei fertilizzanti (e la successiva creazione indotta nell’ambiente di “nuvole grafenate”).

In questo modo si spiega anche il fenomeno del cibo magnetico al grafene, dell’acqua, anche se ovviamente questa NON è l’unica modalità di avvelenamento nell’ambiente.


Le pagine della vergogna (324)


Questa è a mio avviso la spiegazione emotivo/intenzionale/animistica di quanto stiamo vedendo intorno a noi.


Purtroppo molti – anche e soprattutto fra coloro che si ritengono sani perchè “non vaccinati” – sono già ibridizzati nella mente e nell’anima.
Non è una novità perchè è così da anni ed anni.

Ormai sono senza cuore, cercano solo risposte della ragione, arrivando ad odiare tutto ciò che è bello, tutto ciò che è arte, tutto ciò che trasmette…amore.

La ragione assoluta infatti porta solo alla aridità di spirito ed in ultima analisi, alla cattiveria ed, infine, all’auto-distruzione.

P.S. : la ghiandola pineale è il centro della nostra anima e del nostro spirito.
Anzi, è il centro della nostra individualità umana, della nostra unicità.

In poche parole la nostra identità.
Quindi il centro della nostra vita.


Le pagine della vergogna


You cannot copy content of this page